Problematici i viaggi in aereo al tempo del Covid!

Problematici i viaggi in aereo al tempo del Covid!Problematici i viaggi  in aereo al tempo del Covid!

A causa del Covid negli ultimi mesi è stato molto difficoltoso viaggiare in aereo, con cambi di orari, spostamenti di date e lunghe attese negli aeroporti.   

A questo proposito, ecco l’odissea di un nostro lettore, che ci ha voluto segnalare i disguidi subiti durante un suo viaggio aereo da Lisbona a  Madeira. 

Ecco la sua testimonianza: 

Il giorno 16 giugno 2020 ho prenotato e pagato tramite agenzia di viaggi un biglietto aereo da Lisbona a Madeira, via Ponta Delgada (Isole Azzorre), con partenza il 18 giugno 2020 con la compagnia aerea SATA.
Partito da Lisbona, sono arrivato all’aeroporto di  Ponta Delgada, dove mi hanno fatto il tampone.
Ho chiesto quanto tempo ci sarebbe voluto per avere l’esito e mi hanno detto che in serata o al massimo l’indomani mattina lo avrei avuto.  

Ho comunicato, perciò, il mio numero di telefono e la mia mail.  

Hanno, quindi,  accompagnato me ed altre persone, scortati dalla polizia, in un vicino hotel, nell’attesa di ricevere l’esito del tampone. 

L’indomani, alle ore 8 del 19 giugno, controllo la mia mail, ma non mi era pervenuto niente, allora ho inviato una mail all’indirizzo www.covid19.azores.gov.pt  per avere notizie, ma non ho ricevuto nessuna risposta.

 Poichè avevo già prenotato e pagato il biglietto aereo per Madeira, il 19 giugno lascio la mia camera in hotel, per recarmi in aeroporto, ma alla reception mi dicono che non posso allontanarmi prima di aver avuto l’esito del test. 

 Sono stato costretto, perciò, a trascorrere ben 4 giorni chiuso in camera, dove mi venivano anche recapitati i pasti.

 Il giorno 22 alle ore 16 mi dicono dalla reception che hanno comunicato che il mio test era negativo, allora mi reco in aeroporto, dove apprendo che il primo volo disponibile per Madeira sarebbe stato il lunedì successivo, 24 giugno, e che il biglietto in mio possesso non era più valido. Avrei dovuto, perciò, comprare un altro TKT e poi chiedere il rimborso. 
Ovviamente ho comprato un altro TKT per Madeira, oltre ad essere stato costretto a pernottare altri due giorni alle Azzorre. 

Una volta a Madeira sono andato nell’ufficio denominato Apoio a Mobilidade em Espacio Regional Porto Santo, per chiedere  maggiori informazioni e lì mi hanno detto che  non ho diritto al rimborso, perchè la cifra da me pagata  ( 113,00 euro)è inferiore a Euro 119,00. Il rimborso, infatti, è previsto dai 119 Euro in su. 

Per concludere mi negano il rimborso, pur avendo subito un disguido causato dal ritardo nell’effettuazione del test.  Inoltre,  mi hanno  fatto perdere quattro giorni, che ho trascorso “recluso” in un hotel.   

Pur comprendendo le difficoltà delle compagnie aeree in questo periodo, vorrei che si venisse incontro ai disagi dei passeggeri e non si facessero norme che li penalizzano e che non vengono opportunamente segnalate. 

A voi i commenti 

By | 2020-10-21T07:10:16+02:00 Ottobre 2020|News, Trasporti|