Viaggiare News
Destinazioni

Brasile: le città Top Green Destination

BrasileIl Brasile è ricco di ambienti naturali incontaminati e di antiche tradizioni ancora oggi gelosamente conservate. Una destinazione ideale per chi è amante della natura e curioso di scoprire le tradizioni locali. 

Considerato che il 66% del Brasile è caratterizzato da vegetazione autoctona, ci sono molte attrazioni che si possono visitare durante un viaggio in territorio carioca.

Nel corso degli ultimi due anni l’organizzazione no profit olandese “Green Destinations” ha incluso nella classifica annuale delle “Top 100 Green Destination” diverse città brasiliane situate negli stati di Rio Grande do Norte, Santa Catarina e Rio do Sul.
L’inclusione nella prestigiosa classifica si deve alle iniziative attivate per promuovere il turismo sostenibile.

RIO GRANDE DO NORTE

Iniziando dal nord del Brasile, incontriamo lo stato di Rio Grande do Norte considerata una delle più famose destinazioni grazie ai suoi 400 km di costa, il Carnevale e gli eventi religiosi.

Tibau do Sul è la prima fermata: situata a 80 km da Natal, qui ci si può rilassare in incantevoli spiagge come Praia de Pipa, Praia do Amor, nuotare nella piscina naturale di Praia do Porto, fare un’escursione in barca o in canoa nell’affascinate Lagoa Guaraíras, una delle principali attrazioni della città, dove si può partecipare ad escursioni di pesca.

La sua flora e la sua fauna traggono beneficio da un’estesa area di mangrovie che fornisce loro nutrimento oltre ad essere l’habitat per numerose specie.
Mirante dos Golfinhos, Baía dos Golfinhos and Praia do Madeiro sono i luoghi perfetti per avvistare i delfini.

L’Ecological Sanctuary of Pipa è un luogo con una forte connotazione dal punto di vista naturale, storico e scientifico nel quale si estendono 16 sentieri (divisi per gradi di difficoltà da 1 a 5) all’interno di un’area verde protetta di oltre 80 ettari.

Questo luogo è considerato un riferimento per il turismo sostenibile grazie al pieno supporto e coinvolgimento della comunità.

Qui, inoltre, è possibile avvistare anche le tartarughe marine.

Tibau è la destinazione per chi pratica sport estremi come il surf e il kitesurf. È inoltre famosa per le scogliere e le dune.

Nel mese di giugno la città ospita diversi eventi: presentazione delle quadriglie, balli folkloristici e bande di musica Forrò.

L’artigianato è una delle principali forme di espressione della cultura locale. Ci sono diverse produzioni artigianali realizzate utilizzando materie prime locali secondo lo stile del luogo (ad esempio uncinetto, bottiglie di sabbia, merletto a tombolo).

São Miguel do Gostoso è un pittoresco villaggio di pescatori conosciuto come la destinazione più importante per praticare il windsurf e il kitesurf.

Si trovano molte splendide spiagge a partire da Praia de Tourinhos, Praia Cardeiros, Praia Xepa e Praia Maceió. Da non perdere le piscine naturali nelle quali immergersi in acque cristalline di Perobas e Parrachos of Perobas. L’economia cittadina si basa principalmente sul turismo, la pesca e l’agricoltura.

Questa destinazione è la meta ideale per chi ama il turismo slow e si vuole rilassare immergendosi nella natura.

SANTA CATARINA

Spostandosi più a sud, si incontra lo stato di Santa Catarina che, grazie ad una serie di diversità geografiche unite ad aree di vegetazione protetta, offre diverse possibilità per chi ama l’ecoturismo come le immersioni, il deltaplano, il trekking, le scalate, la canoa e la discesa in corda doppia.

Santa Catarina è stata meta di diversi flussi di immigrazione dall’Europa, provenienti anche dall’Italia, dalla Germania e dall’Austria, per cui racchiude in sé diverse culture.

La prima città da visitare è Forquilhinha dove si possono praticare attività outdoor all’interno del São Francisco de Assis Ecological Park con cinque ettari di foresta atlantica.
Nel parco ci sono diverse attrazioni come il giardino forestale, un’area sportiva, laghi, percorsi ecologici, la piazza del Centenario, il monumento a San Francesco d’Assisi e il ristorante Garten Restaurant Hause con cucina tipica tedesca.

Girando per la città si possono ammirare le architetture delle case costruite parzialmente in legno.

Per scoprire le origini tedesche di Forquilhinha si consiglia di visitare il Museu Histórico Cultural Anton Eyng (l’edificio, costruito nel 1926, fu la casa di Mr. Anton Eyng) nel quale è possibile vedere una vasta collezione, iniziata nel 1986, di oggetti provenienti dai migranti tedeschi che arrivarono a Braço do Norte e São Martinho per poi spostarsi a Forquilhinha nel 1902.

Altri due elementi caratteristici della città sono il Forquilhinha Entrance Portico situato nella Gabriel Arns Highway e la Rua João José Back, una bellissima strada di archi decorata con fiori e una delle principali location dell’Heimatfest (Festa delle origini) che si tiene ad ottobre.

Gaspar unisce diverse tipologie di esperienze in un’unica città: ecoturismo, religione, enogastronomia e sport.

Partendo dall’aspetto della natura e dello sport, ci sono due percorsi imperdibili: Vila d’Itália Routeun’area un tempo colonizzata dagli italiani immersa nel verde nella quale è possibile fare parapendio, discesa in corda doppia nelle cascate, passeggiate lungo sentieri ed escursioni a cavallo – e Gaspar Water Route – con la più alta concentrazione di parchi d’acqua per mq di tutto lo stato.

Parlando di parapendio, la collina Morro do Parapente (anche conosciuta come Morro Cruz o Morro Pelado), con un’altezza di 290 mt, offre un’ampia vista sulla città, sul fiume Itajaí Açu e sulla costa. L’area è considerata la migliore rampa per il volo libero dello stato e a maggio è sede di eventi annuali dedicati proprio a questo bellissimo sport.

Tra le esperienze enogastronomiche da non perdere, merita una visita Cachaçaria Engenho do Nono – un’antica distilleria, ancora attiva, azionata da una ruota idraulica costruita dai nipoti di Engenho – ma ci sono anche altri due produttori artigianali come Lenfers Cachaça Artesanal e Cachaça Dupipe.

Infine, ci sono diverse chiese da visitare come Igreja Adventista do Sétimo Dia de Gaspar (la prima congregazione avventista stabilitasi sul territorio nazionale), Igreja Evangélica Luterana de Gaspar e Igreja Matriz São Pedro Apostolo.

Bombinhas è famosa come la Capitale del Brasile per le immersioni siccome possono essere praticate durante tutto l’anno.

Inoltre, è la destinazione ideale per gli sport estremi: dalle escursioni in mountain bike, parapendio, discesa in corda doppia, zip lining, surf e molto di più.

Qui ci si può immergere nella natura passeggiando nei tre parchi comunali: Coastal, Zimbros e Galheta (in quest’ultimo si svolgono attività scientifiche sull’ambiente e attività di ecoturismo).

Un’ulteriore attrazione “green” è la Arvoredo Marine Biological Reserve, ovvero un’unità federale protetta creata nel 1990 al fine di proteggere una piccola parte della costa brasiliana di grande interesse biologico.

La città è famosa per la produzione della farina di manioca che risale ai tempi in cui la zona era abitata dagli Indiani d’America. Ad oggi ci sono sette mulini attivi gestiti da imprese familiari.

RIO GRANDE DO SUL

Rio Grande do Sul è una regione multiculturale caratterizzata da un clima caldo, ampi sentieri e colline che invitano i visitatori a rilassarsi nelle spiagge di Praia de Tramandaí, Praia Capão da Canoa e Praia Torres o nuotare nelle lagune di Mirim e di Mangueria.

Nello stato, inoltre, è presente un’importante sito archeologico Patrimonio Unesco São Miguel Arcanjo che testimonia l’arrivo dei gesuiti in Brasile nel 1549.

Rolante è una città situata sulle rive del fiume Rolante, per l’appunto (Vale do Paranhana – Regione Metropolitana di Porto Alegre) circondata da una vegetazione lussureggiante.

Ci sono diverse tipologie di esperienze “green” a partire dal sentiero “Waterfalls and Mountains Circuiti” lungo 120 km.

Nella zona, sono presenti molte cascate (es. Andorinhas, and Campinas) e per alcune è anche possibile campeggiare nelle vicinanze, come la Cascata Colônia Monge e la Cascata das Andorinhas.

Gli amanti della bicicletta possono, inoltre, avventurarsi in percorsi che passano nel mezzo della foresta. Un’ulteriore tappa è senza dubbio la collina di Morro Grande con un percorso naturale per il volo libero (altezza 841 mt).

Le tradizioni di Rolante sono influenzate dalla cultura tedesca e italiana a seguito dei flussi di immigrazione dai due stati. 

La città è soprannominata “Capitale nazionale della Cuca”, ossia una torta tipica tedesca. Per sottolineare ulteriormente questo, legame è stato costruito il Monumento à Cuqueira raffigurante una donna che dopo aver tolto la “cuca” dal forno la offre ai visitatori che accedono alla città.

C’è un’ulteriore testimonianza dell’importanza delle tradizioni ed è l’Estátua do Teixeirinha, situata in Praça da Matriz, inaugurata in occasione del cinquantatreesimo anniversario dell’emancipazione politica del Comune.

In merito all’anima italiana si segnala che l’area circostante la città è vocata alla viticoltura.
C’è un sentiero chiamato Caminho das Pipas lungo il quale è possibile visitare delle cantine.
Lungo il percorso ci sono anche delle cappelle votive chiamate Capitéis.

CONDIVIDI:

Articoli simili

Valnerina, meta perfetta per un turismo slow

anna.rubinetto

Vacanze in Grecia: alla scoperta della costa meridionale dell’Attica

anna.rubinetto

In Calabria registrato un positivo andamento estivo dei flussi turistici

redazione1

Scrivi un commento

Please enter an Access Token