Viaggiare News
Asia Destinazioni

Abu Dhabi in festa per il Qasr Al Hosn Festival

Il Qasr al-Hosn ad Abu Dhabi,  conosciuto come il Forte Bianco per la sua candida luminosità anche quest’anno sarà al centro del Festival in occasione delle celebrazioni di secoli di patrimonio, storia e tradizione e cultura legata agli Emirati Arabi.

Fino al 21 febbraio una serie di iniziative e spettacoli sono stati ideati per coinvolgere i visitatori in un viaggio collettivo nel patrimonio culturale e nelle tradizioni. I visitatori avranno anche l’opportunità di imparare di più sullo stato di conservazione di questo luogo storico.

Il Cultural Foundation Building accoglierà i visitatori con un invito a realizzare dei tour esperienziali. Le installazioni poste nell’edificio “dialogheranno” con il pubblico attraverso immagini, suoni e gesti per far rivivere e celebrare la memoria di questo luogo prezioso, sensibilizzando i visitatori sull’importanza della conservazione della moderna eredità culturale di Abu Dhabi.

L’edificio ospiterà anche un’esibizione che ricrea la memoria collettiva di questo spazio attraverso  un’esperienza culturale contemporanea. Nel Cultural Foundation Building i visitatori faranno un viaggio nel passato, nel presente e nel futuro del patrimonio emiratino moderno. Oltre all’importanza del Cultural Foundation Building come modello architettonico, che unisce lo stile moderno a quello islamico, l’esibizione evidenzierà il ruolo vitale che esso ha ricoperto nello sviluppo della scena culturale di Abu Dhabi.

Il Cultural Foundation Building sarà anche la sede della mostra “Lest We Forget: Structures of Memory in the UAE” di ritorno dalla Biennale di Venezia, dopo l’esposizione al Salone Internazionale di Architettura nel Padiglione Internazionale degli Emirati Arabi Uniti. Questa mostra, commissionata da Salama Bint Hamdan Al Nahyan Foundation, mette in mostra i risultati di un’iniziativa più ampia, ‘Lest We Forget’, grazie alla quale si cerca di catalogare la storia dello sviluppo architettonico e urbanistico negli Emirati Arabi Uniti nel corso del secolo scorso, uno dei programmi pionieristici dedicati alla definizione e conservazione del patrimonio moderno degli Emirati.

Il programma di conservazione in corso da parte dell’Abu Dhabi Tourism & Culture Authority (TCA Abu Dhabi) ha lo scopo di ripristinare  l’edificio, ma soprattutto far rivivere le memorie connesse ad esso. Quest’anno i visitatori del  Qasr Al Hosn Festival potranno girare per il Cultural Foundation Building e rivivere i momenti importanti accaduti al suo interno, godendosi al tempo stesso il programma artistico per tutta la durata del Festival.

L’Anfiteatro dell’edificio ospiterà infatti diversi spettacoli, tra i quali:

Memory of the Emirati Song: uno spettacolo dal vivo che cerca di far rivivere il ricordo delle canzoni popolari degli Emirati, amate soprattutto dalle generazioni più anziane,  attraverso il punto di vista dei giovani degli Emirati; giovani musicisti emiratini renderanno omaggio ai loro antenati in uno spettacolo dal vivo preceduto da un film che documenta la memoria delle canzoni degli Emirati.

Cinema Emaratiya: l’Anfiteatro ospiterà la proiezione quotidiana di una serie di documentari, film e cortometraggi animati, selezionati  tra i corti prodotti da Twofour54 a sostegno dello scenario cinematografico degli Emirati.

Abu Dhabi Today; una città tra tradizione e modernità:  Un concerto con un programma musicale che mixa musica araba tradizionale e contemporanea, eseguito da  Oud Master Faisal al Saari e percussionisti emiratini. Lo scopo del concerto è di raccontare storie attraverso la musica. Questa volta però la storia da raccontare è quella di una moderna Abu Dhabi con le sue differenti interazioni col resto del mondo.

Sand Artist performance: Un programma commissionato apposta per il Qasr Al Hosn e messo in scena dall’artista della sabbia Shayma Al Mughairy, che raffigura con la sabbia la storia del Qasr Al Hosn, accompagnato dalla musica delle amate melodie Rababa degli Emirati.

Il Festival sta anche riportando in vita una delle sue più popolari esperienze contemporanee: Gahwa. Questo progetto è stato lanciato durante il Qasr Al Hosn Festival del 2014 per celebrare il patrimonio immateriale del caffè emiratino. Gahwa offrirà ai visitatori l’opportunità di sperimentare la tradizione di bere il caffè insieme, un simbolo di ospitalità, generosità e valori comuni, tutti profondamente radicati nel patrimonio degli UAE, in una splendida cornice contemporanea che trasporterà il visitatore attraverso la trasformazione degli Emirati Arabi Uniti dal tradizionale al moderno.

Quest’anno  il Festival ha collaborato con diverse istituzioni comunitarie, che metteranno in mostra le loro iniziative per promuovere la cultura degli Emirati Arabi Uniti: l’Archivio Nazionale, la Biblioteca Nazionale e Twofour54.

Il Cultural Foundation Building è una delle due strutture fondamentali per l’intero progetto  Qasr Al Hosn. Situato nella stessa area della fondazione di Abu Dhabi, Qasr Al Hosn si trova accanto al Cultural Foundation Building che ha ospitato il primo Centro Culturale degli Emirati, la sede della National Library, un auditorium e un centro espositivo.

http://visitabudhabi.ae/The Cultural Foundation - 2

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Rigenerare corpo e mente a San Pellegrino Terme

redazione1

A Pantelleria nello stile ed eleganza della Tenuta Borgia

redazione1

La terra delle gravine ioniche: un lembo di Puglia tutto da scoprire tra mare e collina

redazione1
Please enter an Access Token