Viaggiare News
Destinazioni

Italia in Miniatura: tra miniature, divertimento e scoperta

Dal 1970 Italia in Miniatura è un punto di riferimento nel panorama dei parchi di divertimento, un luogo incantato dedicato all’Italia e alle sue bellezze, dove le dimensioni si ribaltano e grandi e bambini si sentono giganti per un giorno in un mondo delle meraviglie, riprodotto in scala.

Nel parco considerato il più “fotogenico d’Italia” si fondono indissolubilmente la passione per l’arte, l’amore per la bellezza e un profondo legame con il territorio italiano, tutte caratteristiche proprie del fondatore Ivo Rambaldi.

Italia in Miniatura

A Italia in Miniatura è praticamente possibile visitare in un giorno tutta la penisola facendo anche dei balzi avanti e indietro nel tempo: si va da Roma, a Napoli, a Siena, Pisa, Assisi, Milano, Venezia, Firenze, tutte riprodotte nei  loro monumenti più amati e visitati, in una grande mostra a cielo aperto.
Non mancano il distretto dei laghi, nel quali si riconoscono il Lago Maggiore e il Lago di Garda, né una Sicilia con il vulcano Etna eruttante. A Italia in Miniatura si passeggia in relax e serenità fra capolavori di architettura romanica come le monumentali chiese di Ravenna e cattedrali gotiche famose nel mondo come il Duomo di Milano, anfiteatri come il Colosseo o solenni templi come quelli di Agrigento o Paestum, monumenti del Barocco come la Fontana di Trevi, insediamenti neolitici in Sardegna o curiosità architettoniche come i Trulli di Alberobello in Puglia.
In un’affascinante passeggiata si fondono l’aspetto “ludico” con quello “didattico” e ci si trova presto esperti
in geografia italiana e forse un po’ più innamorati del proprio bellissimo Paese.

Buona parte del fascino di Italia in Miniatura si deve poi anche alla sua rigogliosa parte verde che rispecchia la distribuzione ideale della flora italiana dalle conifere alpine agli olivi e melograni del Salento, alle palme in Sicilia. Si tratta di 6000 sono veri alberi in miniatura che, oltre a contribuire all’unicità dell’ambientazione delle miniature del parco, migliora il microclima grazie al prezioso apporto di ossigeno.

Le attrazioni

Trattandosi pur sempre di un parco divertimenti, oltre alla suggestiva bellezza delle sue ricostruzioni, non potevano certo mancare attrazioni per tutti i gusti che riescono a coniugare il gusto per il gioco con quello per il sapere.

C’è la Scuola Guida interattiva, un’un’esclusiva mondiale progettata con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi dai 6 ai 12 anni alle regole della circolazione stradale… sottoforma di gioco. La lezione di teoria, illustrata da un divertente cartone animato, ha luogo all’interno di un’aula che offre quindici postazioni per familiarizzare con volante e comandi. La successiva prova di guida si svolge a bordo di automobiline parlanti, su un percorso urbano in miniatura di 1.300 mq, completo di incroci, semafori funzionanti e segnaletica in scala.

La fisica non è mai stata così divertente come al Luna Park della Scienza, Esperimenta, centro delle attività didattiche e scientifiche del parco: una superficie di oltre 190 mq dedicata all’esplorazione dei fenomeni fisici dove è possibile approfondire nella pratica elettromagnetismo, ottica e altre leggi fondamentali della natura, grazie alle decine di exhibit interattivi nati da un progetto dell’Ing. Guido Meldolesi con la collaborazione di Sergio Musazzi, ricercatore e appassionato divulgatore scientifico.

Anche ai visitatori “in miniatura” viene data la più alta considerazione da parte del parco, che dedica a famiglie e bambini piccoli intere aree dove è possibile divertirsi e imparare, muovendosi in libertà e sicurezza fra attrazioni e spazi a misura di bambino.
Pinocchio, la fiaba italiana per eccellenza, diventa un’esperienza interattiva: a bordo di vetturette su rotaia,
si attraversano i diversi capitoli delle avventure del Burattino di legno creato da Collodi, entrando a far parte
di scene che prendono vita e dimensioni, fra effetti speciali visivi e sonori.

Per i più audaci, una serie di attrazioni adrenaliniche da mozzare il fiato.

Dall’ottovolante acquatico che regala un percorso a saliscendi ricco di suspense, con un’ambientazione che ricorda le vecchie segherie delle Dolomiti, alle coloratissime mongolfiere rotanti sono l’attrattiva della Torre Panoramica, fino ad arrivare ad AreAvventura, un percorso fra funi, reti, ponti tibetani e carrucole che sfiora le cime degli alberi.

Europa in Miniatura 


E non finisce qui, perchè con un rapido passaggio fra le Alpi innevate, ecco che si dischiude una piccola Europa in Miniatura. Questa sezione minore del parco offre una sua collezione di sorprese architettoniche in rappresentanza di vari paesi europei, rappresentati nel loro monumento più iconico. Dalla reggia di Schönbrunn in Austria alla Sirenetta di Copenhagen, al Castello di Neuschwanstein in Germania all’inconfondibile Partenone, in un susseguirsi di vedute suggestive. Anche nell’Europa in Miniatura abbondano affascinanti angoli dove è un piacere farsi un selfie o un ritratto, magari sullo sfondo della Tour Eiffel, simbolo di Parigi e della Francia o del particolarissimo Atomium di Bruxelles, in Belgio.

Se in cerca di occasioni in vista dei prossimi ponti e delle festività natalizie, non perdetevi il piacere del divertimento e della scoperta e concedetevi una tappa a Italia in Miniatura, non ve ne pentirete.

Sofia Contini

CONDIVIDI:

Articoli simili

12 gennaio 2013: sci solidale con Telethon, una giornata per la ricerca a La Thuile

claudia.dimeglio

Alla Corte Estense per il carnevale di Ferrara

anna.rubinetto

Il settore delle crociere fornisce un rilevante contributo agli investimenti nella cantieristica con il recente varo di 5 nuove navi in Europa

redazione1

Scrivi un commento

Please enter an Access Token