Bergamo tra passato e presente

VisitBergamo è il nuovo portale turistico, Visitbergamo.net, e una continua interazione sui social. L’attività di promozione si apre ai social network tramite le principali piattaforme (facebook, twitter e instagram) e oltre all’italiano, il tutto è declinato in 4 lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo).

Bergamo, sita nel cuore della Lombardia, si configura come un luogo ricco di arte e storia. La sua particolare struttura, caratterizzata dalla suddivisione in una Città Alta, che raccoglie innumerevoli tracce del patrimonio artistico e culturale del passato, e una Città Bassa, cuore pulsante della vita commerciale, offre ai visitatori molteplici possibilità di scelta. Il fascino di Bergamo deriva dall’alternanza armonica di borghi vivaci, quartieri antichi, luoghi di fede e colli.

Vi è uno speciale scenario che fa da cornice e rende Bergamo una città unica: la natura. Il verde penetra rigoglioso nel tessuto urbano donando alle piazze e alle strade un fascino particolare. All’interno di un tale contesto naturale e paesaggistico emerge l’impronta del passato millenario della città: dalla dominazione romana alle signorie medievali, da Napoleone all’Unità d’Italia, tutte le fasi storico-politiche che hanno percorso la storia di Bergamo sono celebrate nei musei locali e nell’architettura urbana e delle chiese. I continui rimandi a epoche diverse la rendono una città tutta da scoprire e apprezzare: una realtà unica in Lombardia, soprattutto per la capacità di unire ingegno dell’uomo e bellezza della natura.

A primeggiare sono indubbiamente le Mura Venete, simbolo iconico di Bergamo, che cingono la Città Alta, nella quale svettano torri, cupole, campanili. La parte più conosciuta della città è probabilmente Piazza Vecchia, con la fontana Contarini e il Palazzo della Ragione, al di là del quale si trovano il Duomo, la Cappella Colleoni, il Battistero e la basilica di Santa Maria Maggiore.

La città si colloca inoltre in una posizione strategica dal punto di vista geografico: a 5 km, infatti, è situato l’aeroporto di Orio al Serio, il terzo scalo italiano per numero di passeggeri, che copre un traffico proveniente da Europa, Russia e parte del Nord Africa. L’aeroporto è, inoltre, a soli 50 km da Milano, sede di Expo 2015.

Di non minore importanza, Bergamo si pone come una valida alternativa al capoluogo lombardo per i turisti che intendono visitare e soggiornare in Lombardia durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, sia in termini economici, sia dal punto di vista artistico culturale.

Degni di nota sono gli eventi che avranno luogo a Bergamo nei sei mesi di Expo 2015, tra cui la riapertura dell’Accademia Carrara, custode dei grandi nomi della storia dell’arte compresi tra il XV e il XIX secolo; la mostra monografica di Palma il Vecchio e il Progetto Expo gelato, evento che mira a valorizzare uno dei comparti del food “made in Italy”;

inoltre, il Festival dei popoli indigeni e tribali del pianeta e Art2Night; la notte bianca dell’arte della città di Bergamo, l’International Meeting of the Landscape and Garden e il Festival Internazionale del cinema e del Cibo. Infine, tra maggio e ottobre avrà luogo il Donizetti Pride for Expo, la più prestigiosa rassegna internazionale dedicata al compositore bergamasco seguita da Do Re Mix, il festival operistico a lui dedicato, e in Ottobre si terrà Bergamoscienza.

Info: www.visitbergamo.net/it

Giovanni Scotti

By | 2015-07-09T08:56:53+02:00 Luglio 2015|News, tecnologia|