Viaggiare News
Destinazioni News

In autunno Tirolo in festa !

Settembre e ottobre all’insegna dell’allegria, della cucina e della cultura tirolese. Tanti gli appuntamenti in calendario con le suggestive transumanze del bestiame, il mercato dell’artigianato di Seefeld, la ‘bollente’ festa delle grappe di Stanz e con la più grande tavolata di canederli, lunga 300 metri, a St Johann…

‘ALMABTRIEBE’ O FESTE DELLA TRANSUMANZA (DA METÀ SETTEMBRE A INIZIO OTTOBRE)
In tutto il Tirolo si svolgono circa una cinquantina di feste per la transumanza del bestiame, le cosiddette ‘Almabtriebe’ che segnano la fine del periodo del pascolo e l’inizio dello stallaggio d’inverno. Adornata magnificamente con campanelle, fiori, fiocchi e stemmi la mandria ritorna nelle proprie stalle dietro la guida della ‘Moarkuh’, la mucca-capo. In fila seguono i vitelli, i tori, i vitelloni e il piccolo bestiame composto da pecore e capre. Gli animali non verranno adornati se durante i mesi di alpeggio c’è stato un lutto all’interno della mandria o della famiglia del contadino.  Se gli abitanti del paese e i turisti vedranno scendere a valle il bestiame ricco di addobbi significa che tutto è andato per il meglio. Più ricca è la decorazione, più grande sarà la festa a conclusione. L’Almabtriebe è storicamente uno degli appuntamenti più importanti per le comunità dei villaggi tirolesi, nonché un’ottima occasione per ritrovarsi insieme e accogliere i turisti, affascinati da questa folcroristica tradizione. Il significato originario di questa festa è un ringraziamento al creatore per aver protetto il bestiame da qualsiasi disgrazia. www.tirolo.com/transumanza

I LAVORI E L’ARTIGIANATO DI UN TEMPO (07-08 SETTEMBRE)
A Seefeld gli artigiani di tutto il Tirolo mettono in mostra su più di 100 bancarelle e piazzole le loro arti, ormai quasi dimenticate. Ruotai e bottai, cestai e distillatori di grappa saranno presenti accanto a saponai, coltellinai o ricamatori del rachide di penne di pavone e saranno lieti di svelare i segreti delle proprie arti tradizionali a un ampio pubblico. Il grande corteo dei trattori il sabato e la sfilata in costume la domenica sono altri due momenti culminanti dell’evento. www.seefeld.com

‘STANZ BRUCIA’ (08 SETTEMBRE)
Il pittoresco paesino tirolese con la più alta concentrazione di distillerie di grappa di tutta l’Austria e conosciuto anche per essere il ‘paese delle prugne’ saluta l’estate con la festa più ‘calda’ dell’anno. I visitatori possono scoprire da vicino il procedimento che porta alla realizzazione dei famosi distillati e degustare originali grappe al lampone, al cinorrodonte oppure ai liquori di prugne, sambuco e molto altro ancora. www.tirolwest.at

LA PIÙ GRANDE TAVOLATA DI CANEDERLI AL MONDO A ST. JOHANN (21 SETTEMBRE)
25.000 canederli di 22 tipi diversi, sia dolci che salati, da degustare su una tavolata lunga 300 metri. Accade a St Johann in occasione della grande festa paesana dell’alpeggio, dove il tradizionale tavolo dei knödel è la principale attrazione.

FESTA AL MUSEO DEI MASI TIROLESI DI KRAMSACH (29 SETTEMBRE)
L’ultima domenica di settembre va in scena lo spettacolo della vita contadina nel museo villaggio a cielo aperto di Kramsach. 14 fattorie in festa per celebrare la tradizione e non perdere le antiche usanze. Le donne vestite con i tradizionali ‘Kasedl’ indossano cappelli neri sopra le acconciature raccolte, mentre sul fuoco, all’aperto, friggono nella padella di ferro le tipiche frittelle ai mirtilli. Gli artigiani e i contadini della regione mostrano antiche lavorazioni, come i ricami in oro, la produzione degli anelli per i recinti, le opere di bottai, cestai, fino alla realizzazione di vasi in terracotta, pane o ancora la tradizionale arte del forgiare i ferri di cavallo. Sulla grande area espositiva, numerose bancarelle offrono pietanze squisite di produzione propria, come le contadine che cucinano e gustano i tipici dolci ‘Kiachl’ o i saporiti gnocchetti al formaggio. I gruppi musicali dei villaggi limitrofi assicurano il meglio della musica.

SETTIMANA DELLA CACCIA A LEUTASCH, SEEFELD (06– 12 OTTOBRE)
Qui si aprono i festeggiamenti con zuppa di gulasch, filetto di cervo, ragù di cerbiatto e altrespecialità della cacciagione tirolese. Il programma è ricco di iniziative con visite guidate in antiche fattorie, mostre, letture, escursioni lungo antichi percorsi di caccia e tante manifestazioni musicali. Per provare i meravigliosi piatti a base di selvaggina, come lo spezzatino di camoscio con mirtilli rossi o il filetto di cervo in crosta di mandorle, non bisogna essere per forza cacciatori. La tradizione della caccia in questa regione risale ai tempi dell’imperatore Massimiliano I, innamorato di questi luoghi. www.seefeld.com

Per maggiori informazioni:
Tirol Info    www.tirolo.com (in italiano)

CONDIVIDI:

Articoli simili

Indeciso? Le destinazioni da non perdere in agosto

anna.rubinetto

Tempi e prezzi dei trasferimenti aeroportuali

redazione1

Vueling offre flessibilità nello scenario mutevole delle riaperture

ugo

Scrivi un commento

Please enter an Access Token