Viaggiare News
News tecnologia

La settimana dell’e-Commerce Forum 2015: Netcomm e-Travel district e “Amadeus Innovation Time”

In occasione dell’e-Commerce Forum 2015 di Milano è stato presentato Netcomm e-Travel district, l’hub digitale per le nuove aziende che vogliono affacciarsi sul mercato del turismo.

A promuoverlo insieme ad alcuni importanti partner Netcomm, il consorzio che riunisce gli operatori dell’e-commerce italiano, eDreams ODIGEO, l’online travel agency leader di mercato in Europa, e Amadeus, azienda leader nella distribuzione e nella fornitura di tecnologie avanzate per l’industria globale dei viaggi e del turismo.

Il progetto nasce da  un’analisi del mercato, infatti il settore turistico italiano vale 110 mld di €, ma meno del 10% è realizzato in eCommerce. In altre nazioni tale percentuale raggiunge e supera il 50% quindi vi sono ampi margini di crescita e ampio spazio per gli attori italiani attivi nell’e-travel e per le startup del settore.

Obiettivo principale del progetto Netcomm e-Travel district è mettere a disposizione delle start up del turismo una piattaforma tecnologica allo stato dell’arte, un consistente volume di potenziali clienti fin da subito e un network che ricomprende i principali player nazionali del settore grazie alla possibilità di accedere immediatamente alle  piattaforme  di eDreams ODIGEO.

L’occasione dell’e-Commerce Forum è stata anche quella dell’inizio del primo appuntamento del ciclo “Amadeus Innovation Time”: un appuntamento a cadenza mensile per scoprire e toccare temi legati all’innovazione nella travel industry, sotto forma di speech della durata di circa un’ora, per ispirare verso nuovi scenari legati al mondo dei viaggi.

L’inizio è stato di buon auspicio con il tema: “Future Travel Trends” curato da   Tommaso Vincenzetti, Marketing & Business Development Director, Amadeus Italia Andrea Giuricin, Docente Economia dei trasporti dell’Università Milano Bicocca e CEO TRA Consulting

airport tecnologiaI mutevoli bisogni del viaggiatore stanno guidando l’evoluzione inarrestabile dell’industria del turismo e l’incontro informale e partecipativo ha voluto evidenziare attraverso immagini significative e dati statistici e storici come si modificano le strutture aeroportuali, non-luoghi in processo di trasformazione verso l’identità di hub di aggregazione e servizi; l’ascesa dei treni ad alta velocità, in grado di competere con il trasporto aereo sulle rotte principali;  i device mobile come elemento imprescindibile in grado di mutare radicalmente l’esperienza di viaggio (customer journey); la convergenza fra i modelli low-cost e tradizionali (FSC, full service carrier) in relazione a offerta, destinazioni e target con un evidente investimento da parte degli attori del settore in questa direzione.

L’incontro svoltosi presso l’innovativo hub milanese di Copernico ha avuto diversi momenti di interazione a dimostrazione del fatto che in tema di innovazione molte sono le curiosità anche dei non addetti al settore. Il prossimo incontro sarà il 27 Maggio sulla “Sharing Economy”.

Monica Basile

CONDIVIDI:

Articoli simili

14 regole per affrontare l’Estate in Bikini

claudia.dimeglio

VisiTuscia presenta il museo dei Cavalieri Templari di Viterbo

Harry

Vacanze speciali all’Excelsior Resort di San Vigilio di Marebbe (BZ)

claudia.dimeglio
Please enter an Access Token