Viaggiare News
News tecnologia

L’aumento dei prezzi degli hotel in Europa nella prima metà del 2015

Secondo l’Hotel Price Index di Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, i prezzi degli hotel in Europa continuano a crescere: nel primo semestre del 2015, infatti, i prezzi sono aumentati nel 70% delle destinazioni europee analizzate rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

I maggiori aumenti di prezzo in Europa si sono verificati nel Principato di Monaco, con una crescita del 20%, in Irlanda del 15% e a Malta del 14%, che si sono posizionate, rispettivamente, al quarto, settimo e decimo posto nella TOP 10 globale delle nazioni con il maggior incremento dei prezzi*. Infine, una crescita significativa dei prezzi pagati dai viaggiatori per camera a notte è stata registrata in Lituania (11%), Bulgaria (9%) e Grecia (8%).

Il Paese in cui si è verificata la diminuzione dei prezzi più significativa, invece, è stata la Russia con un calo del 26%. Anche l’Ucraina, probabilmente a causa dell’instabilità politica, ha registrato un forte calo dei prezzi degli hotel (-21%), raggiungendo una spesa media di €67 a notte. Tali cifre hanno portato la Russia e l’Ucraina a occupare le prime due posizioni della classifica globale delle nazioni che hanno registrato il maggior calo della media dei prezzi pagati dai viaggiatori europei a notte nella prima metà del 2015, rispetto allo stesso periodo del 2014. Nella suddetta TOP 10 sono presenti altre due nazioni europee, rispettivamente all’ottavo e al decimo posto: la Svezia, che ha visto un calo del 7% dei prezzi, e la Norvegia, con una flessione del 4%.

Il Paese del vecchio continente dove i viaggiatori europei hanno speso di più per soggiornare in hotel nei primi sei mesi del 2015 è stato il Principato di Monaco. Al secondo posto della classifica europea si posiziona la Svizzera con un incremento dei prezzi del 6%, seguita a breve distanza dall’Islanda, anch’essa in crescita del 6%.

Il primato di Paese europeo in cui i viaggiatori europei hanno speso meno va invece ad appannaggio dell’Ucraina, seguita dalla Romania (+3%) e dalla Bulgaria che, nonostante una crescita del 9%, ha registrato una media di €73 spesi a notte.

Anche l’Italia, sebbene timidamente, ha registrato una crescita dell’1% dei prezzi pagati dai cittadini europei nella prima metà del 2015.

Info: http://www.hotels.com/

Giovanni Scotti

CONDIVIDI:

Articoli simili

Emirates apre un nuovo scalo in Guinea

redazione1

Dritti in spiaggia con i BOXEUR DES RUES!

claudia.dimeglio

CONSIGLI DI SALUTE

anna.rubinetto
Please enter an Access Token