Estancia Cristina, un luogo della Patagonia argentina dove la natura regna sovrana

 Estancia Cristina, un luogo della Patagonia argentina dove la natura regna sovranaVoglia di estraniarsi dal mondo e di godere di spazi aperti, dove e’ la natura a farla da padrona … magari recandosi all’altro capo del mondo, dove situazioni del genere non sono difficili da trovare?

cartina

Un’idea che vi propongo e’ quella di visitare unestancia, la tipica fattoria argentina, dove lo spazio non manca, e il sibilo del vento e i prati ricoperti di una strana erba di colore rosso (d’estate) creano un’atmosfera difficile da dimenticare, aspra ma dal fascino suggestivo.

IMG_0249 (Medium)

Non tutte le estancias, pero’, evocano suggestioni da ranch americano, perche’ in Argentina alcune di loro sono diventate fattorie “di lusso”, trasformate in luoghi dove soggiornare per qualche notte in ambienti extremamente curati, arredati con materiali naturali come pietra e legno e forniti di tutte le comodita’. Sto parlando dell’Estancia Cristina, un luogo straordinario, ma,  bisogna ammetterlo, un po’ difficile da raggiungere: partendo dal piccolo Puerto Bandera, situato a breve distanza dalla cittadina di El Calafate, nella Patagonia argentina, serve un’ora e mezzo di battello (dotato di tutti i confort), attraversando il grandissimo Lago Argentino, dove si possono incontrare anche alcuni grossi iceberg staccatisi dal Ghiacciaio Upsala poco distante, e in poco tempo … ci si trova letteralmente in un altro mondo!

In un alternarsi di alberi verdi, di tronchi d’albero abbattuti dal vento, di distese dove regnano solo rocce di vari colori ed un vento incessante ed impetuoso, si viene sorpresi dall’eleganza delle costruzioni dai toni pastello dell’Estancia Cristina, che si stagliano sullo sfondo di montagne innevate. Una giornata all’estancia vi regalera´sensazioni di benessere e di contatto con la natura sicuramente mai provate prima, ammirando l’incredibile colore turchese del lago, apprezzando la solitudine di un luogo fuori dal mondo e riflettendo sull’inutilita´ di cio’ che il mondo d’oggi ci propone come necessario: qui e’ la natura che impone la sua forza e ci fa sentire piccoli piccoli…..

Se, poi, dopo il viaggio e dopo aver fatto una lunga camminata o aver addirittura fatto trekking lungo un sentiero impervio e dal panorama mozzafiato, è giunta l’ora del pranzo, all’Estancia Cristina e’ possibile pranzare, degustando un ottimo cordero, il piatto tipico del luogo a base di ottimo agnello, o anche fare un pic nic all’interno del ristorante con il cibo portato con se’.

Tornare al cosiddetto mondo civile, con i rumori delle auto e le luci dei numerosi negozi di El Calafate che offrono qualsiasi mercanzia, e’ un vero choc e inmediatamente nasce una profonda nostalgia per cio’ che si e’ appena lasciato, il mondo come era una volta, semplice e genuino e dall’atmosfera indimenticabile!

Claudia Di Meglio

By | 2020-01-06T10:18:14+00:00 gennaio 2015|Ci siamo stati, Reportage, Suggeriti|