Viaggiare News
Destinazioni News

LA THUILE: a dicembre inizia la stagione invernale

Neve, tanta neve che unisce Italia e Francia, una natura incontaminata e selvaggia, un paese fiero delle sue tradizioni, a La Thuile è possibile ritrovare se stessi nell’adrenalina dello sport o nel relax del silenzio. 

Suddivisa in piccole raccolte frazioni e solcata dalla Dora del Rutor e dalla Dora di Verney, La Thuile si trova a un’altitudine di 1.441 metri, in Valdigne, nella parte più occidentale della Valle d’Aosta. La Francia è a pochi kilometri, al di là del Colle del Piccolo San Bernardo, un fondamentale luogo di transito tra le montagne che è stato spettatore del passaggio di numerose civiltà e culture fin dall’epoca preceltica. Il borgo di La Thuile, invece, risale alla conquista romana, quando la strada consolare delle Gallie percorreva interamente il territorio valdostano e, attraverso l’Alpis Graia, arrivava nelle zone di frontiera.
L’architettura delle abitazioni è quella tipica dei villaggi di montagna, realizzata con pietra e legno, con i tetti ricoperti dalle tipiche “lose”, lastroni di pietra che si possono trovare solo in Valle d’Aosta o nella vicina Tarentaise.
Due giganti delle Alpi svettano sulla valle di La Thuile: il massiccio del Rutor (3.846 m) e il Monte Bianco. Dal paese è possibile ammirare il ghiacciaio del Rutor che, nonostante da qualche decennio sia in fase di progressivo ritiro, misura 9 km2 ed è diviso in due dallo sperone roccioso delle Vedettes. La catena del Monte Bianco, invece, rivela appieno il fascino delle sue cime dalla prospettiva del Petosan, frazione sulla strada del Colle San Carlo, e da quella, in quota, di Les Suches.

Ospitalità, buona tavola, un comprensorio internazionale e tante attività oltre lo sci, La Thuile risponde alle esigenze di sportivi e cultori del relax, un luogo dove la neve soggiorna per cinque mesi all’anno e l’accoglienza turistica è pensata nel rispetto delle tradizioni e dell’ambiente; un territorio che grazie alla sua autenticità e alla sua naturale bellezza consente di stringere un rapporto speciale con la montagna; una dimensione in cui è possibile rigenerarsi e ritrovare il proprio ritmo, una “Come Alive Zone”.

Lo start up della stagione invernale 2012/2013, che coincide con l’apertura degli impianti sciistici, è fissato per il 1° dicembre. Nel tardo pomeriggio di sabato 8 dicembre ristoratori, albergatori, commercianti e artigiani di La Thuile daranno il loro benvenuto ai turisti con la grande festa En Amitiè Hiver.

 

www.lathuile.it

CONDIVIDI:

Articoli simili

WooDone : occhiali in legno dalle tonalità cangianti

redazione1

Cipro: mare, arte, ma anche gastronomia

ugo

Croazia – il sogno di ogni dipartita!

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token