Dove vanno gli italiani a Pasqua: gusti e tendenze

Dove vanno gli italiani a Pasqua: gusti e tendenzeNel 2016 il calendario porta una Pasqua anticipata rispetto agli anni precedenti, piuttosto anomala perché a pochi giorni dalla fine dell’inverno, una stagione quella 2015-2016 in cui i consumatori hanno premiato il lungo raggio, specialmente l’Oceano Indiano e le Antille.

Chi non è partito fra dicembre e febbraio, ha valutato il lungo raggio proprio per la Pasqua, optando per Cuba, Repubblica Dominicana, Maldive e Madagascar.

È stata molto forte anche la richiesta per destinazioni a medio raggio che, sebbene implichino una settimana di vacanza, hanno costi minori e sono raggiungibili in poche ore di volo. In questo caso le destinazioni più gettonate sono state le Canarie, Capo Verde e gli Emirati; sulle Canarie si è concentrata anche la fortissima domanda da parte dei mercati del Nord Europa, il che ha reso più complesso reperire disponibilità alberghiere.

A giudicare dai consumatori che si sono rivolti alle agenzie del network Gattinoni Mondo di Vacanze, chi ha una settimana a disposizione propende per i soggiorni balneari, mentre chi ha un numero inferiore di giorni si orienta verso i weekend culturali. Il 25% delle prenotazioni ha premiato città come Londra, Madrid, Barcellona, Amsterdam, Budapest e Vienna; chi disponeva di un budget più alto ha preferito New York.

Pasqua a fine marzo ha impedito di programmare long weekend al mare nel corto raggio; hanno riscosso invece successo i weekend a tema, come il benessere, l’enogastronomia e i parchi di divertimento da vivere con i bambini.Gattinoni Mondo di Vacanze_Grecia_bassa

Chi pensa al mare lo fa già con un occhio all’estate: la domanda sulle vacanze estive mostra a oggi un fortissimo interesse verso il bacino del Mediterraneo, che pesa per il 50%. Oltre a tutte le destinazioni di mare italiane, sulla costa spagnola e nelle sempreverdi Baleari, il network registra grande interesse verso Croazia e Grecia. In Grecia vengono richieste non più soltanto le isole maggiori, come Creta, Rodi, Kos, Mykonos e Santorini, ma anche quelle che non dispongono di aeroporto e sono raggiungibili in traghetto, offrendo una vacanza più a contatto con la natura: Folegandros, Skopelos, Antiparos, Alonissos e tutte le Piccole Cicladi.

“I segnali sulla Pasqua sono buoni. Le vacanze di lungo raggio e in alcune destinazioni sono sempre pensate con anticipo ma per molti il Last Minute continua ad avere un peso interessante – commenta Sergio Testi, Direzione Network – In questi momenti di incertezza è ancora più importante rivolgersi a consulenti professionali, che sanno consigliare i viaggiatori e suggerire soluzioni con più garanzie rispetto al fai-da-te. I consumatori più previdenti, che valutano le vacanze in anticipo usufruendo di garanzia di posti e di riduzioni per l’advance booking, si stanno muovendo per le date estive; dai nostri indicatori, oltre alla Spagna e all’Italia la Grecia sarà una delle mete predilette”.

 

By | 2020-05-13T09:57:36+00:00 marzo 2016|Proposte, tour operator|