Americhe Destinazioni

Québec, il fascino del grande freddo

Quando la stagione che tinge la natura dei caldi colori del rosso, del giallo e dell’arancio lascia il posto ad un candido manto di neve, il Québec e i suoi abitanti, per sfuggire ad un immobile letargo si ingegnano a trascorrere una lunghissima stagione all’insegna del dinamismo.

Sulla scia dell’antica tradizione del Carnival invernale, ramponi ai piedi e pagaia in mano si scivola con la canoa sul fiume ghiacciato, una esperienza dedicata ai turisti più arditi. Per provare questa avventura ‘da brivido’: www.canotaglacequebec.com

Un hotel fatto di ghiaccio e mai uguale a se stesso; alle porte della capitale l’Hotel de Glace viene ricostruito ogni anno con le sue  44 tra camere e suites tematiche, una hall monumentale e persino una cappella per la celebrazione di matrimoni decisamente originali (www.hoteldeglace-canada.com). Quest’anno oltre al soggiorno si può anche andare a vedere i piccoli di foca alle Iles-de-la-Madeleine con un aereo privato, al centro del Golfo di San Lorenzo in un panorama lunare per un’esperienza degna di memoria (www.blanchons.com)

Esperienza sciiistica unica tra mare e montagna, ormai la stagione invernale è prossima all’apertura su Le Massif de Charlevoix il grande complesso turistico 4 stagioni, nella regione riserva mondiale della Biosfera. 53 piste, 6 impianti di risalita, chalet, appartamenti, spa, ristoranti frutto del sogno di un uomo, Daniel Gauthier , imprenditore visionario e co-fondatore del Cirque du Soleil (www.leMassif.com)

Non si può mancare l’appuntamento unico per osservare da vicino alcune specie animali, come la civetta delle nevi, a St-Vallier de Bellechasse (www.stvallierbellechasse.qc.ca), o i lupi nella regione del Saguenay-Lac-Saint-Jean (www.destinationboreale.com/hiver).

I cervi s’incontrano passeggiando in Virginia, animali molto socievoli, sono presenti in numero consistente al Centre Touristique du Lac Simon (Outaouais). L’alce ha scelto come dimora preferenziale la riserva faunistica di Matane. Soggiornare country-chic nell’Auberge de Montagne des Chic-Chocs (Gaspésie) è una esperienza da fare in questa oasi di pace abitata dal re della foresta (www.sepaq.com).

Una proposta per i più coraggiosi alla ricerca dell’esotismo puro, è il Festival de Neiges a Puvirnituq dove in una temperatura glaciale si radunano gli Inuit di tutto il Nord America, dal Nunavik al Nunavut, dai territori del Nord-Ovest alla Groenlandia. Qui, in questo villaggio situato sulla costa orientale della Baia di Hudson, si rende omaggio alle tradizioni Inuit e tra canti, balli, esperienze culinarie, osservazione della natura, è possibile assistere ad uno spettacolare concorso di sculture di ghiaccio e alla costruzione di igloo. Un momento emozionante ancorché unico per tutti i partecipanti, dagli Inuit ai turisti, accolti benevolmente in uno slancio imprenditoriale turistico della comunità, che vuole sempre più farsi notare dal panorama internazionale (www.nunavik-tourism.com).

Maggiori informazioni su www.quebecoriginal.com/it

 

Articoli simili

Brighton TOILETTE OMOSESSUALI

anna.rubinetto

… continua Enti del Turismo – Svezia

anna.rubinetto

Il Villaggio di Natale Flover a Bussolengo (VR) propone un Natale di gusto e tradizione

redazione1
Please enter an Access Token