Viaggiare News
Destinazioni News

Sultanato dell’Oman: la stagione 2013-2014 DELLA ROYAL OPERA HOUSE DI MUSCAT

Un mix di culture e nazionalità si susseguiranno sul palcoscenico della Royal Opera House di Muscat nel corso della stagione 2013-2014 che va da settembre 2013 a maggio 2014. Il calendarioè ricco di eventi internazionali e di una varietà di generi provenienti da tutto il mondo fra cui opera, musica sinfonica, balletto, jazz, la tarab araba e la musica dell’orchestra militare omanita.

La nuova stagione sarà inaugurata a settembre con tre spettacoli del Barbiere di Siviglia di Rossini del Teatro San Carlo di Napoli e proseguirà fino a maggio 2014. Fra le opere in calendario, anche La Traviata di Verdi e la Rusalka di Dvořák. Inoltre, ROHM annuncia con piacere la presenza della leggendaria Vienna State Opera and Orchestra, che eseguirà Le nozze di Figaro di Mozart.

Oltre a performance teatrali, la programmazione prevede spettacoli di danza e balletto di compagnie di altissimo livello internazionale quali: Mariinsky Ballet, Bavarian State Ballet e Vienna State Ballet.

Fra le sorprese della stagione vi sono le partecipazioni straordinarie di alcuni dei più acclamati direttori d’orchestra e musicisti della scena mondiale, come Claudio Abbado e Maurizio Pollini, Yo-Yo Ma, Maxim Vengerov e l’elettrizzante Gustavo Dudamel, molti dei quali faranno il loro debutto non solo al ROHM, ma anche in Oman.

La musica araba sarà ancora una volta protagonista, rappresentata nelle performance di artisti provenienti da ogni parte della regione fra cui Oman’s Royal Guard, The Royal Oman Symphony Orchestra, la leggendaria Magida El Roumi, Kadim Al Sahir, Abdullah Al Ruwaishid e Lotfi Bouchnak, per celebrare la diversità musicale locale.

Inoltre La ROHM continuerà a portare in Oman il meglio della scena musicale mondiale, presentando sul suo palco diversi artisti di fama internazionale fra cui i palestinesi Le Trio Joubran, il sensazionale cantante senegalese Youssou N’Dour, la portoghese Mariza, Murat Coskun dalla Turchia, Chi of Shaolin dalla Cina e il meglio della musica folk da Russia e Tajikistan.

In linea con l’impegno di ROHM nel campo dell’istruzione, sono previsti una serie di eventi educativi e sociali, fra cui concerti Music For and From Children, speciali performance diurne per studenti e famiglie, simposi di sufi ed organo, workshop per l’incontro con artisti, eventi gratuiti, tour giornalieri aperti al pubblico e conferenze antecedenti le esibizioni.

Fra gli eventi in programma:

Concerti Arabi
Libano: Magida El Roumi
Iraq: Kadim Al Sahir
Kuwait: Abdullah Al Ruwaishid
Tunisia: Lotfi Bouchnak & Leila Hejaiej
Egitto: Sherine
Libano: TriOrient & Sarband with Fadia Tomb El Hage
Libano: Al Rahbani Gala Concert

Performance e Concerti d’Opera
“Il Barbiere di Siviglia” di Rossini
“La Traviata” di Verdi
“Le Nozze di Figaro” di Mozart
“Romeo e Giulietta” di Bellini
“Rusalka” di Dvořák
“Maria Stuarda” di Donizetti
Verdi Anniversary Concert
Juan Diego Florez in Concert
Olga Borodina in Concert
Ildar Abdrazakov in Concert

Performance di Balletto
Uruguay: National Ballet of Uruguay
Russia: Mariinsky Ballet
Austria: Vienna State Ballet
Germania: The Bavarian State Ballet

Concerti di Musica Classica
Oman: Royal Guard Military Music
Pipe Organ
Omani Women’s Day
Palestina: Le Trio Joubran
Afghanistan: Afghan Youth Orchestra
Stati Uniti: Yo-Yo Ma e Silk Road Ensemble
Russia: Maxim Vengerov
Venezuela: Gustavo Dudamel
Italia: Claudio Abbado/ Maurizio Pollini

Jazz e Performance internazionali
Senegal: Youssou N’Dour
Canada: Diana Krall
Turchia: Murat Coskun
Cina: Chi of Shaolin
Portogallo: Mariza
Libano: Enana Dance Theatre
Russia e Tajikistan: Folk Music and Dance
Costa d’Avorio: Dobet Gnahore
Germania/Spagna: WDR Big Band + Flamenco artists

Iniziative sociali e educative
Organ e Sufi Symposiums
Open House Events
Student and Family Nights
Workshops
Daily Public Tours
Pre-Performance Talks

Per ulteriori informazioni sulla Royal Opera House visitare il sito http://www.rohmuscat.org.om/

Oman, Riviera d’Oriente dell’Oceano Indiano
Il Sultanato dell’Oman è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un’estensione maggiore dell’Italia con i suoi 309.500 km², ma conta solo 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l’Asia e l’Africa, l’Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull’Oceano Indiano e sul Mar d’Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l’Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall’Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l’ora legale). Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell’ incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Muscat, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell’affascinante natura del Sultanato. Quasi fosse sospeso nel tempo, l’Oman si apre al moderno con un occhio di riguardo per le proprie tradizioni: sport estremi e animati souq, lussuosi resort con moderne SPA convivono con antiche fortezze e tradizioni dei popoli del deserto.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Settimane d’arte al KEMPINSKI PALACE di Portorose

claudia.dimeglio

Tripadvisor: i migliori hotel per famiglie

redazione1

Malattie cardiovascolari: consigli da mettere in valigia

Redazione111

Scrivi un commento

Please enter an Access Token