Viaggiare News
Destinazioni Europa

Baden-Württemberg: il lato verde della Germania

[dropcap]I[/dropcap]l Baden-Württemberg è una delle aree più visitate della Germania, si caratterizza per una grande varietà di panorami e paesaggi che ne fanno un vero paradiso per gli ambientalisti.

I folti boschi della leggendaria Foresta Nera e le biodiversità della Biosfera delle Alpi Sveve, gli alpeggi profumati di erbe aromatiche e i prati in fiore, i sentieri e le strade sterrate, i torrenti e i laghi, tutto in Baden Württemberg sembra fatto apposta per una vacanza outdoor.

In particolare in questo periodo estivo, ma anche fino ad autunno inoltrato, questo angolo di Germania diventa una sconfinata palestra verde sotto il cielo, attrazione irresistibile per gli sportivi professionisti ma anche per chi ama semplicemente praticare attività all’aria aperta.

In questo grande polmone verde infatti sono numerose le attività che vengono svolte: dalle tranquille passeggiate nel verde, alle escursioni e ai trekking più impegnativi, dal nordic walking al cicloturismo, dalla mountain bike al climbing… l’ambiente naturale è ancora intatto ed è vissuto come amico. Ma siamo pur sempre in Germania, e le strutture non tradiscono di certo la celebre efficienza tedesca: parchi e riserve protette, oasi climatiche, fattorie perse nel verde, hotel antiallergici, strutture in bioarchitettura, alberghi e ristoranti bio.

Un capitolo a parte merita la meravigliosa isola di Mainau, nel Lago di Costanza. Si tratta di una vera isola-giardino, i paesaggi sono in continua mutazione, dal punto di vista visivo sono presenti praticamente tutte le sfumature del verde che fanno da sfondo a un’infinita varietà floreale. Un piccolo elenco delle specie vegetali e floreali darà un’idea di quel che è Mainau: tulipani, narcisi, giacinti, rododendri, azalee, rose, dalie, arboreti, palme e agrumi. Un vero Eden insomma, da rispettare e preservare. Si pensi solo che nell’isola sono vietati tutti i mezzi di trasporto, compresa la bicicletta: va quindi esplorata esclusivamente a piedi, e questo favorisce i tempi della visita, che in luogo così non possono che essere lenti.

Da segnalare inoltre Bad Mergentheim, comune di poco più di ventimila abitanti, famoso tra l’altro per le acque salutari, i vini pregiati e l’ottima birra. Questa località termale è inoltre una base ideale per andare alla scoperta dell’intera vallata Taubertal, una miniera d’oro per gli amanti delle escursioni. Uno dei percorsi, in particolare, è un itinerario ad anello che attraversa i vigneti attorno a Bad Mergentheim, dove si producono vini da quasi mille anni. Si tratta di un sentiero didattico lungo il quale scoprire i segreti di questa tradizione vitivinicola e degustare il nettare dei vitigni locali, primo fra tutti il rosso autoctono Tauberschwarz. Per chi invece predilige la birra c’è il Bierwanderweg, il sentiero della birra: 8 chilometri tra boschi e prati che conducono alla fonte della Herbsthäuser, etichetta locale che attinge l’acqua dalla sorgente Dörtler e la ricetta dal XVI secolo.

Per maggiori informazioni sulla regione e sulla sua offerta turistica: www.tourism-bw.com.

Anna Rubinetto

CONDIVIDI:

Articoli simili

Lonely Planet UlisseFest a Rimini, 12-13-14 luglio 2019

anna.rubinetto

A Sharm el Sheikh, sulle spiagge dell’Eden Village Tamra Beach, è già estate

claudia.dimeglio

Emilia Romagna: il turismo riparte con 10 milioni di euro

anna.rubinetto
Please enter an Access Token