Neos va incontro al futuro con tre nuovi aeromobili e nuove rotte

 Neos va incontro al futuro con tre nuovi aeromobili e nuove rotte

Neos, la compagnia aerea del Gruppo Alpitour che dal 2002 vola sulle principali rotte turistiche internazionali, è al passo con i tempi e, per adeguarsi ad un mondo che sta assistendo a cambiamenti epocali (geopolitici, sociali, antropologici ed economici), mette in campo investimenti per migliorare il servizio offerto ai passeggeri.

Da un lato c’è un lavoro per migliorare l’attuale flotta (sei Boeing 737-800 e tre Boeing 767-300) con nuovi servizi d’intrattenimento, una ristorazione di qualità più alta, il comfort delle nuove sedute e l’introduzione dei mood lighting di ultima generazione; dall’altro c’è invece il progetto di evoluzione con l’arrivo dei Boeing 787. Neos era entrata nel programma Boeing 787 già nel 2014, ordinando tre Boeing 787-8, ma oggi il gruppo ha deciso di modificare il suo ordine scegliendo il modello superiore: il 787-9. Questi velivoli rappresentano il non plus ultra della tecnologia e dell’innovazione nel settore dell’aviazione civile. La nuova configurazione dell’aeromobile, più allungato rispetto ad un Boeing 747, aumenterà notevolmente lo spazio a bordo. La struttura comprenderà 359 posti, tra cui 28 poltrone di Premium Class e 27 poltrone di Economy Extra e, soprattutto, avrà un’autonomia di 15.000 km che permetterà di aumentare il ventaglio delle destinazioni raggiungibili. A queste caratteristiche si aggiungono gli innovativi sistemi di pressurizzazione e umidificazione della cabina che permettono di ridurre significativamente i consumi di carburante (circa il 22%) e di rendere più piacevole l’esperienza di viaggio, grazie ai velivoli più confortevoli, silenziosi e veloci.

Il primo B787-9 sarà operativo da dicembre 2017 e verrà posizionato a Milano, dove Neos ha da anni una proficua collaborazione con SEA, società che gestisce gli scali di Linate e Malpensa. L’arrivo degli altri due aeromobili è previsto rispettivamente per giugno e ottobre del 2018.Sfilata 10 maggio

L’arrivo dei nuovi velivoli è legato anche al progetto di Neos di ampliare il suo campo d’azione rivolgendosi ad una clientela sempre più internazionale, pur mantenendo il suo core business nel mondo del tour operating italiano. Già dal 2002 Neos ha sviluppato un importante business incoming da Israele, che quest’anno consoliderà con nuovi investimenti sullo scalo di Tel Aviv. È prevista per il 2016 anche la nascita di un nuovo business incoming dalla Cina che collegherà direttamente l’Italia con le città di Zhengzu, Tientsin e Jixiang. L’obiettivo di Neos per l’anno in corso è di avere il 20% di passeggeri di nazionalità non italiana.

La compagnia aerea è attenta anche allo stile e, all’interno di questo processo di rinnovamento, ha provveduto anche a ridisegnare le divise di tutto lo staff unendo comodità, eleganza e professionalità.

C. StradiottiLa conferenza stampa per la presentazione del nuovo business plan di Neos si è tenuta presso l’aeroporto di Milano Malpensa martedì 10 maggio. Sono intervenuti Carlo Stradiotti, Amministratore Delegato di Neos, Gabriele Burgio, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Alpitour, Antonio De Palmas, Presidente di Boeing Italia e Sud Europa, e Andrea Tucci, Direttore Aviation Business Developement di SEA.

Carlo Stradiotti ha dichiarato: “La presentazione in aeroporto delle nuove divise è per Neos un’occasione di comunicare un investimento che tocca tutti gli elementi del servizio, cercando di trasferire l’idea di serenità e di positività verso “il viaggio”. Siamo fieri di essere italiani e felici di essere nati a Milano, da qui ci muoviamo nel mondo dandoci un obiettivo semplice e chiaro: offrire la migliore esperienza di volo possibile verso le destinazioni turistiche”

Gabriele Burgio ha commentato in questo modo i nuovi investimenti della compagnia aerea: “ La compagnia Neos è un asset strategico fondamentale per lo sviluppo della nostra azienda sia sul mercato nazionale che internazionale. L’inserimento in flotta dei nuovi Boeing 787-9 rappresenta un ulteriore passo in avanti verso l’eccellenza che intendiamo garantire a chi sceglie Neos”.

Antonio De Palmas ha aggiunto: “Il 787-9 sarà un grande potenziamento della flotta Neos, offrendo ai passeggeri un comfort superiore e facendo ottenere a Neos una maggiore efficienza, dati i minori costi di esercizio. I nuovi aeromobili consentiranno a Neos di accrescere il proprio network e accedere a nuovi mercati di lungo raggio dal suo hub di Milano”.

Andrea Tucci ha concluso dicendo: “Neos nasce a Malpensa a marzo del 2002 con il decollo del primo Boeing 737 chiamato Città di Milano. Da allora Neos ha trasportato 5,5 milioni di passeggeri posizionandosi come 4° vettore sull’aeroporto di Malpensa. Milano è orgogliosa di ospitare la base di una compagnia che ha sempre dimostrato di saper anticipare le esigenze del mercato con un modello di business moderno ed efficace e una struttura operativa efficiente.”Opening new routes point-point

By | 2020-06-05T08:14:59+00:00 maggio 2016|Trasporti, Voli|