Viaggiare News
Destinazioni Slide1

Cosa vedere a Bari e dintorni: 10 luoghi da non perdere

 Bari e dintorni

La Puglia regala sempre emozioni indimenticabili e Bari è una città che, una volta visitata, ti entra nel cuore e non ne esce più. Si respira ad ogni angolo la sua storia così antica, che si trova circondata dall’arte e dalle numerose chiese che si trovano nei vari punti della città. E poi c’è il mare che, senza dubbio, lascia il suo segno indelebile nel ricordo da portare a casa.

Se arrivi in aereo, un metodo veloce per spostarsi e magari raggiungere Polignano a Mare, Monopoli e Trani è quello di noleggiare un’auto all’aeroporto di Bari. Avrai l’opportunità di muoverti in comodità e raggiungere le mete desiderate secondo i tuoi ritmi.

Scopriamo insieme 10 luoghi da non perdere se visiti Bari.

La Bari Vecchia

Bari Vecchia è il centro storico della città ed è anche il quartiere dedicato a San Nicola, patrono di Bari e riconosciuto sia dai cattolici che dagli ortodossi. Bari è, infatti, uno delle poche città, dove si celebrano entrambi i culti. San Nicola, inoltre, è anche famoso per aver dato vita alla leggenda di Santa Claus, il Babbo Natale amato dai bambini e dai grandi che ancora credono alla sua magia.

Questo antico quartiere della città ha origini medievali e custodisce il Castello Normanno Svevo, che guarda dall’alto la città e domina il mare. Risulta uno degli edifici di epoca romanica più importanti in Italia e oggi al suo interno custodisce la Soprintendenza dei Beni Ambientali Storici e Architettonici pugliesi. Si notano da lontano le due torri originali e i visitatori possono visitarlo attraversando l’ingresso nel suggestivo ponte sul fossato.

La Basilica di San Nicola

Ovviamente anche la Basilica di San Nicola si trova in questo quartiere storico. Infatti è stata costruita nel 1089 proprio per custodire le spoglie del santo. La facciata si presenta in stile romanico, e all’interno si possono ammirare l’altare in argento e i soffitti meravigliosi dipinti nel 1600.

Il Museo Nicolaniano

Annessa alla Basilica si trova il Museo Nicolaniano, che custodisce, oltre al famoso tesoro di San Nicola che cresce sempre di più grazie ai doni dei fedeli, anche pregiate pergamene e argenti vari.

La Cattedrale di San Sabino

Un’altra Chiesa che vale la pena di visitare è la Cattedrale di San Sabino. Risale al 1100 e venne edificata sopra i resti di una chiesa bizantina: l’interno è diviso in tre navate ed è tutta decorata in raffinato stile barocco.

Il Fortino di Sant’Antonio Abate

Infine è impossibile non fare un salto al Fortino di Sant’Antonio Abate, edificato nel 1300 per difendere la città dagli assalti stranieri. È stato dedicato al santo perché al suo interno è stato ritrovato il resto di una cappella che ospitava una sua statua. Oggi viene usato per manifestazioni culturali, eventi e mostre di interesse anche internazionale.

Il lungomare di Bari

La storia impressa nella pietra, insieme all’arte e alla vicinanza con il mare regalano all’atmosfera qualcosa di unico e suggestivo, e Bari presenta un lungomare invidiabile. Inaugurato nel 1927, si può fare una passeggiata dal porto vecchio al porto nuovo, e incrociare così sia parchi verdi e rilassanti che palazzi importanti.

La Pinacoteca Corrado Giaquinto

Sul lungomare, infatti, ci si trova davanti alla Pinacoteca Corrado Giaquinto, tappa impossibile da saltare soprattutto per gli amanti dell’arte. Nelle sue 22 sale sono raccolte dipinti e sculture dall’anno Mille, fino aa arrivare alle opere del Novecento con De Chirico e Carrà.

Il Quartiere Murattiano

Il Quartiere Murattiano è invece quello più moderno di tutta Bari, costruito da Murat per espandere il centro storico. Qui si trovano i ristoranti dove mangiare i piatti tipici baresi e pugliesi, oltre ai negozi dove fare shopping e portare a casa qualche ricordino di questa incantevole città. La gente del luogo qui prende vita e si diverte, anche e soprattutto la sera, con locali e intrattenimento per grandi e piccini.

Il Teatro Petruzzelli

Un’altra tappa in cui fermarsi è il Teatro Petruzzelli, il più grande di Bari, costruito nella metà del 1800 proprio dai fratelli Petruzzelli. È un edificio imponente che ospita ogni anno musical importanti e concerti di vari artisti del panorama italiano e internazionale.

La Bari Sotterranea

Ma chi cerca qualcosa di veramente particolare non può non immergersi nella Bari Sotterranea. Si viene condotti in un itinerario notturno con guide esperte in grado di far scoprire le bellezze antiche di questa città passando dall’epoca romanica a quella bizantina. Il percorso parte dal Castello Normanno Svevo per proseguire tutto sotto la Città antica.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Da Alidays esclusive proposte di viaggio per un estate indimenticabile

anna.rubinetto

A Graz, città austriaca della Stiria, le Terme Loipersdorf propongono un Natale di tradizione e benessere

redazione1

Tunisia dà il benvenuto al nuovo anno con due imperdibili Festival culturali

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token