Viaggiare News
Trasporti Voli

La programmazione invernale di Air France servirà 171 destinazioni

Con la pandemia ormai alle spalle, o almeno la sua fase più letale, torna la voglia di viaggiare ed Air France continua a riaprire la sua rete globale.

L’estate 2022 ha già mostrato confortanti segni di ripresa del traffico aereo, ed Air France si accinge a rimettere in funzione la sua intera flotta, portando i livelli di capacità sulla rete vicini a quelli dell’inverno 2019.

Durante la stagione invernale 2022-2023 (novembre 2022 – marzo 2023), la compagnia servirà 171 destinazioni, di cui 86 a lungo raggio e 85 a breve e medio raggio. 

Alla fine dell’anno decolleranno inoltre le nuove cabine di Air France per il lungo raggio. La compagnia aerea sta perseguendo la sua strategia di spostamento verso l’alto e sta gradualmente installando una nuova poltrona Business in 12 Boeing 777-300 ER, che è un vero e proprio letto piatto di quasi 2 metri. Una nuova porta scorrevole consente ai passeggeri di avere un proprio spazio, lontano dal resto della cabina. Il primo volo avrà luogo nelle prossime settimane a New York-JFK.

Lungo raggio: apertura del collegamento Parigi-Charles de Gaulle – Newark, ripresa dei voli per Città del Capo (Sudafrica) e Tokyo-Haneda (Giappone).

Air France sta portando avanti la sua politica proattiva di capacità nelle aree geografiche più resistenti, tra cui il Nord America e l’Africa.

In Nord America, per il secondo inverno consecutivo, Air France opererà un servizio diretto tra Pointe-à-Pitre (Guadalupa) e Montreal (Canada) a partire dal 22 ottobre 2022 con due voli settimanali operati da Airbus A320.

In qualità di compagnia aerea leader sulla rotta Parigi-New York, il 12 dicembre 2022 Air France inaugurerà un servizio diretto giornaliero tra il suo hub di Parigi-Charles de Gaulle e l’aeroporto New York-Newark Liberty (EWR), il secondo aeroporto internazionale che serve New York e l’area circostante. Questo volo giornaliero operato con Boeing 777-200 ER segna il ritorno di Air France a Newark, storica destinazione della compagnia aerea servita direttamente fino al 2012. Si aggiungerà al prodotto “Shuttle” offerto tra Parigi-Charles de Gaulle e New York-John F. Kennedy (JFK) con 6 voli giornalieri operati da Air France e 2 dal suo partner nello Skyteam Delta Air Lines.

Infine, la rotta estiva Parigi-Charles de Gaulle – Dallas sarà estesa per la stagione invernale con 3 voli settimanali operati con 777-200 ER.

In Africa, Air France riprenderà i voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Città del Capo (Sudafrica), sospesi dall’inizio della crisi Covid, a partire dal 30 ottobre 2022. 3 voli settimanali saranno operati con Boeing 787-9. Oltre a Città del Capo, Air France serve Johannesburg in Sudafrica con 7 voli settimanali.

Nota: nel quadro della graduale riapertura delle frontiere giapponesi, Air France ha rilanciato i suoi voli tra Parigi-Charles de Gaulle e Tokyo-Haneda (Giappone) lo scorso settembre, con 5 voli settimanali operati da Boeing 787-9. Quest’inverno Air France collegherà Parigi ai due aeroporti di Tokyo, con l’aeroporto di Tokyo-Narita che sarà servito fino a cinque volte a settimana da Parigi-Charles de Gaulle.

Corto e medio raggio: focus sulle destinazioni neve con 4 nuove rotte stagionali da Parigi-Charles de Gaulle verso Austria, Norvegia e Finlandia

L’inverno 2022-2023 sarà caratterizzato dallo sviluppo dell’offerta di Air France verso le destinazioni neve e il Nord Africa.

Dal 30 ottobre 2022, Air France lancerà una nuova rotta tra Parigi-Orly e Casablanca, con un volo giornaliero operato con Airbus A320. Nella stessa data, la rotta Nizza-Londra Heathrow (Regno Unito), finora operata solo durante il periodo di punta estivo, diventerà un servizio annuale, con un volo giornaliero operato con Airbus A320.

Inaugurata nel 2021, la rotta stagionale Parigi-Charles de Gaulle – Rovaniemi (Finlandia) riprenderà quest’anno dal 27 novembre con un massimo di un volo giornaliero operato con Airbus A320 durante il periodo natalizio.

Il 10 dicembre 2022, quattro nuove destinazioni si uniranno alla rete di Air France:

  • Kittilä (Finlandia) e Tromsø (Norvegia), entrambi serviti una volta alla settimana, rispettivamente con A320 e Airbus A319. Tromsø sarà la destinazione più a nord dell’intera rete Air France-KLM.
  • Innsbruck e Salisburgo (Austria), con rispettivamente 2 e 1 volo settimanale operato con Embraer 190 a partire dal 10 dicembre 2022.

Infine, le rotte estive Parigi-Orly – Tunisi (Tunisia), Marsiglia – Algeri (Algeria), Tolosa – Algeri (Algeria) e Tolosa – Orano (Algeria) saranno prolungate per la stagione invernale.

I dettagli sugli orari dei voli, i giorni di operatività e le tariffe sono disponibili su airfrance.comQuesto programma di volo è soggetto a modifiche e rimane subordinato all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni governative. Sarà attuato tenendo conto delle misure sanitarie in vigore nei vari Paesi o destinazioni servite.

Per verificare le condizioni di ingresso e i documenti richiesti all’arrivo a destinazione si può visitare il sito airfrance.traveldoc.aero.

Ugo Dell’Arciprete

CONDIVIDI:

Articoli simili

Ryanair vuole tornare ad Alghero e Pescara

redazione1

Numeri da primato per Ryanair nel 2012

redazione1

Corsica Sardinia Ferries a salvaguarda del Santuario Pelagos

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token