Nella regione di Hall-Wattens in gondola tra le montagne

Nella regione di Hall-Wattens in gondola tra le montagne

Nella regione di Hall-Wattens (Austria), nel cuore delle Alpi tirolesi,  si può fare una vacanza … in gondola!   La nuova gondola, una cabinovia da 10 posti, accompagna fino in cima al Glungezer, da dove partono escursioni nella natura: il Sentiero dei cembri, nella foresta di cembri più estesa dell’Europa centrale, ma anche l’incredibile Bosco delle sfere, dove i più piccoli imparano divertendosi. 

Tra le maestose montagne del parco alpino del Karwendel e le Alpi di Tux, dieci incantevoli villaggi turistici e la sorprendente città medievale di Hall in Tirolo attendono gli escursionisti più appassionati e chi cerca una vacanza rilassante nella natura. Ci sono, inoltre, attività che accontentano tutti:  arrampicata e alpinismo nel Karwendel, ciclismo o e-bike nelle Alpi Inntal e Tuxer e le possibilità di fare il bagno in limpidi laghi. Le giornate si concludono con il ritorno nelle piccole cittadine, dove per chiudere al meglio la giornata di vacanza si tengono spettacoli teatrali all’aperto, eventi sportivi, concerti e feste tradizionali. 

I luoghi dell’energia

I luoghi dell’energia sono luoghi speciali: monumenti culturali, spirituali e siti naturali particolari in montagna e a valle. In questi luoghi di potere energetico è possibile fermarsi, indugiare, ricaricare le batterie. Ispirano e raccontano storie, del passato e del presente, del transitorio e dell’eterno. La regione di Hall Wattens porta alla scoperta di dieci luoghi selezionati per l’estate 2019, a cui se ne aggiungeranno altri negli anni successivi, selezionati con molta cura.

La baita Walderalm: è uno di questi. La caratteristica Hundskopf a ovest, le montagne delle Alpi di Tuxer a sud, le aspre vette del massiccio del Karwendel nel nord: chi si trova sull’enorme plateau nel Karwendel, che ospita la Walderalm, può sentire l’energia speciale che questo luogo emana. Un posto unico, che si trasforma, trasmettendo una sensazione di vitalità e positività, soprattutto all’alba, quando la rugiada è ancora sull’erba e i primi raggi di sole irrompono sulle Alpi di Tux.

In gondola sul Glungezer

Sembra una gondola, ma porta in alta montagna. È la nuova cabinovia da dieci posti che porta rapidamente e comodamente dalla valle in quota, nel cuore del paradiso escursionistico del Glungezer. Qui ci si può rilassare, circondati dalla natura più pura, scegliendo uno dei tanti itinerari che portano tra boschi secolari e prati in fiore o ammirare l’incredibile paesaggio sulla valle sottostante. I più piccoli si potranno divertire nel Bosco delle sfere, mentre i genitori si rilasseranno nella splendida terrazza panoramica a prendere il sole.  

Una delle escursioni più belle è sicuramente quella lungo il Sentiero dei cembri. Sul Glungezer, dove si trova la più grande foresta di pino cembro dell’Europa centrale e il cui profumo caratteristico è sempre nell’aria, si celebrano le Giornate del pino del Tirolo. Quattro giornate a tema, dove tutto ruota attorno al pino cembro, dal 20 al 23 giugno 2019, con visite guidate con esperti di storia naturale, workshop nella foresta, dimostrazioni di intagliatori del legno di pino, degustazioni e musica. 

L’estate regala delle splendide serate di luna piena, che avvolgono la montagna di un fascino misterioso. Nei quattro giorni di luna piena dell’estate 2019, compresa la notte del 15 agosto, la nuova cabinovia funzionerà dalle 19.00 alle 23.30, accompagnando gli ospiti fino in cima al Glungezer. Qui verranno proposte serate davvero speciali: dalle golosità tipiche tirolesi della baita Halsmarter, dove cenare e divertirsi con la musica tirolese, alle attività nel Bosco delle sfere con cantastorie che intratterranno con i loro affascinanti racconti.

Divertirsi nel Bosco delle sfere

Non appena la gondola si ferma in cima al Glungezer, la prima cosa che si nota sono le grandi palle di legno che scorrono veloci su piste costruite tra gli alberi della foresta. È il Bosco delle sfere. Un luogo magico per i bambini e i ragazzi in vacanza con le famiglie.

Il Bosco delle sfere è un immenso parco didattico a cielo aperto di 8.000 metri quadrati, che incanterà i bambini e farà ritornare indietro nel tempo i più grandi. Attrazione principale la Kugelbahn, la pista da biglie in legno più grande al mondo. Si snoda per oltre 500 metri a diverse altitudini e con varie angolature, facendosi strada fra pini, abeti bianchi e rossi di alta montagna. Piccoli e grandi appassionati di costruzioni si perderanno in questa straordinaria infrastruttura da gioco, immersa nel bosco, dove potranno far scivolare grandi bocce in legno, simili a quelle da bowling lungo il percorso fatto di tronchi di pino cembro, tra case sugli alberi, funi, stazioni gioco, postazioni sospese nel bosco. 

Il legno di pino cembro regala i suoi benefici anche nell’area relax pensata per i genitori: mentre i figli si divertono con la pista delle biglie e i loro fratellini più piccoli in un’area realizzata per il loro divertimento, mamma e papà possono rilassarsi in perfetta tranquillità nelle maxi sdraio realizzate con questo prezioso materiale naturale, posizionate in una terrazza naturale di fronte al massiccio Karwendel. 

Appuntamento speciale domenica 14 luglio 2019 giornata speciale con La Festa del Bosco delle sfere. Dalle 10 alle 17 tanto divertimento per tutta la famiglia: la mascotte Zwugl accompagnerà gli ospiti a conoscere e sperimentare i laboratori didattici nei boschi, ascoltare simpatici concerti per bambini e gustare le golosità tipiche proposte dal ristorante alpino Halsmarter.

Aperitivo in città

Di ritorno dalla montagna niente di meglio di una passeggiata e di un aperitivo in città. Hall in Tirol, capoluogo della regione turistica, è una delle città più affascinanti della valle dell’Inn, con una grande storia alle spalle, che l’ha portata a essere nel Medioevo il centro economico più importante del Tirolo, grazie all’estrazione del sale. La visita della città si trasforma inevitabilmente in una passeggiata a piedi attraverso i secoli, tra incantevoli piazze e i vicoli tortuosi del centro. Qui venne coniato il primo tallero, detto Haller Guldiner. La Torre della Zecca, fatta costruire nel 1567 dall’arciduca Ferdinando II, divenne presto simbolo della città. Oggi è sede di un museo, che porta alla scoperta della storia del conio, con imponenti macchinari unici nel loro genere. La Torre della Zecca, oltre a mostrare un fantastico panorama sulla città, permette di ammirare la più grande moneta d’argento coniata al mondo, il Tallero Europeo e una ricostruzione fedele all’originale della prima pressa per il conio al mondo. Da non perdere la novità dell’estate 2019: è stata ricreata a mano e installata nella sua posizione originale la ruota idraulica che consentiva al macchinario di coniare le monete. 

La vacanza prosegue nelle vie della città, che ospitano negozi particolari, dove acquistare un ricordo speciale, oltre a locali con tavolini all’aperto dove fermarsi per un aperitivo, ammirando gli splendidi palazzi storici della città, prima della cena in uno dei ristoranti che propongono i migliori piatti della tradizione rivisti con un tocco di creatività. 

Weekend tra cristalli e montagne

Dal 1° maggio al 31 ottobre 2019, 2 pernottamenti con colazione a partire da 73 euro a persona, in tipico Gasthof. L’offerta comprende: giornata nella natura, scegliendo tra un’escursione guidata o una giornata in e-bike (al costo di 10 euro) e una cartina topografica outdoor della regione. 

Oppure, per chi riesce a dedicarsi qualche giorno di vacanza in più c’è la proposta 7 giorni di vacanza alpina: 7 pernottamenti con colazione, a partire da 246 euro a persona. L’offerta comprende: 2 escursioni guidate a tema nel magnifico mondo alpino delle montagne di sale, una visita ai Mondi di Cristallo Swarovski e una visita guidata della città di Hall in Tirol.

Come raggiungere la Regione di Hall-Wattens

La regione di Hall-Wattens è facilmente raggiungibile dall’Italia. Tutte le maggiori città italiane sono collegate a Innsbruck con i treni delle ferrovie austriache, con offerte molto vantaggiose a partire da 29 euro. Anche per chi sceglie l’auto il tragitto non è molto lungo: la Regione Hall-Wattens, dista dal confine italiano (Brennero) solo 40 km.

 

 

 

Info: Ufficio turistico Hall-Wattens, Unterer Stadtplatz 19, Hall in Tirol (Austria); Tel. +43 (0) 5223 45544 –0; info@hall-wattens.at, www.hall-wattens.at

Ufficio Stampa: Studio Eidos di Sabrina Talarico, tel. 049.8910709, www.studioeidos.it  

By | 2019-04-04T07:32:41+00:00 aprile 2019|Destinazioni, Europa|