Viaggiare News
Destinazioni

In Carinzia la Pasqua si festeggia insieme con tante proposte

Un grande ed atteso evento è la Pasqua in Carinzia, fatto di tradizione e cultura, folklore e miti che si fondono in una vivace e sentita festa. Ed ancora, pellegrinaggi, riti propiziatori e tante specialità culinarie da assaporare oltre a godere delle soleggiate piste da sci, per un tour tra i mercatini pasquali o per una semplice passeggiata immersi nella natura.

Una tradizione lunga secoli
La Pasqua è considerata la più importante delle feste cristiane e in tutta la Carinzia sono presenti usanze e tradizioni tramandate da secoli. Una su tutte è quella di accendere falò la sera del Sabato Santo: nella notte prima di Pasqua sui monti risplendono grandi fuochi, realizzati da altissime pile di legna da ardere sistemate con attenzione e orgoglio dagli abitanti di ogni cittadina. Uno spettacolo davvero suggestivo ad annunciare la resurrezione di Gesù. Nel paese di Plessnitz invece, è usanza scacciare le negatività e gli “spiriti malvagi” con curiosi strumenti di legno composti da asticelle, con cui i bambini corrono per le vie facendo del gran rumore. Questo per far sì che il giorno di Pasqua sia pieno solo di gioia e di serenità.

Nella Carinzia centrale è tradizione che il secondo venerdì dopo la Pasqua si affronti il “Vierbergelauf”, un pellegrinaggio lungo 50 chilometri e con un dislivello di 2.500 metri programmato per l’11 aprile 2013,  che si snoda lungo le cime di quattro monti. Si parte a mezzanotte dal Magdalensberg e al chiarore delle fiaccole e al suono delle campane, ci si incammina verso il monte Lorenziberg, passando da Ulrichsberg da dove una vista mozzafiato su Klagenfurt ripaga di ogni fatica. Da non dimenticare infine i tradizionali mercatini di Pasqua, con bancarelle di prodotti tipici, dolci e manufatti, allestiti dal 21 al 30 marzo 2013 nella piazza di S. Jakob di Villach e dal 14 al 30 marzo a Klagenfurt.

Una Pasqua all’insegna della vita all’aria aperta
Il fine settimana di Pasqua sarà un’occasione imperdibile per rilassarsi lontano dalla vita caotica delle città. Tutti gli amanti della natura e dell’outdoor potranno passare giorni indimenticabili sul Lago Wörthersee, il lago più grande della Carinzia. Mentre per gli appassionati delle passeggiate e delle escursioni con le ciaspole invece è indicata la Valle Rosental e i suoi numerosi sentieri per il trekking. Uno dei più grandi comprensori sciistici della Carinzia, il Nassfeld/Pramollo, con Bad Kleinkirchheim e l’Alple Gerlitzen,sarà la meta per gli appassionati di sci, per godere fino all’ultimo della neve e del sole che risplende sulle piste, lasciandosi tentare anche dalle specialità offerte dai numerosi rifugi e ristoranti presenti sui rispettivi comprensori. Infine, ideale per le famiglie la Valle Liesertal e soprattutto per i bambini: qui l’Innerkrems e le sue piste accoglieranno i più piccoli accompagnandoli nei loro primi passi sugli sci. I genitori si potranno divertire sulle piste di fondo o rilassarsi con una romantica gita sulla slitta trainata da cavalli, immersi in scenari quasi magici.

carinzia foodUna festa anche a tavola
In Carinzia la Pasqua è un’occasione per far festa con la famigli e con gli amici, naturalmente seduti attorno a una tavola imbandita con i piatti tradizionali. Tra i tanti il burro dei monti Nockberge aromatizzato con una miscela di papavero, uva passa, noci, zucchero e spesso anche cannella o melissa e un goccio di rum. Particolare anche la sua presentazione con stampi finemente intagliati a mano fanno si che, una volta sformato, il panetto sua finemente decorato con motivi preziosi. Accanto al burro non può mancare il classico “Reindling”, dolce di soffice pasta con lievito e ripiena di zucchero, cannella, uva passa, burro e a volte nocciole tritate.

Ecco le proposte dei pacchetti vacanza:

Lago Wörthersee  – Magia pasquale in riva al lago
Valido dal 23 marzo al 2 aprile 2013 – Prenotabile da 4 a 14 notti, l’offerta prevede una sistemazione in camera doppia con vista sul lago (secondo disponibilità) in sistemazione mezza pensione gourmet. Previsto un programma di giochi per i più piccoli e tante attività secondo la tradizione pasquale carinziana come artigianato, decorazioni pasquali, pittura delle uovaa, corso di cocktail per bambini, falò di Pasqua, caccia al cestino di Pasqua la domenica e tanto altro. Con prezzi da 96,00 euro a persona.

Nassfeld / Pramollo – Quattro notti e pagarne treValido dal 17 al 21 marzo 2013 e dal 31 marzo al 4 aprile 2013; Lo speciale “SkiHit Nassfeld / Pramollo 4=3” prevede che per una prenotazione da domenica fino a giovedì, gli ospiti paghino solo tre notti, mentre la quarta è gratis.

Villach – Pasqua nel cuore di Villach all’Hotel Goldenes Lamm***
Valido dal 29 marzo al 01 aprile 2013; il pacchetto prevede 4 giorni (3 notti) in camera doppia (non fumatori) in trattamento mezza pensione. A disposizione degli ospiti l’area wellness dell’hotel.Check-in dopo le ore 14.00 e check-out fino alle ore 11.00.
A partire da 215,00 euro a persona (supplemento per la camera singola 60,00 Euro)

Valle Liesertal – Pasqua alla fattoria per bambini e famiglie
Valido dal 23 marzo al 13 aprile 2013 – Ideale per le famiglie con bambini, il pacchetto prevede alloggio in camera familiare o appartamento. Inclusi prima colazione a buffet, pranzo con zuppa, tavolo dei bimbi per pranzo, merenda con torta, cena con buffet delle insalate, bevande analcoliche al bar dei succhi, latte fresco, tè e frutta, “all inclusive” per i bambini e servizio baby-sitter. previste diverse attività di gioco per i più piccoli.
Prezzo al giorno di  54,00 Euro adulti; 13,00 Euro bambini.

Valle Rosental – Pasqua per tutta la famiglia nel Wahaha Paradise
Valido dal 29 marzo al 1 aprile 2013; con 3 notti in hotel 4 stelle in sistemazione di pensione completa, con accesso all’area spa. La domenica di Pasqua previste iniziative per i più piccoli. La struttura prevede un’area giochi interna.
Offerta da 450,00 Euro (2 adulti e 2 bambini fino 6 anni)

www.carinzia.at

CONDIVIDI:

Articoli simili

Nell’Oetztal si scia fino a maggio tra neve di altura e musica

anna.rubinetto

La scheggia di LONDRA graffia il cielo d’Europa

claudia.dimeglio

Progetto Jana: passa attraverso tradizione, artigianato, agricoltura e turismo la rivalutazione della penisola dell’Ogliastra

claudia.dimeglio

Scrivi un commento

Please enter an Access Token