Dall’Italia a Catania in nave

Dall’Italia a Catania in naveCatania è una delle città più belle del mediterraneo; la sua antica storia può essere apprezzata grazie ai resti ancora presenti in città. Catania ospita un pittoresco castello, i resti romani e greci, un bellissimo teatro e notevoli palazzi settecenteschi.

Inoltre si trova in una posizione eccezionale per godere di tutte le bellezze della Sicilia, come ad esempio Taormina o l’Etna, uno dei pochi vulcani attivi del Mediterraneo. Per poter ammirare tutte le bellezze della città e dei dintorni è necessario però avere a disposizione una vettura. Sono molti i turisti che arrivano a Catania in traghetto, per poter avere a disposizione la propria automobile e per raggiungere la città con il minimo sforzo.

Come arrivare a Catania in traghetto

I porti della penisola da cui salpano traghetti per la Sicilia sono numerosi: Genova, Livorno, Civitavecchia, Napoli, Salerno, Villa San Giovanni.
Partire da i porti più settentrionali consente di tagliare la maggior parte del viaggio in auto, in modo da arrivare a Catania riposati, pronti per cominciare a visitare la città e i dintorni.
Partire da Napoli e da Salerno è la scelta che molti viaggiatori prediligono, magari fermandosi in una di queste due città prima della partenza, per ammirarne le bellezze.
Ogni sera la nave Grimaldi collega Salerno a Catania, con varie partenze successive. La traversata dura alcune ore, ma si effettua nel corso della notte.
Al mattino ci si trova al porto di Catania, dopo una notte di viaggio, ma senza la stanchezza dovuta alla guida o alla permanenza in automobile.

Meglio la macchina a Catania

Sono varie le mete che possono essere raggiunte da Catania in automobile. In queste zone è particolarmente utile avere a disposizione la propria automobile, in quanto non sempre i mezzi pubblici ci sono d’aiuto.
Catania è vicina a Taormina, Acireale, Giardini Naxos, Giarre e non troppo lontana da Siracusa e Ragusa. La zona dell’entroterra è caratterizzata dagli aranceti più belli d’Italia e Bronte, con le sue distese di pistacchi, non è poi così lontana, così come le pendici dell’Etna.
Chi desidera visitare tutte queste bellezze della Sicilia ci deve arrivare in automobile, è il mezzo di trasporto più pratico e veloce.
A Catania invece l’auto può essere parcheggiata, per raggiungere poi ogni luogo con i mezzi pubblici cittadini, o anche a piedi: il modo migliore per godere dell’atmosfera della città e per apprezzarne tutte le bellezze.

Il viaggio in traghetto

Il viaggio in traghetto da Salerno a Catania dura circa 12 ore; si tratta di un lungo periodo di tempo, che però sembrerà un attimo a chi lo trascorre in traghetto. Oggi le navi sono state completamente rinnovate e permettono il riposo tranquillo, grazie alle comode cabine di bordo. In pratica si cena a Salerno, quindi si sale sul traghetto per la lunga traversata, andando ad accomodarsi nella cabina prenotata in anticipo. Al mattino ci si sveglia riposati e si sbarca già sull’isola, pronti per visitare Catania. Il viaggio in auto da Salerno a Catania è comunque di oltre 6 ore, se non si considerano fermate per fare benzina o per sgranchire le gambe.

By | 2020-04-28T07:04:51+00:00 aprile 2020|Destinazioni|