Benessere Destinazioni Hotel

In Jamaica per una full immersion in un mare cristallino e nella coinvolgente musica caraibica

giamaica

Giamaica oltre alle meravigliose coste jamaicane è d’obbligo visitare anche Kingston, la vivace capitale dell’isola che offre attrattive di ogni genere, in cui è stato  rinnovato lo splendido centro benessere Eden Gardens Wellness Resort and Spa, situato al centro della capitale Kingston.

Per chi cerca un luogo dove poter rilassare e rinvigorire non solo il corpo ma anche la mente e l’anima gli Eden Gardens sono la scelta ideale. Potrete usufruire anche di terapie di chiropratica e di agopuntura.

Kingston è anche la capitale della musica caraibica, che organizza un Jamaica Music Tour, tutto dedicato ai luoghi simbolo dei ritmi jamaicani ed organizzato dall’operatore locale Tropical Tours, che offre servizi turistici di ogni genere. Inoltre potranno essere anche visitati, gli studi Tuff Gong International, dove Bob Marley incideva i suoi dischi e la casa museo dell’artista.

 Health Tourism” sbarca in Jamaica – Una struttura ospedaliera del Gruppo spagnolo Hospiten situata a a Cinnamon Hill – St. James, operativa dalla seconda metà del 2015, fornirà servizi di eccellenza sia ai residenti in Jamaica che ai visitatori.  Un investimento che favorirà lo sviluppo del cosiddetto Health Tourism, rivolto a tutti coloro che vorranno trascorrere sull’isola gli anni della propria pensione, un periodo di convalescenza o semplicemente a quei visitatori che desiderano avere a disposizione strutture di cura all’avanguardia durante le proprie vacanze. 

Le “Rooms on the beach” rappresentano un’alternativa alle vacanze “all inclusive”.

Con Rooms on the beach, alberghi che fanno parte del gruppo SuperClubs, è possibile   prenotare il solo pernottamento e prima colazione in magnifiche stanze vista mare dotate di tutti i confort a Negril e a Ocho Rios.

L’agente 007 nasce in Jamaica – Ian Fleming, il famoso creatore dell’agente 007, si era innamorato della Jamaica durante una breve visita effettuata negli anni della seconda guerra mondiale. Nel 1946, alla fine della guerra, lo scrittore ritornò in Jamaica, comprò 15 ettari di terreno sulla bella costa nord dell’isola e si costruì un modesto bungalow. Lo chiamò “Goldeneye” in riferimento a Operazione GoldenEye, una missione alla quale Fleming soldato aveva partecipato con i servizi segreti della Marina Britannica durante la guerra. Oggi Goldeneye è un magnifico resort nel quale sono ancora conservati oggetti appartenuti a Ian Fleming, compresa la sua scrivania.

www.roomsresorts.com

www.goldeneye.com

Articoli simili

Tolosa, novità…astronomiche!

anna.rubinetto

Veraclub Kostantinos Palace, per andare alla scoperta di Karpathos e del suo splendido mare!

anna.rubinetto

Gardaland : 24 ore tra il Parco ed il Resort per andare oltre il divertimento.

anna.rubinetto