Viaggiare News
Destinazioni

Bressanone: ecco 10 motivi (+1 bonus) per godersi l’inverno

A Bressanone l’inverno è davvero magico, con i pendii imbiancati e una fitta rete di piste e percorsi escursionistici che delineano un’atmosfera invernale unica, ideale per gli appassionati di slittino, sci alpinismo, sci di fondo e tour con le ciaspole.

La neve avvolge col suo manto candido l’antica città vescovile e le cime circostanti, portando ovunque un senso di quiete, a contatto con la natura. 

Per contrastare l’umore “down” che l’inverno in città porta con sè, la cosa migliore è, perciò,  partire per una vacanza invernale. Un modo per prendersi cura di sè e staccare dalla routine quotidiana!

Queste 11 esperienze renderanno le vacanze invernali a Bressanone in Alto Adige una delle più belle vacanze:

  1. Fotografare la meraviglia invernale
     Il paesaggio invernale offre un quadro unico e indimenticabile. Quando la neve ricopre il paesaggio come una coltre bianca, gli oggetti nel paesaggio assumono un nuovo significato.
    Un albero, una staccionata, una baita, che sarebbero solo un elemento periferico in un prato estivo, nella neve appaiono come isolati dall’ambiente circostante e possono così creare un forte effetto fotografico. Nella casetta panoramica, all’inizio del WoodyWalk sulla Plose, una finestra di legno incornicia le Odle.
    Basta scattare!
  2. (Ri) Scoprire il centro storico
    Bressanone ha molto da offrire con la sua cultura e la sua storia. Sulle tracce degli affreschi medievali troverete anche una creatura mitica mai vista, un cavallo snello con una proboscide di elefante arrotolata a tromba, sul dorso una torre da battaglia in legno con cavalieri di ferro.
    Le magnifiche mura storiche incontrano le nuove opere architettoniche.
    Il Duomo con il chiostro, la nuova e moderna biblioteca civica, l’Hofburg, che da quest’anno apre le sue porte anche in inverno, la Vertikale e altri tesori della città vescovile possono essere facilmente esplorati da soli.
    In alternativa, guide esperte vi mostreranno gli angoli più belli di Bressanone in un classico tour del centro storico o in un tour storico teatrale.

  1. Puro piacere di sciare
     La Plose, a soli 7 km dalla città di Bressanone, è considerata uno dei comprensori sciistici più soleggiati dell’Alto Adige e ha molto da offrire.
    Le ampie piste perfettamente battute e di tutti i livelli di difficoltà, per la maggior parte al di sopra del limite degli alberi, offrono una vera esperienza sciistica e una sensazione di spazio e libertà.
    La fantastica vista sulle Dolomiti dai pendii soleggiati della Plose rende una giornata di sci un’esperienza speciale.
    Il momento in cui finalmente ti trovi sulle piste, con il sole che splende e la neve che luccica e scrocchia sotto gli sci, è semplicemente impagabile!
     
  2. Ridurre lo stress e raccogliere le forze durante un’escursione invernale
     Con gli scarponi da trekking sui sentieri segnalati o con le racchette da neve quando la neve è profonda e fresca, i sentieri percorsi in estate possono essere riscoperti e assumere un’atmosfera magica grazie alla neve.
    Bastano pochi fiocchi di neve per cambiare completamente un paesaggio familiare e dare alla natura un’atmosfera selvaggia, incantata e avventurosa.
    Il giovedì dal 5 gennaio al 16 marzo, la guida alpina Max Röck vi accompagna lungo gli splendidi paesaggi invernali di Bressanone. Prenotate la vostra escursione guidata con le ciaspole presso l’ufficio del turismo.
    In nessun altro periodo dell’anno il silenzio è più tangibile e grazie alla totale assenza di rumori ci si può concentrare completamente sulla neve scintillante, sulle cime bianche delle montagne e su sé stessi.
     
  3. Godersi il sole facendo il pieno di vitamina D
    Aria frizzante, cielo azzurro intenso, luce meravigliosa ci sono solo in inverno.
    Sui pendii soleggiati della Plose si scia sempre al sole, anche nelle brevi giornate di dicembre (solo la pista Trametsch è esposta a ovest).
    Su nessuna spiaggia al mondo ci si può rilassare come su una sedia a sdraio a 2000 metri di altitudine, con i caldi raggi del sole sul viso.

  1. Sfrecciare su una delle piste da sci più lunghe dell’Alto Adige
    Con i suoi nove chilometri di pista e i 1400 metri di dislivello, la Trametsch, in combinazione con la pista Plose, è una delle piste più lunghe del Sudtirolo.
    Il punto di partenza è il rifugio Plose a 2.446 metri sul livello del mare. Non è solo la lunghezza del pendio che è impressionante, ma anche la vista nella parte superiore. Prima che la pista Plose blu si unisca a quella nera della Trametsch, le cime delle Odle, uno dei gruppi dolomitici più belli, sono una compagnia costante. Nella parte superiore la pista è ampia.
    Da Valcroce in poi, l’azione diventa più veloce e i quadricipiti sono davvero messi alla prova in brevi sezioni ripide fino alla fine.
    Decisamente non per principianti: la pista Trametsch nel comprensorio sciistico della Plose ha una pendenza del 60 per cento nel punto più ripido.
     
  2. Immergersi nelle prelibatezze invernale
    L’inverno culinario in Alto Adige ha molto da offrire con le sue specialità: zuppa di vino, canederli di cirmolo o qualcosa di dolce?
    I ristoranti, le locande di Bressanone e i rifugi in montagna sono aperti e vi aspettano con specialità altoatesine, ma soprattutto con molto calore.
    Vuoi goderti la montagna di sera?
    Allora prendi nota di queste date: tutti i venerdì dal 6 gennaio al 3 marzo il ristorante Plose La Finestra propone momenti di piacere culinari “Dine&Snow Plose” (corsa in cabinovia gratuita alle 18.30-19.00, 20.30-21.00 e 22.30-23.00).
    Anche alla Malga Rossalm si possono vivere serate conviviali al “Dine&Snow Plose” in tre date, ovvero il 6 gennaio, il 3 febbraio e il 3 marzo.
     
  3. Assaporare il vino della Valle Isarco
    I numerosi vitigni intorno a Bressanone danno un’idea dell‘importanza del vino in questa regione.
    Le aziende vinicole specializzate producono eccellenti vini bianchi nella regione più settentrionale d’Italia.
    Lo sapevi che a Bressanone e dintorni, su 400 ettari di terreno vengono coltivate 14 varietà di uva?
    Il 90% di questi sono vini bianchi, il 10% è destinato alla coltivazione di varietà di vino rosso.
    Questa cultura del vino ha le sue origini nelle cantine dell’abbazia canonica di Novacella e risale al 1142. Proprio come la gente di qui, il vino è profondamente radicato con la terra ed  è caratterizzato da una nota fruttata, minerale e leggera.
     
  4. Il piacere dello shopping
    Ti piace acquistare a livello locale e regionale? Allora le numerose possibilità di shopping di prodotti regionali nel centro storico di Bressanone e nei dintorni sono la scelta migliore.
    Verdure fresche, vini autoctoni, insaccati pregiati, specialità casearie saporite sono pronti per te sui banchi dei mercati e nei negozi.
    Passeggia per i vicoli accoglienti e dai un’occhiata alle vetrine dei negozi allestite con cura nei minimi dettagli.
    Visita i negozi tradizionali, le moderne boutique e le piccole gastronomie e trova alcuni angoli nascosti sotto i portici del centro storico di Bressanone. Un’offerta completa per i buongustai e amanti della moda. Qui nessuno torna a mani vuote. Bressanone, una piccola città che offre una grande varietà.
     
  5. Tornare bambini con la slitta
    Se vuoi divertirti sulla neve e sentirti di nuovo un po’ bambino, sali sullo slittino. La montagna di casa di Bressanone, infatti, offre una possibilità unica per slittare. L’escursione in slittino alla malga Rossalm e l’escursione invernale alla malga Ackerboden offrono un’ottima esperienza di slittino ed escursionistica.
    E qui, ci si potrà fermare per una pausa nei confortevoli rifugi, godendo di una magnifica vista.
    Ci sono possibilità di slittare anche altrove nei dintorni di Bressanone: a Varna c’è la pista naturale di Spelonca con 4,5 km di tracciato di media difficoltà.
    È perfetta per tutti coloro che vogliono trascorrere un po’ di tempo nella natura lontano dal trambusto e divertirsi scendendo sullo slittino.
     
  6. Godersi anche il “brutto” tempo: nuoto, arrampicata e wellness
     L’Acquarena di Bressanone è un parco acquatico che ha stabilito nuovi standard in Alto Adige e negli ultimi anni ha trovato molte imitazioni.
    La zona delle piscine coperte comprende vasche con giochi e vortice, uno scivolo a spirale, docce massaggianti, lettini idromassaggio, la vasca per i bambini con grotte riscaldate e scivolo, la vasca sportiva, la vasca con acqua salina, idromassaggi, cabina a raggi infrarossi, angolo per il picnic e sala relax.
    Una grande area è riservata al reparto benessere, con saune finlandesi esterne e interne, bagno turco, biosauna al pino cembro, sauna alle erbe e salionarium.

Gli appassionati di arrampicata possono godere di 224 vie e 210 percorsi boulder nella Vertikale, la palestra di roccia ipermoderna, dove l’élite internazionale dell’arrampicata tornerà a giugno per la World Boulder Cup.

 Maggiori informazioni e ispirazioni: www.brixen.org

CONDIVIDI:

Articoli simili

Emirates apre un nuovo scalo in Guinea

redazione1

MADHYA PRADESH: l’India di Kipling e della tigre

anna.rubinetto

Gli Italy Family Hotels propongono una Pasqua a misura di bambino

redazione1

Scrivi un commento