Viaggiare News
News

In Brasile la confederations Cup 2013 fa bene all’economia

La Confederations Cup stimola l’economia  delle città brasiliane: nei soli giorni delle partite è prevista una spesa di circa 311,5 milioni di reais  da parte dei turisti presso le sei città ospitanti.

I turisti stranieri e brasiliani in visita presso le sei città ospitanti della Confederations Cup spenderanno oltre 311,5 milioni di reais nei 15 giorni di torneo. Il calcolo è stato effettuato da Embratur (Ufficio Brasiliano del Turismo) sulla base del numero di turisti e del loro tempo di permanenza nelle città dove si stanno disputando le partite, oltre alla spesa sostenuta dalle delegazioni e dalle squadre partecipanti.

Sono 13.759 i biglietti venduti ai visitatori stranieri e 111.569 quelli acquistati dai brasiliani. Secondo le stime di Embratur, i turisti stranieri soggiornano in media 10 giorni nella città prescelta, mentre per i brasiliani la permanenza è di circa tre giorni.

“Questi numeri dimostrano come i mega-eventi garantiscano un ritorno diretto per l’economia locale. Una parte importante di queste risorse finanziarie si riversa direttamente nelle casse dei commercianti e dei piccoli imprenditori locali”, ha commentato il presidente di Embratur, Flávio Dino.

Inoltre, il presidente di Embratur ha sottolineato come durante la Confederations Cup, che si è sovrapposta al periodo delle manifestazioni, non si siano verificati incidenti con il convolgimento di turisti stranieri. L’Associazione brasiliana degli operatori turistici (Braztoa), da parte sua, ha dichiarato di non aver registrato cancellazioni di viaggi. “Il turismo in Brasile prosegue normalmente”, ha concluso Dino.

Ritorno finanziario

Per quanto riguarda il ritorno finanziario dei grandi eventi, Embratur ritiene che i numeri attuali siano destinati ad aumentare in occasione dei Mondiali di Calcio 2014. “La Confederations Cup è un evento dedicato per lo più al pubblico interno, un banco di prova per i Mondiali del 2014, quando ci troveremo ad accogliere una quantità ingente di turisti”, ha affermato Dino.

Durante la Confederations Cup, sarà Rio de Janeiro ad ospitare il maggior numero di turisti stranieri: si parla di circa 4.748 visitatori che spenderanno approssimativamente 28,7 milioni di reais . La seconda città più ambita dal pubblico internazionale è Fortaleza, con stime nell’ordine dei 4.193 turisti provenienti dall’estero, pronti a spendere circa 17 milioni di reais nella capitale dello Stato del Ceará. Belo Horizonte occupa il terzo posto fra le sei città della Confederations Cup scelte dagli stranieri come meta di viaggio. I 2.183 turisti che acquisteranno un biglietto d’ingresso per le partite al Mineirão, riverseranno nell’economia locale 11 milioni di reais.

La spesa complessiva dei turisti stranieri in occasione della Confederations Cup si aggira attorno ai 69 milioni di reais, mentre durante i quindici giorni di torneo, i soli brasiliani spenderanno 172 milioni di reais . A questo vanno poi sommate le previsioni di spesa relative a vitto e alloggio delle delegazioni e delle squadre partecipanti, che ammontano a 70,5 milioni di reais.

www.visitbrasil.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

Al Gran San Bernardo con il Foil Fest Italia il vento è padrone

redazione1

Il Museo Minguzzi propone la Mostra Multimediale “Obscured-I luoghi oscurati” realizzata da Neos, Associazione giornalisti di viaggio

redazione1

Con il DIAMANTE e VINCENZO VENUTO per conoscere a fondo il SUDAFRICA

redazione1

Scrivi un commento

Please enter an Access Token