Reportage

Fate un nodo al fazzoletto, le prossime vacanze al Gatteo Mare Village sulla costa Romagnola

Facendo un salto nel tempo, se Caio Giulio Cesare si ritrovasse a percorrere lo storico “ponticello” narrato da Svetonio a cavallo del Rubicone, poserebbe le armi per regalarsi una splendida vacanza di puro divertimento. Le paludose terre che fra Rimini e Ravenna lambivano il mare Adriatico oggi si sono trasformate in un territorio ospitale e ricco di attrattive turistiche.cesare

La cittadina di Gatteo a Mare ne rappresenta un ottimo esempio; incastonata nella “costa gioiosa” fra le Cesenatico e Bellaria è un moderno centro vacanziero che si distingue per la sua struttura organizzativa unica nel litorale romagnolo. Il Village nasce dalla felice intuizione del direttore Massimo Vincenzi che nel 2007 pensò di trasformare l’intero paese in un “villaggio turistico” un po’ atipico ma molto funzionale (www.gatteomarevillage.it). Negli anni il progetto si è sviluppato con grande successo tant’è vero che oggi il consorzio vede associate 57 strutture alberghiere, 300 appartamenti, 30 stabilimenti balneari e un numero sempre crescente di esercizi pubblici. Lo scopo di questa collaborazione è quello di rendere indimenticabile il periodo di vacanza organizzando per gli ospiti una serie di attività di divertimento e spensieratezza proprio come in un villaggio turistico classico seppur diffuso su tutta l’area cittadina.

massimo

Da metà maggio a fine settembre un ricco calendario di eventi e attività d’intrattenimento coinvolgono la cittadina e tutti i suoi ospiti con una programmazione di eventi e attività ludiche e sportive. Una equipe di instancabili  e attivissimi ragazzi, coordinata da Luciano Cappelli capo animatore, organizza l’intrattenimento dalle prime ore del mattino fino a notte fonda. Per gli insaziabili appassionati del liscio la giornata comincia sulla spiaggia con il “ballo dell’alba” e per tutti uno spettacolare “risveglio muscolare” sulla riva del mare riscaldato dai primi raggi del sole. Negli stabilimenti balneari l’attività continua per tutto il giorno con aquagym, ginnastica, tornei di bocce, ping pong e racchettoni. I bambini sono intrattenuti con giochi in spiaggia, baby dance e tutte le varie attività proposte nel baby parking.

Tutto questo sotto l’attento occhio vigile di Massimo Bondi, vicepresidente del Gatteo Village nonchè presidente della Cooperativa Bagnini che con i suoi servizi garantisce la sicurezza sulla spiaggia e l’organizzazione perfetta degli stabilimenti balneari.

A Gatteo il divertimento è garantito dagli spettacoli ed eventi che si svolgono sotto il tendone del Pala G, il “sambodromo” romagnolo del liscio. In spiaggia, a pochi passi dal mare questo spazio è dedicato a sessioni di scuola di ballo, serate danzanti, spettacoli teatrali e animazioni sportive sempre organizzate dal Village.comitato

E quando arriva la sera, la festa comincia a suon di musica con esibizioni di orchestre e artisti nelle piazze principali della cittadina. Protagonista e direttore artistico degli eventi musicali che animano l’estate rivierasca è Moreno  “il Biondo” con la sua orchestra Grande Evento (www.orchestragrandeevento.it). Cantante, compositore, musicista: un artista a tutto tondo con un curriculum di tutto riguardo nel campo musicale e dello spettacolo che conduce  le notti del “liscio” con la sua verve di grande intrattenitore catturando l’entusiasmo del vasto pubblico. Ogni estate Gatteo diventa la capitale del liscio di tutta la Romagna dedicando due settimane di ballo e spettacolo. Con l’evento “liscio d’Amare” all’inizio e fine stagione estiva si ripercorre la tradizione propria di queste terre dove nacque Secondo Casadei e Raul, il continuatore della storica orchestra spettacolo conosciuta in tutto il mondo. Al suono di “Romagna mia”, nata nel 1954 dalla genialità creativa di Secondo Casadei e interpretata da nomi illustri del mondo dello spettacolo diventando vessillo della musicalità italiana nel mondo, un turbinio di ballerini volteggiano leggiadri nelle piazze e nelle vie cittadine. Un interessante percorso musicale si può effettuare sui luoghi che hanno visto protagonista Secondo partendo da Piazza Romagna Mia con una iscrizione dedicata al grande maestro per poi raggiungere con una breve passeggiata l’abitazione che vide nascere la famosa canzone  (www.comune.gatteo.fo.it/gatteomare/)

piazza rom

Secondo Casadei, era nato nel 1906 a Sant’Angelo di Gatteo da una famiglia di sarti ma ago e filo non lo interessavano affatto. Affascinato dalla musica dopo alcuni anni di studi classici lasciò il violino per dedicarsi alla musica da ballo. SI fece strada nel mondo musicale con una orchestra tutta sua che introduceva elementi innovativi nelle esecuzioni musicali classiche come il clarinetto in DO, il sax e la batteria affiancandoli al violino, al contrabbasso e alla chitarra. Compose più di mille opere fra valzer, mazurke e polche, un repertorio di “canzoni cartolina” che suonò in giro per il mondo riscuotendo grande successo come fondatore della canzone romagnola. Il suo vero talento risiedeva nella capacità di trasmettere un grande entusiasmo e una gran voglia di ballare che si perpetua ancora oggi attraverso le sue immortali melodie (www.comune.gatteo.fo.it/gatteomare/)

A mantenere vivo il ricordo e la filosofia di vita di questo grande personaggio è la figlia Riccarda che con le edizioni musicali “casadei sonora” ne tutela l’arte. La sede della casa discografica è a Savignano sul Rubicone facilmente raggiungibile da Gatteo a Mare; qui sono raccolte in forma museale tutte le testimonianze fotografiche e discografiche dell’autore, compresi gli spartiti originali di Romagna Mia. Vale davvero la pena di rinunciare a qualche ora di mare per visitare questa casa dei ricordi dove ci si può immergere in un’atmosfera del passato fatta di balere e orchestre che hanno segnato i tempi del secondo dopoguerra e che ancora ci fanno sognare (www.casadeisonora.it).riccarda

L’offerta alberghiera di Gatteo a Mare è di ampia scelta e di qualità: gli alberghi associati al Village mettono a disposizione degli ospiti tutti i servizi e le attività di intrattenimento fruibili con un semplice braccialetto verde da indossare per partecipare a tutte le iniziative in programma. L’Hotel Antonella, gestito da Fabio Paglierani presidente di Gatteo Mare Village è un accogliente struttura che coniuga qualità e tranquillità a pochi passi dalla spiaggia. Dotato di un ottimo ristorante, parcheggio custodito e servizio in spiaggia è posizionato in una zona centrale a pochi passi da Piazza della Libertà sede di tutti gli eventi musicali (www.hotelantonella.it). L’enogastronomia è un’attività che si integra perfettamente sul territorio che offre tradizioni culinarie e prodotti della natura in abbondanza: la piadina romagnola in tutte le sue versioni si può gustare da Pida e Pidàza (Via O.Respighi, 6/Gatteo Mare ); il pesce si manga da “Il mare in pentola” all’internno del bagno Alvaro. Una ottima cena a base di squisitezze della cucina tipica regionale si può gustare al ristorante Due Ponti (Via Fenili, Cesenatico) Dalle paste ripiene fatte in casa alla piadina sino alla carne cotta alla brace, lo chef aggiunge un tocco particolare ad ogni piatto per renderlo ancora più indimenticabile.

Prenotare la vacanza a Gatteo Mare Village è facile, basta telefonare al nr.  800913430 e richiedere il soggiorno più confacente alle proprie esigenze.

 

Testo e foto di Stefania Mezzetti

 

 

Articoli simili

Montecarlo così tanto in così poco spazio

anna.rubinetto

La grande bellezza di Torun

claudia.dimeglio

Il Salento dai presepi di Vignacastrisi alla fòcara di Novoli

anna.rubinetto
Please enter an Access Token