Viaggiare News
Eventi Montagna

Aosta celebra il compleanno nel solstizio d’inverno

Il 21 dicembre ha luogo il solstizio d’inverno, ossia la giornata più corta dell’anno. Non quella più fredda, anzi di solito gennaio e febbraio sono i mesi con le temperature più rigide, ma il solstizio segna l’inizio dell’attesa della primavera. E questa data ha un significato speciale per Aosta, il capoluogo della Valle omonima.

Il 21 dicembre si celebra infatti in Valle d’Aosta una ricorrenza molto speciale e ogni anno molto sentita dai cittadini, da sempre legati alla loro storia e al loro passato: la data segna infatti la ricorrenza della fondazione di Augusta Praetoria, avvenuta nel 25 a.C. per volere dell’imperatore Ottaviano Augusto. Quest’anno dunque Aosta compie ben 2045 anni di vita!

La città romana fu volutamente orientata al solstizio d’inverno, 2.045 anni fa: l’ipotesi, scaturita da una scoperta archeologica avvenuta nel 2012 presso la Torre dei Balivi, è stata successivamente avvalorata da un importante studio archeoastronomico. Nei giorni compresi tra il 21 e il 23 dicembre  si può ancora oggi ammirare il sorgere del Sole perfettamente allineato sull’antico Cardo Maximus, oggi via Croce di Città, poco prima delle 11.00.

Per celebrare questa ricorrenza lunedì 21 dicembre alle 21.00 è in programma una conferenza online a cura di Stella Bertarione, archeologa della Soprintendenza per i Beni e le Attività culturali, e di Giulio Magli, Professore ordinario di Matematica e Archeoastronomia presso il Politecnico di Milano, con la partecipazione di Andrea Bernagozzi, ricercatore presso l’Osservatorio astronomico regionale.

La conferenza sarà trasmessa sul canale Youtube della Regione e, in contemporanea, sull’emittente TV Vallée (canale 15 del digitale terrestre); il collegamento sarà inoltre raggiungibile attraverso le pagine Facebook del Turismo Valle d’Aosta e dell’Osservatorio astronomico regionale, nonché dai profili Twitter @CultureVdA della Soprintendenza per i beni e le attività culturali e @oavda_social  dell’Osservatorio.

Oltre ad assistere alla conferenza, i cittadini potranno partecipare alla celebrazione attraverso le piattaforme social condividendo immagini del sorgere del Sole tra il 21 e il 23 dicembre ad Aosta e immediati dintorni, scrivendo #Aosta2045 e #AostaSolstizio2020.

Ugo Dell’Arciprete

Related posts

Renault Talisman, la nuova berlina tutta eleganza e controllo

claudia.dimeglio

Riapre dopo venti anni il Teatro Antico Romano di Ercolano

Harry

British Virgin Islands: arrivano Pokémon GO

redazione1

Utilizziamo i cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione ne accetti l'uso. Accetta Informativa