Torna l’imperdibile appuntamento di Rockin’1000, ma in alta quota

Torna l'imperdibile appuntamento di Rockin'1000, ma in alta quota
Il 28 e il 29 luglio torna il tradizionale appuntamento con Rockin’1000, la rock band più grande del mondo nata con il celebre esperimento di «Learn to Fly», che servì a riportare i Foo Fighters a Cesena. L’esibizione avrà luogo nella Val Veny, a Courmayeur, dove 1.200 musicisti porteranno la loro musica ad alta quota, davanti a un pubblico di 7.200 spettatori previsti.
Dopo il successo dell’anno scorso, conclusosi con un sold out da 14mila spettatori e un album live prodotto da Sony Music, la band, capitanata dal General Manager di Rockin’1000, Fabio Zaffagnini, animerà una due giorni scatenatissima di grande musica, a partire dal concertone, che verrà inaugurato da «Tender» dei Blur, in una performance notturna illuminata da un falò alto sei metri, e dalla «Medley Experience», un concentrato di 15 brani rappresentativi del genere.
Come ha raccontato Zaffagnini, durante l’odierna conferenza stampa di presentazione, tra i grandi pezzi suonati ci saranno«Good Vibrations» dei Beach Boys e «Reptilia» degli Strokes.Torna l'imperdibile appuntamento di Rockin'1000, ma in alta quota
Coinvolto in questo innovativo concetto di «Summer Camp» anche il pubblico, che potrà assistere alle prove dei 1.000 prima delle esibizioni. Musicisti e cantanti arrivano da tutta Italia, ma anche dal resto del mondo, Usa, Russia, Canada, Messico e Bangladesh, oltre che da paesi europei.
A guidarli, Marco Sabiu, arrangiatore e direttore d’orchestra, mentre tra gli ospiti vip Cesareo di Elio e le Storie tese.
Tra le grandi novità attese, il «guitar-a-oke» per i chitarristi, cinema all’aperto, aree per bambini, etc.
A supporto dell’evento, che coniuga musica e turismo, due grandi sponsor come Samsung e Nastro Azzurro, oltre alla presenza di Radio Deejay.
By | 2017-07-20T22:41:53+02:00 Luglio 2017|Eventi|