Viaggiare News
Destinazioni News tecnologia

Visitare Verona: informazioni turistiche e luoghi da vedere

 

Città dell’amore, della lirica e del teatro, Verona è anche un luogo magnifico da visitare, ricco di bellezze e di capolavori senza tempo. Visitare Verona significa immergersi in una città dall’assetto urbanistico particolare e armonioso, dove l’opera dell’uomo è riuscita a fondersi alla perfezione con la natura circostante. Ciò che contraddistingue Verona dal punto di vista architettonico è inoltre la pluralità degli stili, un mix di tendenze artistiche e architettoniche che sono riuscite a fondersi alla perfezione restituendo una città dall’aspetto armonioso e perfettamente equilibrato.

Da quanto detto appare già evidente che la città di Romeo e Giulietta merita senza dubbio una visita, anche se breve.

Alla scoperta di Verona: arte, storia e tradizioni 

Vista la grande ricchezza del patrimoni storico e artistico, Verona andrebbe visitata con calma, estendendo il proprio itinerario anche alle magnifiche aree circostanti la città come l’area del Lago di Garda, ma anche la zona della Riviera del Brenta, Vicenza, Venezia e così via.

Tuttavia, se avete poco tempo a disposizione per visitare la città, magari solo un paio di giorni, non dovete disperare visto che con un po’ di organizzazione è possibile non perdersi nulla di questa incantevole città.

Iniziamo dalle informazioni utili per organizzare al meglio il soggiorno; il primo consiglio attiene, ovviamente, alla zona migliore dove alloggiare. Sia che raggiungiate Verona con i mezzi privati sia che preferiate i trasporti pubblici, l’idea migliore è di optare per una sistemazione nel cuore del centro storico, in modo tale da poter avere a portata di mano i luoghi più interessanti della città. Personalmente trovo che questa sia la soluzione migliore perché visitare una città significa “viverla” e quindi camminare per le sue strade e i suoi vicoli; se anche voi siete di questo parere potete trovare ottime sistemazioni in centro a prezzi convenienti per tutte le tasche, io il mio ultimo hotel l’ho trovato qui.

E se raggiungete Verona con la vostra auto e volete alloggiare in centro?

Niente paura, in zona si trovano moltissime aree di sosta, la maggior parte però sono a pagamento quindi mettete in conto anche questa spesa. In ogni caso, nei pressi di Porta Palio c’è un parcheggio gratuito ma se volete risparmiare tempo optate per la zona vicino al Tribunale, appena fuori dalla ZTL; la posizione è ottima e il prezzo accessibile (1.5 euro all’ora).

Itinerario a Verona: le tappe fondamentali

Se avete poco tempo per visitare la città, queste sono le tappe che non dovete assolutamente perdere.

La prima zona da vedere è certamente Piazza Brà una delle più conosciute e celebri della città. Qui si trovano alcuni dei monumenti più rappresentativi di Verona come la stupenda Arena, simbolo della musica nel mondo, il Palazzo della Gran Guardia, il Municipio di Verona e il Museo Lapidario Maffeiano, considerato il più antico museo lapidario d’Europa e inaugurato nel 1738 dal Marchese Maffei.

La seconda tappa non può che essere Piazza delle Erbe, dove si trovano altri monumenti di grande fama; basta citare la Torre dei Lamberti, la Casa Mazzanti, la Casa dei Giudici, il bel Palazzo Maffei o la Fontana “Madonna Verona” solo per ricordarne alcuni; insomma in questa zona ce ne sono cose da vedere!

Relativamente a Piazza delle Erbe è bene spendere qualche parola in più; la piazza sorge nel luogo dove in epoca romana si tenevano la maggior parte delle attività economiche e sociali della città; in passato questa era la zona del foro romano e nel corso dei secoli si è trasformata nel cuore vero e proprio della città. Oltre alle bellezze artistiche, Piazza delle Erbe vanta anche una grande vitalità che si esprime al meglio tanto di giorno quanto di sera, quando i locali e i ristoranti si affollano di gente.

Tra le cose che vi consiglio di non perdere di Piazza delle Erbe, e che ho precedentemente già citato, ci sono Case Mazzanti ovvero un gruppo di case dai mille colori il cui nucleo originario risale addirittura al Medioevo. Non a caso, in passato, Verona era conosciuta come “urbs picta”, ovvero la città dipinta e questo proprio a causa della larga presenza di case affrescate con tinte vivacissime.

Ovviamente a Verona non potete non visitare la Casa di Giulietta, ovvero il luogo ove fu ambientata la tragedia shakespeariana di Romeo e Giulietta. Da vedere il celebre balcone e lo stemma della famiglia dei Cappelletti, senza trascurare il bel giardino circostante dove ai visitatori viene data anche la possibilità di lasciare una lettera alla sfortunata fanciulla.

Un’altra delle piazze più conosciute di Verona è Piazza dei Signori che si raggiunge attraversando l’Arco della Costa da Piazza delle Erbe. L’arco ha una forma particolare, ricorda la costola di una balena, e porta con sé una leggenda; si narra infatti che quando sotto l’arco passerà una persona pura di cuore, allora questo crollerà!

In Piazza dei Signori non perdete le Arche Scaligere, ovvero un magnifico complesso funerario in stile gotico eretto per ospitare le spoglie della famiglia Della Scala; qui si trova la tomba di Can Francesco della Scala, grande mecenate e amico di Dante Alighieri.

Le tappe finali del vostro tour per Verona devono certamente essere Castelvecchio e Ponte Scaligero, due luoghi davvero suggestivi dove potrete conoscere la vera essenza di Verona.

Insomma una città che ha moltissimo da offrire e che di certo non vi deluderà.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Portopiccolo: il “Villaggio sul Mare” per grandi e piccini

redazione1

Con eDreams, a San Valentino, nei posti più romantici del mondo

claudia.dimeglio

In Slovenia il centro termale e di benessere Terme & Wellness Lifeclass di Portorose offre convenienti pacchetti salute

redazione1
Please enter an Access Token