Destinazioni

Il Qatar riapre le frontiere ai visitatori internazionali vaccinati

Il Qatar riapre le frontiere ai visitatori internazionali vaccinati

Il Qatar riapre le frontiere ai viaggiatori che hanno concluso il ciclo vaccinale contro il Covid-19. Grazie anche alle nuove misure messe in atto, sarà ancora più facile visitare il Paese.

Una buona notizia per tutti coloro che hanno concluso il ciclo di vaccini contro il Corona Virus: il Qatar riapre le frontiere, e mette in atto una nuova serie di misure di protezione. Niente più obbligo di quarantena per chi entra nel Paese dopo aver concluso il ciclo di vaccino, previsto dal MOPH. Questa è una delle gradite novità, messe subito in atto per arginare il contagio, ma allo stesso tempo, riattivare il turismo. 

Gli spostamenti quindi sono resi più semplici, anche per chi è residente in Qatar e deve rientrare in Paese. Rimane però l’obbligo del tampone, per vaccinati e non, effettuato fino a 72 ore prima del viaggio. Ad ogni viaggiatore è comunque sempre consigliato consultare le norme attive per il Paese di destinazione, tenendo a mente che possono cambiare anche con poco preavviso.

Di seguito, tutte le nuove misure richieste per l’ingresso nel Paese

Per l’ingresso nel Paese i visitatori internazionali, i cittadini e i residenti devono obbligatoriamente registrarsi e caricare la documentazione necessaria, come il certificato vaccinale, il risultato del tampone effettuato fino a 72 ore prima, e le loro informazioni personali sul sito www.ehteraz.gov.qa.

Il Qatar riapre le frontiere ai visitatori internazionali vaccinati

I viaggiatori devono richiedere gratuitamente l’autorizzazione sul sito ‘Ehteraz’ almeno 12 ore prima della partenza per il Qatar, non appena disporranno di tutta la documentazione richiesta, in modo da essere certi di potersi imbarcare sul proprio volo. Le compagnie aeree infatti, faranno salire a bordo solo i passeggeri che hanno un permesso di viaggio valido per il Qatar.

Le norme sui visti per i visitatori si applicano solo a determinate nazionalità e 80 Paesi, inclusa l’Italia, che possono entrare in Qatar con un visto gratuito rilasciato all’arrivo. I visitatori dovranno inoltre  presentare una conferma di prenotazione presso un hotel per poter visitare il Paese. Per maggiori informazioni sulle nuove procedure e aggiornamenti futuri, vi consigliamo di visitare il sito del Ministero della Salute Pubblica www.moph.gov.qa

Ehteraz, l’importante e necessaria app da scaricare all’arrivo in Paese

In aggiunta, tutti i viaggiatori dovranno scaricare e attivare l’app mobile ‘Ehteraz’ su una SIM card del Qatar. Questa può essere acquistata sia da Ooredoo che Vodafone all’arrivo all’Aeroporto Internazionale Hamad (HIA). Solo dopo l’attivazione, i visitatori potranno partecipare alle attività pubbliche come la visita ai centri commerciali, ristoranti, musei, e utilizzare i trasporti pubblici o i taxi.  

Il Ministero della Salute Pubblica invita comunque tutti i viaggiatori a mantenere un atteggiamento prudente e a rispettare le misure preventive, indossando la mascherina (obbligatoria sia all’aperto che al chiuso), evitando gli assembramenti e igienizzando frequentemente le mani.

 

Articoli simili

In crociera in Alaska

claudia.dimeglio

Capri lifestyle a Villa Marina

claudia.dimeglio

Vivi l’estate e scegli l’Austria, “un paese dove ci si gode la vita”

redazione1

1 comment

Qatar: cinque buoni motivi per andarci - Viaggiare News Ottobre 2021 at 9:05

[…] Qatar: Hotel di lusso, ristoranti famosi in tutto il mondo, sport acquatici mozzafiato e splendide spiagge dal mare cristallino fanno del Qatar il posto perfetto per una vacanza fuori stagione. […]

Rispondi

Scrivi un commento