Hotel

Gli hotel della famiglia Bianchi più forti della pandemia

Il 2021 è stato certamente una anno difficile per il comparto del turismo, a causa del Covid e delle relative restrizioni, ma anche un anno di successo per chi come la famiglia Bianchi ha saputo affrontare la situazione con intelligenza. 

Questa stagione infatti è stata davvero significativa per la famiglia Bianchi, storica titolare di un gruppo di sette hotel dislocati fra Bellaria – dove ha sede sociale la Bianchi Loris srl, e dove sorgono gli alberghi Ambasciatori, Tropical e Presidente – Gatteo Mare (Royal), Valverde (Diplomatic) e Igea Marina (Aris e Majestic).

Nonostante le conseguenze della situazione sanitaria globale, il risultato complessivo del gruppo è stato decisamente roseo, molto superiore alle aspettative, e ha riportato l’asticella alla situazione precedente al Covid.

Un risultato che si abbina con una scelta strategica avviata proprio alla vigilia della pandemia: quella di ampliare il proprio modus operandi aprendosi maggiormente all’esterno. Anche grazie ad azioni promo-commerciali mai sperimentate in passato, nonostante gli ormai molti decenni di esperienza della famiglia in ambito alberghiero.

Il gruppo Bianchi ha infatti avviato una strategia pluriennale, ratificata dalla partecipazione – per la prima volta – al bando della Legge 4 della Regione Emilia-Romagna, con un progetto denominato “Nel cuore della riviera romagnola”, che punta su alcuni valori tradizionali dell’ospitalità della nostra terra: la gestione familiare, l’attenzione al cliente, la scelta di puntare su un turismo a sua volta prevalentemente composto da famiglie. Offrendo un’accoglienza genuina, basata su strutture accoglienti e “solari”, che abbinano la qualità dei servizi alberghieri “all inclusive” a una caratteristica certamente vincente come è appunto l’ospitalità.

La conferma del cofinanziamento regionale ha ulteriormente spronato l’attività del gruppo, che quest’anno ha “esordito” al TTG di Rimini e per la prossima stagione ha deciso di partecipare anche ad una delle fiere dell’area tedesca scelte da APT Servizi, per rinforzare ulteriormente la presenza su questo storico mercato di riferimento, che anche nel 2021 ha dato buoni riscontri.

Nella stagione appena conclusa, oltre a moltissimi clienti italiani, abbiamo avuto un buon riscontro dagli ospiti tedeschi – conferma Manuele Bianchi, figlio del fondatore Loris -. L’estate ha dato numeri ottimi: anche in un periodo delicato come la fine di luglio, che in passato aveva spesso mostrato flessioni. Quest’anno, forse anche a causa dei vincoli legati alla vaccinazione, la gente si è mossa moltissimo nell’intero arco dei mesi estivi, e per noi è stato premiante”.

Chiusi gli hotel a fine settembre, ora la famiglia Bianchi è al lavoro per preparare la prossima stagione, ma già a Capodanno si è tornati temporaneamente al lavoro, dato che, come sempre, quattro degli hotel del gruppo sono stati aperti per una clientela ormai abituale, che ama trascorrere la fine dell’anno in riviera.

Ugo Dell’Arciprete

Articoli simili

Apre Nhow Rotterdam un nuovo hotel sulle rive della Mosa

redazione1

Fantastica promozione per vacanze di Natale in famiglia nei Best Western Kids

redazione1

Bologna Loves Wine al Grand Hotel Majestic “già Baglioni “

redazione1

Scrivi un commento