Viaggiare News
Europa

Val di Fassa un inverno a sei stelle!

L’11 ottobre al Rifugio Maria al Sass Pordoi, l’Apt Val di Fassa ha presentato i campioni, che gareggiano con i suoi colori, nella stagione sciistica 2015-2016 di Coppa del Mondo Sempre vicina ai suoi talenti sportivi, la Val di Fassa rinnova il sostegno ai ragazzi che, durante la stagione invernale 2015-2016 ormai alle porte, la rappresenteranno su piste etracciati di Coppa del Mondo di diverse discipline dello sci.

E per augurare un inverno ricco di soddisfazioni al gruppo, formato da giovani nati e cresciuti atleticamente in valle, il “team fassano” è stato presentato domenica 11 ottobre tra gli splendidi scenari del Rifugio Maria al Sass Pordoi (2950 m), in conferenza stampa con i vertici dell’Apt Val di Fassa, autorità locali, allenatori Fisi, rappresentanti di società d’impianti e sportive che hanno un ruolo chiave nella preparazione dei campioni, ma anche nella valorizzazione e nella promozione dello sport tra i giovani della valle e tra tutti gli ospiti che si divertono lungo le candide discese di Fassa. La “squadra”, concentrata negli allenamenti in vista dei prossimi appuntamenti agonistici, vanta nomi illustri dello sci alpino, in particolare dello slalom speciale a cominciare da Stefano Gross.

Lo scorso inverno, il ventinovenne “Sabo” ha mandato in delirio i suoi fans con eccezionali risultati in Coppa del Mondo, quali la vittoria ad Adelboden cui si sommano il secondo posto di Wengen e di Schladming. Traguardi che gli sono valsi una grande festa a Pozza, tra parenti, amici e turisti e tanti applausi per le vie del centro del paese e sulla pista Aloch allestita per le grandi occasioni, e anche la nomina di “atleta dell’anno” alla “Festa dello sci”, a maggio ad Andalo. Pronto per altre competizione di rilievo anche Cristian Deville, trentaquattro anni di Moena (nella squadra di interesse nazionale), che in carriera, tra il resto, vanta la vittoria nel 2012 nel tempio dello slalom di Kitzbühel (dove ha una cabina griffata col suo nome assieme agli altri vincitori). Altrettanto desiderosa di ben figurare Chiara Costazza, trentun’anni di Pozza, che nel 2007 ha ottenuto un prestigioso primo posto nello slalom di Lienz e che nella scorsa stagione ha ritrovato una buona forma.cd8lQymU4Xt-VLzf_Zs8WAnMV8gt-4cNrhMtuTQm8zM

Sul fronte dello snowboard (slalom parallelo e gigante), la valle conta sul ventitreenne Mirko Felicetti che, nella passata stagione in Coppa del Mondo (la sua prima), ha mostrato tutto il suo valore, salendo sul podio in diverse occasioni: secondo a Rogla e Asahikawa e terzo a Montafon e pure campione italiano sulle nevi di casa (a fine marzo a Canazei). Anche per lui ben due feste tra Someda e Moena per celebrare le sue performance. Le cartucce fassane non si esauriscono qui! S’impongono sulla scena agonistica due giovanissime promesse, che hanno già dimostrato tecnica e istinto da vendere: si tratta di Emil Zulian (assente alla conferenza per allenamenti), diciott’anni di Pozza che, oltre al primo  posto in Coppa Europa a Rogla ha vinto pure la classi fica di Coppa Europa snowboard – specialità Big Air 2014-2015. Oltre a lui c’è Igor Lastei, vent’anni di Pozza, bravo interprete del freestyle che, un anno fa, ha chiuso in Coppa Europa al quinto posto nella classifica generale dello slopestyle, grazie a un settimo e un dicesimo posto a Vogel, ed ha già esordito anche in Coppa del Mondo di specialità.

«Siamo orgogliosi – hanno affermato, in conferenza,Enzo Iori e Andrea Weiss, rispettivamente presidente e direttore dell’Apt di Fassa – di contare su sciatori che portano sui podi del mondo i nostri colori. Sono i testimonial d’eccezione per una terra che fa dello sci la sua principale offerta turistica invernale».
La Val di Fassa non si fregia solo di testimonial capaci di distinguersi nel panorama internazionale , ma è anche il prossimo inverno la casa della Nazionale di Sci Alpino grazie al progetto “ Piste Azzurre ” rinnovato con la Fisi . Nelle diverse skiarea fassane, staff tecnico e atleti (uomini e donne) trovano, da anni, numerosi tracciati preparati ad hoc e disponibili per
tutta la stagione per gli allenamenti, grazie a una proficua collaborazione tra Fisi, Apt di Fassa, Trentino Marketing, Dolomiti Superski, locali società impiantistiche e sportive e con il contributo della Cassa Rurale Val di Fassa e Agordino e del Consorz
io Elettrico di Pozza.
Durante i mesi invernali gli appassionati di sci hanno, così, la possibilità di mettersi alla prova sulle stesse piste dove affinano la preparazione gli atleti e, con un pizzico di fortuna, anche di ammirarli in allenamento. In particolare, i bambini – che frequentano i corsi settimanali nelle scuole di sci valligiane – possono addirittura avere consigli importanti dai big dello sci di Fassa, scattare foto con loro e ricevere autografi nella divertente “
Settimana dei campioni ” che, dopo il successo delle scorse edizioni, torna dal 20 al 27 febbraio 2016.

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Losanna, la città dai cento volti

claudia.dimeglio

La Turchia registra un incremento dei turisti

Harry

L’Emilia Romagna si mette in vetrina per ripartire

ugo
Please enter an Access Token