Viaggiare News
Destinazioni News

VALLES-MARANZA, una sciata…de panza

 Proprio così, perché in questi due splendidi comprensori, collegati dallo scorso anno da una nuovissima telecabina con il pavimento trasparente e panoramico, l’attività principale, tra una discesa e l’altra, è la degustazione di piatti tipici locali.

E se ne trovano di tutti i tipi: dai classici salumi, ai primi piatti a km 0, ai secondi a base di cervo, capriolo sino all’infinita varietà di formaggi di latte vaccino e soprattutto di capra, per finire poi con uno sproposito di dolci tipici, prima su tutte la kaisersmarrn(frittata dolce dell’imperatore), l’immancabile apfelstrüdel, o la crema con i frutti di bosco caldi.

Il tutto ovviamente innaffiato da vini di altissima qualità ed accompagnato da un’accoglienza che non  è seconda a nessuno !

Maranza, infatti, è stata premiata come località turistica più ospitale d’ Italia  2012.

Ma veniamo a ciò che a noi riders, ma anche sciatori della domenica, interessa di più: le piste ed il fuoripista.

44  km di piste e 16 oderni impianti di risalita che collegano le due valli, assicurano divertimento a tutte le tipologie di sciatori; dai principianti agli esperti, ma le numerose possibilità di fuoripista rendono Valles-Maranza un vero paradiso dei riders.

Gitschberg-Jochtal, questo il nome in lingua locale(se non l’avete ancora capito qui si parla tedesco), sta ad indicare rispettivamente la stazione a monte di Maranza  (2510 metri slm) e la valle di Valles.

Raggiungere questo comprensorio in auto è semplicissimo e banale: autobrennero, uscita a Bressanone, direzione Val Pusteria e dopo 15 km eccoci a Maranza, il paese principale; ma nulla vieta di deviare prima, verso Valles.

Molto più suggestivo e particolare, invece è raggiungere Maranza in treno…….

Comodamente seduti in un accogliente cabina, la linea che sale al Brennero vi porterà sino a Fortezza, da qui con il treno che porta a Lienz, in Austria, e che percorre tutta la Val Pusteria, scenderete sci e bagagli alla stazione di Vandoies dove con una cabinovia potrete salire sino al paese e, volendo, collegarvi direttamente alla cabinovia che sale al Gitschberg.

Divertimento garantito e risparmio assicurato !

Giunti in cima non vi resta che lanciarvi su una qualsiasi delle piste o dei fuoripista che vi riporteranno comunque alla partenza degli impianti.

Il Gitschberg è uno splendido panettone dal quale, a 360°, potrete ammirare e riconoscere ad una ad una, grazie ad una piattaforma panoramica, oltre 500 cime: Dolomiti, Ortles-Cevedale, Adamello-Presanella, Brenta, le Alpi austriache della Zillertal e della Stubaital……scusate se è poco…..

Da qui potete imboccare una pista a vostra scelta e scendere sino a Maranza o collegarvi agli impianti di Valles.

Se optate per il fuoripista, poi, infinite sono le possibilità, dal super ripido alla polvere soft e, volendo, sono possibili anche traversate verso la spettacolare Val di Fundres con i suoi splendidi masi o la solitaria e selvaggia valle di Altafossa, o scendere verso la val di Vizze organizzandosi per il rientro in autobus.

Per i più piccoli, snow park, discese con i gommoni e con gli slittini.

Per gli sfegatati del free-style e dello snowboard, invece, F-tech Park

e poi ancora, tracciati per ciaspolatori e nordic walking, parapendio, un anello di 7 km per lo sci di fondo a Valles ed uno di 8 km a Maranza e, ultima novità, lo snow-kite, per veleggiare sui soleggiati pendii di questa bellissima località.

E per l’apres-ski ?

Tutti i martedì sera la cabinovia di Valles apre alle ore 20 per portare gli amanti della disco music alla stazione a monte dove si organizza la danza dei vampiri…..divertimento e …bbrrrrivido assicurato, e non certo per la temperatura.

Il tutto condito da prezzi contenuti, 32 euro il giornaliero e 166 il settimanale,  provare per credere……..

 

Foto by Adriano Gatta

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Tariffe speciali all’ ibis Verona in occasione della mostra di Botero al Museo AMO

anna.rubinetto

Geox: il capospalla tra eleganza urbana e funzionalità

redazione1

28 marzo: festa alla Triennale per la Serata di Gala di Cathay Pacific Airways

claudia.dimeglio

Scrivi un commento

Please enter an Access Token