Viaggiare News
News

Alla centrale Enel di nove, capolavoro di archeologia industriale, gli incontri finali di “comodamente paesaggi parole festival”

Tre attesissimi incontri dedicati alla ricorrenza del tragico anniversario, al lavoro e alla cultura, chiuderanno domenica 8 settembre la maratona di “Comodamente Paesaggi Parole Festival” in programma a Vittorio Veneto.

Tra gli ospiti presenti Mario Insenghi, Edoardo Pittalis, Elsa Fornero e Tiziano Treu.

L’appuntamento, che incrocia e affronta le grandi tematiche della contemporaneità riportando la comunità al centro della scena e guardando a un nuovo modo di concepire il paesaggio, avrà un palcoscenico d’eccezione: la Centrale Enel di Nove, una struttura che unisce tecnologia e arte e rappresenta un vero e proprio capolavoro di archeologia industriale.

Si rinnova dunque anche quest’anno la collaborazione tra Enel e Comodamente, che approda nel rush finale in un sito di grande fascino posto sulla riva nord del lago del Restello.

Qui, a partire dalle 8.00, il pubblico che ha scelto di seguire il Festival in bicicletta potrà ristorarsi e fare il terzo pieno di energia con “Bike breakfast” (un progetto in collaborazione con la latteria Soligo). Dalle ore 9.00 sarà poi possibile visitare la centrale idroelettrica e ammirarla sotto una nuova luce.

Quasi un secolo di storia viene infatti ripercorso a Nove attraverso tre generazioni di centrali: quella costruita nel 1914, della quale rimane solo lo stabile; quella costruita nel 1925, di riserva ma tuttora funzionante, e quella costruita nel 1971 in caverna.

La bellezza architettonica ed artistica dell’edificio restaurato e riportato agli antichi splendori, con i suoi eccezionali decori liberty, il valore tecnologico dell’impianto con turbine e gli alternatori che da molti decenni funzionano con regolarità, la modernità della nuova centrale ricavata nelle viscere della montagna mostreranno un paesaggio contemporaneo assolutamente unico.

Molti gli ospiti di primo piano che discuteranno di tre temi di grande attualità. Alle 10, Mario Insenghi, con Edoardo Pittalis e l’introduzione di Lorenzo Cadeddu, rifletterà se “Per l’Italia è sempre 8 settembre” ovvero se abbiamo superato la sindrome dell’attentato  e  se in questi giorni incerti ha ancora senso ricordare il passato.

Due ospiti d’eccellenza come gli ex ministri Elsa Fornero e Tiziano Treu discuteranno – stimolati da Maurizio Castro e sollecitati dalle discussioni dei precedenti incontri sul Job Care – di politica del lavoro nell’incontro “Il lavoro…al lavoro!!!”  in programma alle ore 11.00.

Il Festival si chiuderà infine parlando di Cultura o meglio interrogandosi sulle potenzialità economiche della Cultura per l’Italia e per la rinascita del nostro Paese: protagonisti di “Con la cultura si mangia ?” (ore 12.30) saranno Giovanna Segre, Catterina Seia e tutti gli ospiti del festival, accompagnati dal food designer Cristian Mometti.
www.comodamente.it

comodamente

CONDIVIDI:

Articoli simili

Grande campagna pubblicitaria di Singapore Airlines per promuovere tra i passeggeri i servizi di qualità offerti

redazione1

Venere.com: dove trascorreranno la Pasqua 2015 gli Italiani?

redazione1

Cortina Snowkite Contest: a marzo la finale della Snowkite World Cup

redazione1

Scrivi un commento

Please enter an Access Token