Destinazioni Slide5

Isole Pontine: ecco cosa visitare durante le vacanze 

Una delle località più gettonate per trascorrere in modo paradisiaco le proprie vacanze estive sono sicuramente le isole pontine. In molti infatti considerano queste isole come un vero e proprio pezzo di paradiso presente all’interno del mediterraneo e che ogni anno viene visitato da migliaia di turisti provenienti da ogni dove. La più grande delle isole in questione è Ponza, qui è possibile non solo immergersi nelle acque cristalline ma anche apprezzare la storica tradizione alimentare. 

Come raggiungere le isole pontine 

Oggigiorno è piuttosto semplice raggiungere queste magnifiche isole da tutt’Italia, ovviamente è possibile farlo solamente a bordo di una imbarcazione. Quindi, se hai intenzione di visitare una o più di queste bellissime isole, potrai salpare da uno dei porti che le collegano alla terraferma. Ad esempio, potrai scegliere tra aliscafo o traghetto per la tratta Napoli Ventotene ed iniziare la vacanza da sogno. Ovviamente è possibile prenotare i propri biglietti direttamente online, senza recarsi di persona presso le biglietterie autorizzate. 

Cosa visitare durante 

Se si ha intenzione di visitare le isole pontine è sempre consigliabile organizzarsi e scrivere un vero e proprio programma in modo da non perdere nulla. Una delle località più affascinanti è certamente Ponza e le sue spiagge, si tratta infatti dell’isola più grande del gruppo delle isole pontine. L’isola, circondata da un mare turchese, non ha nulla da invidiare a quello dei tropici. Molti turisti, non a caso, affascinati proprio dalle acque cristalline e dai pesci che nuotano sul fondale decidono di organizzare immersioni subacquee per ammirare le bellezze marine ed ittiche dell’isola. Ovviamente è bene precisare che Ponza non è solo mare e spiagge, al contrario, questa località è una vera e propria fonte di cultura. La storia ci insegna infatti che Ponza è stata colonizzata prima dai greci e poi dai romani, il che significa che sulla sua terra è possibile ammirare le tracce di questi due popoli grandiosi. 

Le grotte di Pilato 

Una delle attrazioni principali dell’isola sono sicuramente le famose grotte di Pilato. È possibile visitarle esclusivamente in barca visto che gran parte della struttura è attualmente sommersa. Si tratta, per chi non lo sapesse, di un insieme di tunnel collegati ad una piscina centrale che, secondo la tradizione, fungeva da murenaio romano, ovvero una vasca dove allevare i pesci. 

Ventotene 

Non molto distante da Ponza c’è un’altra bellezza da visitare assolutamente, stiamo parlando di Ventotene. Questa piccola isola custodisce tantissime bellezze storico culturali come ad esempio l’antichissima pescheria romana presente ai piedi del faro. Si tratta di una vera e propria pescheria costruita dai romani per commerciare il pesce. A nord dell’isola invece, sul piccolo promontorio di Punta Eolo, è possibile ammirare i resti di una antica villa imperiale di età romana. Si tratta di resti di una villa enorme, lunga circa 300 metri e larga 100. Ovviamente non è possibile non visitare anche l’antichissimo porto romano. Si tratta di un’opera ingegneristica di enorme spessore scientifico. Infine, Ventotene è la destinazione perfetta per tutti gli amanti del mare, l’isola infatti è lambita da acqua turchese dove potersi immergere. Una piccola curiosità, sull’isola è possibile visitare anche il suggestivo carcere di Santo Stefano, ovvero una struttura borbonica che permette di capire le sofferenze patite dai patrioti e dagli antifascisti. 

Articoli simili

NUOVI VERTICI A IDEE PER VIAGGIARE, IL DIRETTORE GENERALE È FABIO SAVELLONI

redazione1

Prove di viaggi covid-free alle Isole Canarie

ugo

Isole Cook, una corona di perle nell’Oceano Pacifico

redazione1

Scrivi un commento