Viaggiare News
Destinazioni Evidenza Il mio viaggio Reportage

Una vacanza a Sharm El Sheikh

Ambita meta dai turisti europei ( e non solo), oltre ad un mare cristallino e al fascino senza eguali della sua barriera corallina, Sharm El Sheikh offre anche molte altre possibilità ed esperienze esclusive tutte da vivere.

“La baia dello sceicco” ha innanzitutto un clima subtropicale desertico che lo rende perfetto per una vacanza tanto estiva quanto invernale, con temperature che variano dai 40 ai 20 gradi.
I mesi ideali in cui recarsi a Sharm sono però per certo aprile, ottobre e novembre quando il caldo è decisamente più sopportabile.

Oggi recarsi a Sharm El Sheikh dall’Italia è sicuramente comodo quanto abbastanza economico grazie alla presenza di voli diretti da diverse città.

Tra le compagnie low cost con cui è possibile raggiungere la città egiziana in circa 4 ore ci sono quelli operati da Wizz Air, Easy Jet, Neos, Air Cairo e Alba Star.

Cosa vedere a Sharm El Sheikh

Come anticipato, Sharm non garantisce solo la possibilità di vivere un’esperienza relax all’insegna del mare e del sole.

La città offre infatti anche diverse attrazioni e attività da non perdere durante la propria permanenza.

Per vivere il cuore pulsante della città il posto perfetto è l’Old Market sito nella parte più vecchia.

Nel vecchio mercato si può trovare davvero di tutto: dall’abbigliamento tradizionale, alle spezie, fino al negozi e ai locali tradizionali. Se poi ci si trattiene fino a tarda ora, con le luci della sera, il luogo diventa ancora più suggestivo e fiabesco con la moschea di Al-Mustafa, con la sua enorme cupola, a fare da sfondo.

Tra le experience più suggestive, il tour beduino nel deserto, per scoprire da vicino la quotidianità della vita beduina.

I tour iniziano abitualmente con la “cammellata”, che offre la possibilità di addentrarsi nel deserto con un inusuale “mezzo di trasporto” a quattro zampe.

Una volta giunti a destinazione, sarà possibile gustarsi un tipico té alla menta o assaporare un pranzo o una cena tipica. La vera magia? Quando cala il buio e un cielo di stelle si apre unicamente sopra il deserto.

Tra le bellezze da vivere, la riserva naturale di Ras Mohamed che si estende in una piccola penisola nel punto più meridionale della regione del Sinai.

La riserva, situata a circa 60 km da Sharm, è un enorme punto di interesse naturalistico dove è possibile ammirare tante specie marine ma anche volatili diverse.

A circa un’ora da Sharm sorge la cittadina di Dahab, meno glamour ma altrettanto suggestiva, che conserva tutt’oggi il fascino di un antico villaggio di pescatori.

A Dahab, se siete appassionati di sport acquatici come il Windsurf, tappa obbligata è la Dahab Lagoon.

Per gli amanti dello shopping e della vita notturna?

Il posto giusto è Naama Bay dove si possono trovare tantissimi negozi tra i moderni e i tradizionali, ristoranti e bar di ogni tipo.

Naama Bay oltre ad essere famosa per la sua movida  offre a chi pratica snorkeling lo spettacolo della barriera corallina.

Tappa obbligata per i visitatori, tanto per i nottambuli quanto per chi vuole godersi una giornata di mare, il Farsha Mountain Lounge, un locale vivace, colorato, incastonato nella roccia proprio di fronte al mare. Aperto tutti i giorni dalle 11 del mattino all’una di notte.

Qui potrete rifarvi gli occhi di fronte ad un panorama davvero suggestivo mentre vi gustate un fresco cocktail e qualche snack.

Dove alloggiare: Domina Coral Bay 

Il villaggio Domina Coral Bay è in assoluto uno dei più grandi di Sharm, se non il più grande, e si trova a 7 km dall’aeroporto e a poca distanza da tutte le principali attrazioni.

Affacciato direttamente sul mare, il Domina è un 5 stelle storico, a gestione italiana, che sicuramente ha avuto un’importanza determinante nel costruire la fama di cui tutt’oggi gode Sharm El Sheikh, soprattutto in Italia.

Il suo punto di forza è certamente la spiaggia, con sabbia fine e dorata, da cui si accede agilmente al mare e quindi alla barriera corallina.

Oltre alla spiaggia principale, più animata, anche una spiaggia più tranquilla ed esclusiva, la Sultan Beach.

Al centro del resort sorge la Pleasure Island, il suo cuore pulsante, dove si trovano i negozi, i market e anche il teatro, dove ogni sera si svolgono diversi spettacoli, show teatrali e musicali di tutto rispetto.

All’interno del Domina ben 7 ristoranti, tra quelli inclusi nei vari pacchetti e quelli dove mangiare a pagamento con poco, ma anche un Casinò, una discoteca, diversi bar.

Per i più piccoli, ma anche per chi non volesse trascorrere l’intera giornata al mare, tante piscine, un lago salato e perfino una grande Spa per chi volesse concedersi momenti di relax estremo.

Considerando l’importante dimensione, all’interno del Domina ci si può agilmente spostare con i pratici taf taf (dei minibus caratteristici).

Le camere presenti sono ben 1400 suddivise in diverse strutture e in base alle varie esigenze. Tutte dispongono comunque di balcone o veranda, aria condizionata, TV, Minibar, connessione Wi-Fi.

Sofia Contini

CONDIVIDI:

Articoli simili

A La Thuile per Carnevale ritorna la divertente gara “Trambelle sulla neve”

anna.rubinetto

STOCCOLMA, LA “VENEZIA DEL NORD”

anna.rubinetto

In barca a vela a Gozo alla ricerca delle stelle cadenti nella magica notte di San Lorenzo

anna.rubinetto

Scrivi un commento

Please enter an Access Token