Viaggiare News
News

I consigli del chiropratico per un’estate all’insegna del benessere

I consigli del chiropratico dei vip Joseph Luraschi ci aiutano a trascorrere un’estate in spiaggia all’insegna del benessere e della salute.

Il range di azione della Chiropratica è vastissimo: attraverso la colonna vertebrale passano tutti i segnali neurologici che dal cervello vanno al resto del corpo e viceversa, quindi il Dottore Chiropratico, agendo in modo strutturato e specifico può generare effetti positivi sia sulla struttura muscolo scheletrica, sia sul metabolismo e la sfera emozionale.

Posture scorrette, dismorfismi, soprattutto d’estate, possono generare fastidiosi disturbi a carico della colonna vertebrale e trasformarsi in mal di testa, mal di schiena e altre patologie che rischiano di rovinare le vacanze.

Come evitare che accada?


Lo abbiamo chiesto al Dottore in Chiropratica Joseph Luraschi che ci ha fornito un prezioso elenco.

 

CORRERE IN SPIAGGIA
“Fare delle lunghe passeggiate è preferibile alla corsa in spiaggia perché il terreno di appoggio è soffice e meno sicuro. Se si ha voglia di fare una corsa è meglio prediligere la parte del bagnasciuga, dove la sabbia è più dura. E soprattutto, fatelo a piedi scalzi”.

I TUFFI
“Nessuna controindicazione per gli amatori, a patto che l’altezza non sia eccessiva perché in quel caso l’acqua può trasformarsi in una sorta di muro”. 

LEGGERE SUL LETTINO DA SPIAGGIA
“In generale sarebbe preferibile prendere la tintarella sul lettino e non leggere, per non sottoporre il capo e la colonna vertebrale a movimenti e posture scorrette.
Se proprio non si riesce a farne a meno posizionate un appoggio dietro il collo, va bene anche un telo arrotolato per evitare l’effetto text neck, ovvero quella condizione non fisiologica del rachide cervicale che viene sottoposto ad un sovraccarico eccessivo e ad uno stress ripetuto durante la quale la testa è chinata in avanti e protesa verso il basso”.

SABBIA O LETTINO
È sempre preferibile la sabbia, soprattutto se si prende il sole a pancia in giù, in questo caso sarebbe meglio un lettino con un buco per il viso”.

 RIPOSO O MOVIMENTO
Fare stretching in spiaggia può fare bene ai muscoli, soprattutto se si è arrivati dopo un lungo viaggio. Lo sport in generale è meglio farlo in palestra o altri luoghi attrezzati, anche all’aperto”.

 CORRETTA IDRATAZIONE
“Bere molto e spesso. Non vale l’acqua contenuta nella frutta per idratarsi bene. Occorre bere costantemente dell’acqua pe mantenersi sempre correttamente idratati”.

 PROTEZIONE SOLARE
“Molta gente aspetta di arrivare in spiaggia per spalmare sul corpo la protezione solare. Io invece consiglio sempre di farlo a  casa e arrivare in spiaggia con lo schermo solare già attivo ed efficace perché ha avuto il tempo di essere assorbito bene dalla pelle”.

 AMICI A 4 ZAMPE
Ci tengo tanto a dire “non abbandonate gli animali, portateli con voi sempre. E un appello va anche ai gestori delle spiagge e delle strutture ricettive: attrezzatevi per ospitare al meglio i nostri amici animali, che sono a tutti gli effetti membri delle nostre famiglie”.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Con Volagratis nei luoghi cult delle serie TV del momento

anna.rubinetto

volo + hotel per un ponte del 2 giugno

redazione1

Fedon: indispensabile in valigia il Porta MacBook & iPad

redazione1

Scrivi un commento

Please enter an Access Token