Destinazioni Europa

Il Portogallo progetta un turismo accessibile nei parchi di Sintra

Sintra, uno dei luoghi più belli del Portogallo è un posto da fiaba dove il tempo si è fermato. Immerso in una lussureggiante verde valle accoglie una serie di splendidi palazzi,  di residenze principesche e di castelli dalle cupole variopinte che la nobiltà portoghese ha costruito nei secoli. Il Castello dei Mori, il Palazzo della Pena, il Convento dei Cappuccini, il Parco ed il Palazzo di Monserrate e la curiosa Quinta da Regaleira sono alcuni dei tesori tutelati dall’Ente Parchi Sintra che ha sviluppato un progetto di turismo accessibile in collaborazione con l’Ente Turismo del Portogallo.

Il progetto “I parchi di Sintra accolgono meglio” è in corso per migliorare l’accesso ai parchi e ai palazzi con l’obiettivo di trasformarli in un modello per il turismo accessibile e le pari opportunità di accesso ai beni culturali e naturali. L’investimento previsto ammonta a oltre 2 milioni di euro in due anni – il 25% dei quali messo a disposizione dall’Ente del Turismo del Portogallo. Basato sulla ricerca e l’analisi delle best practice internazionali che ha visto l’attiva collaborazione degli studenti del PHD, il progetto ha coinvolto diverse organizzazioni private portoghesi, come le tante ACAPO (Associazione portoghese per non vedenti e ambliopici), le APS (Associazione Portoghese per gli audiolesi) e l’associazione Salvador (che ha come missione il supporto a chi ha deficit fisici).

Il progetto andrà avanti fino a giugno 2015.

www.visitportugal.com

 

Articoli simili

Per la rete, IBAR si veste di nuovo

redazione1

Sudafrica, terra di safari

anna.rubinetto

Leopoli la perla dell’Est

Harry
Please enter an Access Token