CHILDREN’’S TOUR: 10° salone delle vacanze 0-14

CHILDREN’'S TOUR: 10° salone delle vacanze 0-14Ritorna a ModenaFiere il salone delle vacanze 0-14. Dal 15 al 17 marzo si parlerà di viaggi per i più piccoli, di turismo formato famiglia e di turismo scolastico. Oltre 200 espositori, decine di appuntamenti e i dati dell’Osservatorio Nazionale sul turismo giovanile.

Spazio alle escursioni, ai camp sportivi, alle fattorie didattiche, ai parchi avventura, alla gastronomia junior e persino al turismo a 4 zampe: sei nuove aree tematiche dove i piccoli visitatori potranno vivere per qualche ora l’avventura delle loro prossime baby vacanze.

Sono i piccoli turisti ad aumentare, con la famiglia o da soli. Secondo l’Osservatorio Nazionale sul turismo giovanile, nel 2012 ben il 76% delle famiglie italiane ha fatto almeno una vacanza di una settimana con figli minorenni, mentre l’Istat rileva che gli under 14 sono gli individui che viaggiano di più: ogni anno oltre il 60% dei bambini effettua almeno una vacanza.

Mini-vacanze crescono, dunque. E la richiesta di tour, villaggi, campeggi per famiglie e campi scuola riservati ai soli bambini è diventata così estesa da portare alla nascita di una fiera dedicata, che si ripete ormai da 10 anni.

La manifestazione è, quindi, il posto ideale per informarsi e pianificare la formula vacanza migliore. La fiera ospita, infatti, località e strutture provenienti da tutta Italia per un totale di oltre 200 espositori che al tema bambino riservano progetti specifici. E per la decima edizione non mancano le novità, con ben 6 nuove aree al debutto per proporre al pubblico un’offerta turistica a 360 gradi: quella interamente dedicata agli itinerari escursionistici, alle fattorie didattiche, agriturismi, ai camp sportivi e ai parchi avventura, al settore food e persino alle “vacanze a 4 zampe” dedicata alle famiglie con animali al seguito.

Perché non approfittare delle vacanze per apprendere…le arti magiche? La Scuola Estiva di Stregoneria si trova nell’Oasi Lipu di Crava Morozzo in Valle Maira, località alpina in provincia di Cuneo; oppure si può fare parte di un equipaggio, imparare a condurre un’imbarcazione: per i più avventurosi la vacanza perfetta potrebbe essere in barca a vela, con porto di imbarco e sbarco a Spalato, accompagnati da skipper esperti che insegnano tutti i segreti per diventare dei veri lupi di mare.

Un soggiorno studio all’estero è un’esperienza preziosa, che arricchisce il bagaglio culturale di bambini e ragazzi: favorisce l’acquisizione di una lingua straniera e l’incontro con persone di nazionalità diverse. Qualche esempio? All’Idependent Lake Camp in Pennsylvania, sulle maestose Pocono Mountains è possibile trascorrere dalle 2 alle 9 settimane di vacanza in un vero e proprio summer camp made in USA: qui ogni anno arrivano da tutto il mondo centinaia di bambini e ragazzi per approfondire le attività che li appassionano o incuriosiscono di più, dalla danza allo skateboard, dallo sport alla musica rock fino alle attività circensi con numeri acrobatici sul trapezio. Un’occasione di incontro e scambio tra culture diverse, immersi in una natura mozzafiato. Mai pensato, invece, di partire con tutta la famiglia per studiare una lingua straniera? Anche questo è possibile, basta scegliere la destinazione: in Inghilterra, Irlanda, USA, Australia, Germania e Spagna esistono scuole che permettono di vivere un’esperienza linguistica allargata, che coinvolge i più piccoli insieme a mamma e papà, con corsi in mattinata e pomeriggi in famiglia, magari a zonzo per conoscere meglio il paese ospitante.

E se mamma e papà vogliono visitare una città europea con i bimbi al seguito? A Children’s Tour è possibile conoscere gli spazi per gli adulti e i bambini che vogliono meravigliarsi insieme, anche in una metropoli o in una città europea. Un’idea alternativa può poi essere quella di una “ciclovacanza”: una settimana lungo la ciclabile più famosa al mondo, quella che costeggia il Danubio; l’incanto dei castelli della Loira e dei giardini francesi; in picchiata tra vigne e meleti dell’Alto Adige da Passo Resia a Bolzano. Per chi preferisce rimanere in Italia un modo originale per scoprire le nostre città d’arte potrebbe essere a bordo di una houseboat, che non necessita di patente nautica: una crociera fluviale consente di conoscere Venezia, Padova e Treviso da un altro punto di vista, fermandosi per un tour giornaliero.

Trascorrere 15 giorni all’insegna del tennis all’accademia di Chris Evert in Florida, del calcio nel campus del Manchester United? Anche questo è possibile. Si va dai camp ultra-attrezzati al mare, in montagna e persino all’estero per perfezionarsi in sport classici come il calcio, il tennis o il basket, ma anche in quelli più particolari come lo scherma e il tiro con l’arco. Esiste persino un surf camp dove i giovanissimi possono imparare windsurf, vela e kitesurf sotto forma di gioco, divertendosi e valorizzando l’attività di gruppo.

È più “slow”, invece, la vacanza nelle fattorie didattiche, diffuse soprattutto al Centro-Nord, ma a Children’s Tour oltre a quelle di Emilia-Romagna e Lazio si potranno conoscere persino quelle della Sardegna!

Fra le regioni italiane che hanno aderito alla manifestazione, non manca l’Emilia Romagna, l’Alto Adige, la Basilicata, le Marche, la Calabria e diversi consorzi APT provenienti da Friuli, Trentino e Liguria; non mancheranno neppure le isole come Lampedusa e Ustica.

Children’s Tour è organizzata col Patrocinio della Regione Emilia Romagna, APT Servizi, Unione di Prodotto Appennino e Verde, Provincia, Comune e Camera di Commercio di Modena, Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia Romagna, Federparchi, CSI, UISP e Ascom ConfCommercio di Modena. Sponsor della manifestazione sono Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Conad Leclerc; il Salone è realizzato con la collaborazione di Nikon, RadioBruno, Mondoparchi, ViviParchi, PleinAir, Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia (A.C.T. Italia), C.I.R., Modenatur, ApplePress, World Child, Scuola di Pallavolo Anderlini.

Orari per il pubblico: venerdì dalle 9.00 alle 19.00, sabato e domenica dalle 10.00 alle 20.00.

Biglietto intero: 10 €, biglietto ridotto: 7 € (per ragazzi da 7 a 14 anni, invalidi e comitive minimo 25 persone). Omaggio dai 0 ai 6 anni.

Infoline:  www.childrenstour.it

By | 2020-04-22T18:44:01+00:00 febbraio 2013|Eventi, fiere|