Destinazioni Evidenza Montagna

La funivia Marmolada – Move To the Top riapre

La funivia Marmolada Move To The Top  torna accessibile dal 19 giugno al 12 settembre.

Da Malga Ciapela (1450 m) a Punta Rocca (3.265 m) basteranno soli 12 minuti per raggiungere l’unico punto da cui è possibile ammirare tutti i nove sistemi delle Dolomiti Patrimonio Unesco.

La Funivia della Marmolada

La Marmolada, conosciuta anche come la Regina delle Dolomiti, con i suoi 3.343 m ha il primato di essere la vetta più alta del gruppo montuoso patrimonio UNESCO.
Oltre ad essere una ambita meta alpinistica, è accessibile a chiunque, grazie al suo impianto funiviario, denominato Marmolada – Move TO The Top, realizzato con stazioni prive di barriere architettoniche.
La sua stazione a monte, Punta Rocca (3.265 m) posta di fronte a Punta Penia, vetta principale del gruppo montuoso, si raggiunte con poco più di 10 minuti di funivia da Malga Ciapela (1.450 m). L’impianto è aperto dal 19 giugno fino al 12 settembre.

Scorci e panorami

Scendendo alla stazione di arrivo di Punta Rocca a 3.265 m, si approda ad una terrazza, completamente vetrata, dove la vista si estende a perdita d’occhio.
Il panorama spazia dalle tante cime dolomitiche fino alla lontana laguna veneziana; dal Lago Fedaia, ai ghiacciai dolomitici per finire con lo sguardo lungo lo strapiombo della parete sud della Marmolada e le non lontane vette austriache.
Per chi presenta difficoltà e disabilità, all’arrivo della funivia sono presenti due ascensori con pareti vetrate, che permettono di accedere alla terrazza panoramica.

Gli eventi estivi

Durante il periodo di apertura della funivia Move on the Top, tante sono le iniziative e gli eventi organizzati, tutti accessibili tramite prenotazione obbligatoria.
Ogni venerdì da 9 luglio al 3 settembre, ci sarà lo Yoga della Regina, con lezioni di yoga seguite da un’abbondante colazione presso il Bar Ristorante della stazione intermedia di Serauta a 2.950 m.
Programmato per il 20 agosto è tramonto in Jazz, aperitivo a ritmo di musica jazz, organizzato alla stazione di Serauta, ammirando lo spettacolo dell’Enrosadira – l’arrossire caratteristico della roccia Dolomia al calar del sole, spettacolo unico al mondo.
Il 26 agosto verrà celebrata la Messa in ricordo della visita di Papa Giovanni Paolo II, appuntamento che unisce la spiritualità, al ricordo del Papa e di quanto fosse appassionato di queste vette.

Il museo e la storia di queste montagne

Scendendo alla stazione di Punta Serauta, troviamo il Museo Marmolada Grande Guerra 3000 M. Completamente rinnovato ed ampliato nel 2015, propone un innovativo percorso multimediale all’interno delle gallerie scavate anche dentro il cuore del ghiacciaio della Marmolada, a testimonianza di quanto avvenuto durante la Prima guerra mondiale su queste montagne.

Itinerari storici

Sempre partendo dalla stazione di Serauta, parte un percorso alla scoperta della Zona Monumentale sacra. Stretto sentiero che si dipana lungo il versante Sud-Ovest di Serauta, che ripercorre gli antichi camminamenti percorsi dai soldati della grande guerra.
Percorso ben tracciato e messo in sicurezza tramite funi di sicurezza.
Per gli escursionisti più esperti troviamo l’itinerario che conduce a Forcella Vu, che è possibile effettuare in tutta sicurezza tramite l’accompagnamento di guide specializzate.
Al termine delle gite proposte ci si può riposare e ristorare presso il ristorante di Serauta o presso il bar di Malga Ciapela.

L’innovazione e lo sguardo verso il futuro

Utilizzando la guida interattiva Geo chip è possibile conoscere e approfondire in autonomia tutti gli aspetti della Marmolada e del suo museo.
È stata anche introdotta la possibilità di acquistare on-line i biglietti della funivia e di tutti i servizi annessi, tramite i siti della Funivie Marmolada Move to the Top e della Dolomiti Superski.

Articoli simili

Ecco i vincitori del concorso Agriturismi.it “Scatta&Viaggia”

claudia.dimeglio

L’inverno della capitale olandese illuminato dall’ Amsterdam Light Festival

anna.rubinetto

A Folgaria (Tn): Festa sulla neve dei camperisti dal 22 al 24 febbraio 2013

redazione1

Scrivi un commento