A Bressanone il Festival di Acqua e Luce ……. tra arte e sogno

 

A Bressanone il Festival di Acqua e Luce ……. tra arte e sogno

C’è fermento nel centro storico di Bressanone,  la più antica città del sudtirolo e città principale della Valle Isarco, in Alto Adige. Tutto è pronto per il Water Light Festival dove Acqua e Luce saranno i protagonisti assoluti. Una manifestazione di grande successo che trasformerà Bressanone, un piccolo gioiello architettonico con una storia millenaria, in un teatro a cielo aperto.

Dal 9 al 25 maggio le stradine della città altoatesina accoglieranno, oltre ai tanti visitatori, le installazioni di artisti locali e internazionali che reinterpreteranno i punti d’acqua della città con installazioni di luci e arte.A Bressanone il Festival di Acqua e Luce ……. tra arte e sogno

 

Il Festival, ormai giunto alla terza edizione, metterà in scena giochi luminosi e magici che coinvolgeranno in un unicum mirabile le numerose fontane di acqua potabile, ben venti, la confluenza tra i fiumi Isarco e Rienza e gli  edifici storici come il Palazzo Vescovile. Non a caso Bressanone è definita la città dell’acqua.

Angoli nascosti, segnati dalla storia, verranno alla luce restituendo agli occhi ammirati dei turisti tutta la loro unicità, regalando una percezione completamente diversa dei luoghi ricchi di più di mille anni di storia.A Bressanone il Festival di Acqua e Luce ……. tra arte e sogno

 

Un solo filo conduttore: acqua come vita e luce come arte. Una immaginaria linea blu ed il rumore dell’acqua di sottofondo per visitare le bellezze di Bressanone.

Il Festival di Acqua e Luce fa parte della rete internazionale “International Day of Light”, proclamata dall’Unesco. Obiettivo della Giornata internazionale della Luce, che si svolgerà ogni 16 maggio, è quello di creare un collegamento diretto tra luce, arte e cultura e, nel contempo, preservare il patrimonio culturale.

Protagonista del Festival di quest’anno un nucleo di artisti che comprende tra gli altri Stefano Cagol, AliPaloma, Ann Lee Zwirner, Camille von Deschwanden, Georg Ladurner, Jacques Rival, Moradavaga, Pong Studios e Porte par le vent, Rüdiger Witcher, Adrian Scherzinger,Dominik Rinnhofer e Spectaculaires. Partecipano alla manifestazione anche le scuole primarie e secondarie di Bressanone, Varna e Fortezza, con un concorso di disegno. Nel concorso di pittura e disegno, gli scolari delle scuole elementari e secondarie hanno creato dipinti e disegni colorati: le 50 migliori opere scelte dalla giuria saranno proiettate sulla facciata dell’Hotel Pupp nel centro storico della cittadina altoatesina. Quest’anno anche l’OEW, l’organizzazione per “Un mondo solidale”, è partner del progetto e così, oltre ai cinquanta disegni di Bressanonee dintorni, altri cinquanta da Chipata/Zambia brilleranno al Festival Acqua e Luce. Sia a Bressanone sia in Africa il tema del concorso sarà: “Il mio posto preferito all’acqua”. I ragazzi sono invitati ad affrontare la tematica dell’acqua, il nostro bene più prezioso, con tanta creatività.

Poi Bressanone raddoppia. Infatti in contemporanea si svolgerà anche il Festival dell’Acqua promosso da Utilitalia e dai gestori del servizio idrico di tutta Italia. E’ un Festival che parte da lontano, e precisamente da Genova nel 2011, poi ha toccato negli anni successivi L’Aquila, Milano e Bari. Quest’anno sarà a Bressanone dal 13 al 15 maggio.

La partecipazione a queste meravigliose kermesse (tutti i giorni dalle 21 alle 24), nel mentre si passeggia per le suggestive e raccolte vie del borgo, cinto da vette imponenti, fa sognare e riflettere sull’ importanza dell’acqua, preziosa risorsa.

Per saperne di più: www.brixen.org/it/eventi/water-light-festival.html

Testo di Dorina Cocca e Foto Archivio Water Light Festival

 

By | 2019-05-04T11:34:50+00:00 maggio 2019|Destinazioni, Eventi|