Viaggiare News
Hotel

Gorgonia Beach Resort, Marsa Alam: una vacanza all’insegna della sostenibilità

Quando si atterra a Marsa Alam si ha la netta sensazione di essere atterrati più o meno su Marte, chiaramente per come Marte ce la immaginiamo: una infinita distesa di sabbia. 

Tutto si tinge proprio del colore della sabbia che sembra essere l’unica cosa ad esistere nel raggio di chilometri.

Eppure, quando si superano le mura dell’aeroporto e si iniziano a percorrere le strade larghe del Paese, ecco che alla sabbia si mescolano le piccole case, e poi il cielo, le palme e poi finalmente il mare.

Proprio sul Mar Rosso che ha reso tanto famosa la città egiziana, meta turistica tra le più ambite degli ultimi anni, si dislocano tanti, tantissimi villaggi vacanza.Gorgonia Beach Resort, Marsa Alam

Tra questi, per bellezza e peculiarità, è impossibile non citare il Gorgonia Beach Resort, un resort immerso nella natura incontaminata del Parco Nazionale Wadi el Gemal,  conosciuto e rinomato soprattutto per le sue attività sostenibili.

Anzitutto, il Parco Nazionale Wadi el Gemal – ovvero “la valle dei cammelli”- ha una dimensione decisamente considerevole, di circa 7000 kmq, ed è una delle più grandi valli del Deserto Orientale o Deserto Arabico.

Al suo interno si trovano le più antiche miniere di smeraldi del mondo, numerosi siti archeologici e diversi ecosistemi.

Dal 2003 questo splendido parco naturale, si costituisce da una parte terrestre e da un’importante area marina che si estende su 120 km di costa con una stupenda barriera corallina; fanno parte del Parco anche 5 isole sulle quali non si può attraccare ma solo fermarsi per lo snorkeling.

Il parco è l’ambiente ideale per lo sviluppo di flora e fauna locale e vi si possono infatti ammirare oltre 120 tipologie di piante, 500 specie animali, più di 200 di coralli e 45 di uccelli residenti, 150 tipologie di pesci e 8 di seagrass.

Wadi el Gemal ospita inoltre una comunità di più di 200 delfini (specie Stenella) concentrati soprattutto nel reef di Samadai nella Dolphin House.

Il parco attraversato da una pista, ancora oggi percorribile, che collegava l’antico porto tolemaico e romano di Berenice alla Valle del Nilo, ospita anche tutt’oggi una comunità di beduini, appartenente alla tribù dei beduini Ababda.

In questo contesto praticamente idilliaco, tra mare, storia e natura, si inserisce proprio il Gorgonia Beach Resort che da anni si impegna non solo a fare vivere ai turisti vacanze da sogno, ma a farlo salvaguardando l’ambiente e adottando formule di turismo ecosostenibile tanto da aver ottenuto il riconoscimento Green Star del Ministero per l’Ambiente Egiziano.

In questo resort cinque stelle è dunque possibile vivere autentiche esperienze a contatto con la natura e dichiaratamente a basso impatto ambientale: dalle escursioni nel deserto alla ricerca di suggestivi scorci inaspettati e panorami unici, al tour in e-bike attraverso il parco naturale, fino alla gita alla laguna sita nella località di El Qulaan, villaggio adagiato sui bordi di una baia naturale delimitato dal mangrovieto che offre una genuina ospitalità.

Immancabile naturalmente la possibilità di frequentare corsi di sub ed immergersi nelle acque cristalline per vedere con i propri occhi squali, delfini, tartarughe e tutti i pesci pelagici che vivono tra la barriera corallina, a strapiombo nel blu del Mar Rosso o nei giardini di corallo incontaminati.

Tutte le camere del Gorgonia hanno poi un affaccio sul mare o sulla rigogliosa vegetazione che circonda il resort e sono pensate per far vivere agli ospiti un soggiorno all’insegna della libertà e del relax che può essere ulteriormente favorito con una piccola tappa alla Spa, un ambiente esclusivo dall’atmosfera suggestiva dove sperimentare rituali tipici.

L’impegno per la sostenibilità del Gorgonia Beach si consolida inoltre nella collaborazione attiva con ’EIECP – Egyptian Italian Environmental Cooperation Project – un progetto ormai entrato nella sua terza fase di sviluppo, che ha come obiettivo quello di aiutare l’Egitto nello sviluppo sostenibile di aree protette attraverso la conservazione, la tutela e la rigenerazione delle preziose risorse naturali locali.Gorgonia Beach Resort, Marsa Alam

Inserendosi in un’area dal tessuto storico e sociale millenario, il Gorgonia Beach si è impegnato sin da subito a promuovere anche attività e progetti a supporto della popolazione locale, gli Ababda, con corsi per lo sviluppo di nuove competenze, la creazione di posti di lavoro, il miglioramento del reddito per le donne e le famiglie, l’accesso all’acqua, l’accesso all’istruzione, fino ad arrivare, durante il periodo Pandemico, a ristrutturare e riorganizzare al meglio il centro medico esistente nel villaggio di Abo Ghosoun, dove oggi risiedono circa 150 nuclei famigliari.

Il Gorgonia Beach si configura quindi come la meta perfetta per chiunque desideri scoprire le bellezze autentiche di una Terra preziosa tutta da esplorare.

Sofia Contini

CONDIVIDI:

Articoli simili

Settembre all’Arbatax Park

anna.rubinetto

Con gli hotel Royal Demeure soggiorni di classe in Toscana

anna.rubinetto

Armonia e benessere nel nuovo Podere Pansera in Calabria

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token