Viaggiare News
Destinazioni Slide3

Turchia: cosa vedere sospesi tra oriente e occidente

TurchiaLa Turchia è una terra affascinante, che accoglie visitatori da tutto il mondo attratti dalla sua storia, dalle bellezze naturali e da quell’allure unica, propria dei luoghi che hanno visto, nei secoli, incontrarsi e scontarsi culture diverse.

Scopriamo insieme quali sono le mete in Turchia più gettonate dai visitatori e qual è il periodo migliore per organizzare un viaggio in questo paese.

Dalla capitale alla Cappadocia, infatti, ci sono località in Turchia che bisogna assolutamente vedere.

 

Turchia: ecco i luoghi imperdibili


Istanbul
, come non parlare della città che ha visto convivere nei secoli cristiani e musulmani?

L’antica Bisanzio è ricca di storia, teatro di scontri sanguinosi, di viaggi di commercianti provenienti da tutto il mondo, luogo di attività dell’Impero romano d’Oriente e dell’impero Ottomano.
Ma Istanbul non è solo passato, è una città che nulla ha da invidiare ai comfort delle più moderne capitali europee.
Se stai organizzando un viaggio in Turchia, pensando a qualche giorno di permanenza a Istanbul, devi vedere assolutamente:

  • La moschea blu, capolavoro dell’arte ottomana, con le tipiche piastrelle di Iznik che le donano quel colore bluastro unico al mondo
  • Il Bosforo, il panorama da qui è mozzafiato.
  • La chiesa di Santa Sofia, oggi convertita in moschea.
  • La Cisterna Basilica o Palazzo sommerso, l’antico acquedotto di epoca romana in grado di contenere circa 80mila metri cubi di acqua che rifornivano la città di Costantinopoli. La visita nei sotterranei è qualcosa da non perdere, vista la maestosità della costruzione.

Nel tuo viaggio in Turchia, non puoi non visitare la capitale, Ankara.
È la città più importante dal 1923, snodo di traffici commerciali e culturali.
Le cui testimonianze sono custodite nel Museo delle civiltà anatoliche.
Per gli appassionati di fotografia, è d’obbligo organizzare una gita al lago di Tuz (Tuz Gölü), uno dei laghi salati più grandi d’Europa e del mondo.

Tra le meraviglie naturali della Turchia, Pamukkale lascia davvero a bocca aperta.
Le vasche di terme naturali, formatesi in seguito all’erosione dell’acque calcaree, sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Passeggiando lungo questo luogo incantato, il visitatore può oltre a fare il bagno, perdersi nella bellezza dei terrazzamenti e delle cascate di colore bianco.

 

La Turchia dall’alto in mongolfiera

Nella wishlist delle cose da vedere in Turchia, la Cappadocia è sicuramente una località imperdibile: una meraviglia che non sembra neanche appartenere a questo mondo.

Il volo in mongolfiera sopra i Camini delle Fate, così vengono chiamate le formazioni laviche tipiche di questa zona della Turchia, è un’esperienza suggestiva da conservare tra i propri ricordi per sempre.
Il giro in mongolfiera solitamente comincia alle prime luci del mattino e la visuale da circa 900 metri è davvero sorprendente!

Paesaggi che sembrano scolpiti a mano nella roccia vulcanica, paesini incastonati sulle colline, chiese bizantine dagli affreschi unici costruite nella roccia, città sotterranee, insomma una visita a questo museo a cielo aperto è davvero d’obbligo.

Visitare la Cappadocia significa anche prevedere il pernottamento in uno dei caratteristici hotel scavati nella roccia.

Viaggio in Turchia: ecco le spiagge più belle

La Turchia è una terra meravigliosa, ancora sottovalutata da chi è amante delle vacanze al mare.
In realtà, in Turchia, oltre alle bellezze storiche e paesaggistiche, ci sono spiagge bellissime e una costa lunga circa 7mila chilometri.

Dalla costa Egea a quella Turchese, a sud ovest del paese, a quella che si affaccia sul Mar Nero, vale davvero la pena raggiungere le sue spiagge incontaminate.
Le spiagge più belle si trovano sicuramente lungo la Costa Turchese, che va dal Mar Egeo al Mediterraneo.

Da visitare la spiaggia di Ölüdeniz, la laguna blu del Mediterraneo.
L’intera zona è considerata riserva naturale, qui la sabbia è chiara e il mare cristallino e calmo.

Meta particolarmente gettonata in estate, per godere della sua bellezza meglio organizzare un’escursione nella stagione primaverile.

Qual è il periodo migliore per andare?

Per scegliere il periodo più adatto per un viaggio in Turchia, bisogna informarsi sul meteo (come sempre quando si tratta di partire!)
Essendo un paese molto vasto, qui il clima è vario.
Ci sono grandi differenze climatiche tra Istanbul e le zone a sud bagnate dal mar Mediterraneo e dall’Egeo.

Quindi quali sono i periodi migliori? La primavera è la stagione dell’anno perfetta per visitare la Turchia, le temperature sono miti in tutto il paese, permettendo di spostarsi agevolmente da una zona all’altra.

Anche l’estate, con clima caldo ma ventilato, soprattutto nelle zone costiere, è un periodo interessante, nonostante le località marine siano particolarmente gettonate.
Perché non organizzare un tour in autunno?

In settembre e ottobre le temperature sono ancora miti e il litorale è la scelta perfetta per chi vuole ancora godere di una vacanza al mare, senza calca estiva.
L’inverno è l’unico periodo dell’anno in cui temperature davvero rigide, anche sotto lo zero, ci spingono a rimandare il viaggio!

 

Bene, ti abbiamo incuriosito un po’?

Qualunque meta della Turchia sceglierai, siamo sicuri, tornerai a casa con gli occhi pieni di bellezza “inaspettata”.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Il Magico Paese di Natale celebra quindici anni con un’edizione straordinaria

anna.rubinetto

Con il catalogo “mare e crociere”, Bravo-net vacanze offre tante proposte a portata di pagina

redazione1

Meravigliosi itinerari in Irlanda

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token