In crescita il numero di ecoturisti in Spagna

Ecoturismo significa fare turismo nel rispetto dell’ambiente, e questa è un’esigenza che si afferma sempre di più, di pari passo con la crescente sensibilità del pubblico ai temi ambientali. La Spagna è uno dei paesi con più destinazioni ecoturistiche, che racchiudono patrimoni di grande bellezza tra cui Parchi Nazionali e Riserve della Biosfera.

Secondo l’International Ecotourism Association (TIES), l’ecoturismo sta diventando sempre più popolare, insieme al turismo naturalistico. Ad oggi rappresenta il 20% del turismo mondiale e il 7% della spesa totale per viaggi turistici internazionali.

Il concetto di ecoturismo si basa su un uso responsabile delle risorse naturali e culturali, ed ha anche un importante valore sociale perchè la maggior parte delle destinazioni ecoturistiche si trova in aree rurali, aree spopolate dove l’ecoturismo offre opportunità di sviluppo sociale ed economico. In Spagna queste aree sono conosciute come la Spagna vuota.

In Spagna il numero di visitatori in destinazioni naturali (aree protette come parchi nazionali, parchi naturali, geoparchi, riserve della biosfera, Nature Trail 2000, ecc.) ha accolto oltre 31 milioni di visitatori nel 2018.

In generale “l’ecoturista” conosce l’area che visita e in molti casi il 64% degli intervistati ha scelto la propria destinazione su consiglio di amici e familiari. Ci sono circa 27 aree in Spagna con 400 aziende turistiche certificate secondo la Carta Europea Per il Turismo Sostenibile. Ci sono oltre 1.500 aziende nell’Associazione spagnola di ecoturismo.

Le strutture ricettive sono 289, e nel 2019  hanno ricevuto 781.654 ospiti. 208 società di attività sostenibili nel Club Spagnolo di Ecoturismo hanno avuto 1,3 milioni di ospiti, generando 1.414 posti di lavoro diretti.

Il profilo dell’ecoturista ha un’età compresa tra i 39 ei 65 anni, ha un livello di istruzione elevato, un reddito medio-alto e viaggia almeno una volta all’anno verso destinazioni ecoturistiche. Non sono necessariamente specialisti e viaggiano per visitare paesaggi e villaggi.

Le aree di particolare interesse includono Castiglia-La Mancia, La Gomera nelle Isole Canarie, Catalogna (Costa Brava ed entroterra), Andalusia, Asturie e Pirenei.

Per ulteriori informazioni:
Web ufficiale Associazione spagnola di ecoturismo: https://ecotouristinspain.com/
Osservatorio ecoturismo: https://soyecoturista.com/observatorio-resultados/
Portale Spain.info: https://www.spain.info/it/tema/spazi-naturali-ecoturismo/
Altri materiali: https://brochure.spain.info/it/turismo-sostenibile-in-spagna/

 

 

Ugo Dell’Arciprete

By | 2020-10-10T09:50:18+00:00 ottobre 2020|Destinazioni, Europa, Sport&Benessere|