Viaggiare News
Hotel News

Marrakech, giardini in fiore e neve sull’Atlante

La primavera è il periodo più dolce per visitare Marrakech, città imperiale, capitale del Sud del Marocco. Bouganville in fiore, alberi ricolmi di arance e, sullo sfondo, le nevi dell’Atlante. Bastano 3 ore d’aereo dall’Italia (voli giornalieri e lowcost da Milano, Roma, Bologna) e ci si trova avvolti dal suo clima già caldo, un anticipo dell’estate, immersi nella sua magica atmosfera, fatta di colori e profumi, giardini lussureggianti e grandi e piazze, palazzi principeschi e moschee, folle variopinte e caratteristici mercati.

Giardini MajorelleMarrakesch è la citta dei meravigliosi giardini, cinti da alte mura. I più affascinanti sono i Giardini Majorelle dove riposano le ceneri di Yves St Laurent, che ne era il proprietario e li ha lasciati in eredità alla città: a renderli unici sono mondo gli uccelli rari che li popolano e la ricca e foltissima collezione di piante provenienti da tutto il mondo che fa da cornice al blu intenso dei padiglioni, un colore splendido e vivissimo inventato dal pittore francese Louis Majorelle (che creò il parco ai primi del ‘900) e che in suo onore si chiama ancor oggi Blu Majorelle.

I più noti sono i Giardini della Menara, cinti da un muro lungo oltre un chilometro, con il suo enorme bacino d’acqua in cui si specchia il noto padiglione a tegole verdi, fra i simboli di Marrakech. E poi, il Giardino dell’Agdal, quello risplendente di rose che circonda la Koutoubia e mille altri ancora, che in questo periodo dell’anno si mostrano nel loro splendore, prima della calura estiva. A una decina di minuti a piedi dai giardini Majorelle, il Riad Sable Chaud è un’oasi di pace ed eleganza che accoglie gli ospiti con gli inediti sapori della cucina primaverile, tutta giocata su tenere verdure, saporiti frutti, spezie profumate. Su richiesta, il Riad Sable Chaud organizza per i suoi ospiti il Tour dei Giardini in auto privata con autista: un affascinante itinerario alla scoperta di fiori, piante, fontane, bacini d’acqua in cui si specchiano armoniose architetture. Ricavato dalla ristrutturazione di un’antica dimora nel cuore della Medina (la parte storica di Marrakech), questo piccolo ma delizioso riad ha 5 stanze arredate con mobili antichi, oggetti d’arte, decorazioni in un sapiente mix fra spunti etnici africani e raffinatezza europea, ha una grande terrazza panoramica con giardino pensile, dove prendere il sole su comode chaises longues o leggere all’ombra della pergola.

Informazioni – www.riadsablechaud.com

CONDIVIDI:

Articoli simili

La Festa della mamma in viaggio con Costa Crociere: quattro giorni indimenticabili con l’itinerario Rosso Sangria dal 12 maggio

redazione1

HomeAway: il 62% dei genitori italiani sogna una spiaggia al sole

redazione1

Dimmi dove andrai a San Valentino, ricerca di Airbnb

redazione1
Please enter an Access Token