Apre al pubblico il DART a Villa Vellichi a Lavezzola

Avrebbe dovuto aprire i battenti in pompa magna, con una grande inaugurazione ricca di eventi, nello scorso marzo. Ma il Covid ha cambiato i piani anche per l’inaugurazione del DART, Domus delle Arti, delle Relazioni e del Turismo a Villa Verlicchi a Lavezzola.

Adesso, a lockdown finito, lo storico edificio recentemente restaurato dall’Amministrazione è pronto per essere finalmente aperto al pubblico come centro permanente per l’arte e la cultura: anche se le limitazioni restano, costringendo a un evento che per il primo sabato (il 27 giugno) è già tutto esaurito, e che dunque verrà replicato anche il sabato successivo, 4 luglio. Perché l’obiettivo è davvero quello che tutti possano partecipare.

Villa Verlicchi è situata in via Bastia n. 96, nel centro storico di Lavezzola, frazione del Comune di Conselice, facente parte dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, nella Provincia di Ravenna. Risalente nella forma attuale al 1880 circa, l’edificio fa parte di un complesso architettonico comprendente tre corpi di fabbrica tra loro adiacenti e le relative aree esterne di pertinenza: la Villa (residenza padronale denominata Villa Verlicchi), posta sulla Via Bastia, e sul retro lungo la via Silvio Pasi e la Via Anna Rambelli, un ex magazzino e le scuderie, che da tempo ospitano il Centro Sociale “Maurelio Salami”, associazione di promozione sociale iscritta nell’apposito registro regionale.

Questi ultimi due edifici, insieme al giardino a loro prospiciente, da tempo restaurati, sono autonomi e funzionanti grazie alla ventennale gestione del Centro Sociale, mentre oggetto del progetto DART sono la Villa e lo spazio esterno che comprende il giardino antistante e l’area cortiliva laterale e retrostante.

Al piano terra della villa, oltre all’ampio spazio centrale disponibile per le esposizioni e le iniziative pubbliche, sarà presente un Centro accoglienza per turisti e info point, sarà allestito il Museo del libro d’artista (C.A.B.A.) e troveranno inoltre sede un Centro di aggregazione per lo sport, animato dall’attività di alcune associazioni sportive locali e un Centro di aggregazione per il tempo libero, destinato ad ospitare attività ludiche, espressive e ricreative rivolte a tutte le età.

Il primo ed il secondo piano dell’edificio sono dedicati a Centro polivalente di servizi culturali e ospiteranno il progetto artistico di CRAC – Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea, associazione culturale locale iscritta nell’apposito Registro Regionale, che realizzerà un progetto culturale innovativo incentrato principalmente sull’arte contemporanea in tutte le sue forme ed espressioni.

L’associazione ha la sede e propri spazi al secondo piano, mentre al primo piano sarà possibile organizzare mostre ed esposizioni artistiche temporanee aperte al pubblico. Sempre al primo piano è allestita una Mediateca per la raccolta, produzione e proiezione di materiali multimediali e sede distaccata della Biblioteca Righini Ricci di Conselice.

DART inoltre amplia la propria offerta di servizi con attività, iniziative ed eventi all’aperto, nella splendida cornice dello storico giardino all’italiana della villa, con una rassegna di 4 concerti e laboratori per questa estate 2020.

DART è una sfida che proietta Lavezzola oltre i confini comunali. – sottolinea il sindaco Paola PulaDART restituisce Villa Verlicchi a un’altra funzione di servizio pubblico: è un edificio identitario, un pezzo di rigenerazione urbana che risponde alla necessità di animare la comunità locale e di offrire opportunità culturali e aggregative per la crescita sociale del territorio”.

L’assessore alla Cultura, Raffaella Gasparrile fa eco Nel progetto di questa Amministrazione, Villa Verlicchi nasce come un nuovo luogo di aggregazione e di cultura. Gli spazi dedicati all’arte contemporanea in tutte le sue forme e alle contaminazioni culturali innovative, ospiteranno mostre d’arte, workshops rivolti a varie fasce d’utenza, laboratori d’arte, attività di videoarte, laboratori, performance teatrali, eventi musicali… Vorremmo ampliare sempre più il pubblico interessato e il numero degli artisti disposti a collaborare, non limitandoci alla sfera locale ma ampliando sempre più i confini”.

Il programma delle due giornate prevede diverse iniziative: il post-it di arte contemporanea “Altrove è qui” a cura del CRAC-Centro in Romagna Ricerca Arte Contemporanea; “La farfalla senza ali” di Renato Gadda, scritta per AIDO; la mostra fotografica di Claudia Merighi “Mani”; l’apertura del Museo del Libro d’Artista C.A.B.A.

Per permettere la fruizione degli spazi nel rispetto delle regole di sicurezza, sono necessarie le prenotazioni per gruppi di dieci persone al massimo; i turni di visita previsti per sabato 27 sono alle 9, alle 10.30, alle 12, alle 14.30, alle 16 e alle 17,30; per l’apertura straordinaria di sabato 4 luglio, i turni sono pomeridiani (ore 15, 16 e 17).

Per informazioni e prenotazioni: 0545 986930 – 986921 – 986957

Mail: dart@comune.conselice.ra.it

Ugo Dell’Arciprete

By | 2020-06-24T19:16:36+00:00 giugno 2020|Eventi, News, Proposte|