Pitchup.com: l’ultimo trend di chi viaggia green è il camping negli agriturismi

Pitchup.com, l’unica piattaforma di instant booking in Italia specializzata in soggiorni in campeggi e villaggi turistici, ha registrato che l’ultima tendenza del camping green è l’agriturismo.

Anche i dati appena pubblicati del Rapporto Univerde 2019 confermano l’attenzione degli italiani per le mete turistiche green e soprattutto plastic-free.

Sono in forte crescita, infatti, gli utenti che su Pitchup.com scelgono sistemazioni green, in strutture, che, ad esempio, utilizzano energia elettrica ricavata con metodi eco-friendly o praticano la raccolta differenziata ed offrono soluzioni per fare a meno della plastica durante la vacanza.

Sono, così, sempre più numerose in tutto il mondo, dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna e all’Italia, le aziende agricole o semplici fattorie che decidono di accogliere i turisti, dedicando loro degli spazi verdi dove campeggiare oppure costruendo tende moderne e accoglienti o bungalow con tutti gli agi per rendere il soggiorno ancora più piacevole. Si tratta spesso di un sistema per aumentare i guadagni, dato che oggi il settore agricolo è abbastanza in crisi ovunque. Aprirsi al turismo, pertanto, può essere un’ottima soluzione per continuare a tenere aperta un’attività di questo genere trovando una nuova fonte di profitto.

Di seguito proponiamo una selezione degli agriturismi italiani più belli, proposti su Pitchup.com:

Il Giardino degli Elfi – Bevagna (Umbria) – Nel cuore dell’Umbria verde, a pochi chilometri da Assisi e da Spello, troviamo Il Giardino degli Elfi. splendida location che si sviluppa intorno a una tradizionale casa colonica. Offre un ambiente di assoluta tranquillità e silenzio, tra giardini fioriti e una grande piscina con acqua salata. I proprietari sono convinti ecologisti: i prodotti organici sono locali e il ristorante propone solo ed esclusivamente piatti preparati con ingredienti biologici. E’ possibile acquistare tutti i prodotti della fattoria, compreso l’olio extra vergine di oliva.

Agriturismo Vultaggio – Trapani (Sicilia) – A un’ora da antichi templi, isole affascinanti e sentieri di montagna è ubicato l’Agriturismo Vultaggio, una lussuosa struttura per campeggiatori costruita accanto a una fattoria gestita dalla stessa famiglia da quattro generazioni. Imponenti e raffinate tende safari possono ospitare fino a 7 persone, disponendo di 2 camere da letto, bagno privato e angolo cottura. L’agriturismo, immerso in un vigneto, dispone di un negozio dove si possono acquistare le specialità della fattoria, ma anche di ristorante, dove si cucinano soltanto piatti biologici tipici della cucina siciliana, che, in realtà, è un mix di tutte le culture che si sono succedute nei secoli in questi luoghi, dai Fenici ai Greci, dagli Arabi ai Normanni.

Agriturismo La Petrosa – Ceraso (Campania) – A dieci minuti di auto dalla meravigliosa costa campana, immerso nel verde, troviamo l’Agriturismo La Petrosa, parte di una tenuta agricola che copre circa 50 ettari di territorio ricco di frutteti, ulivi, campi di grano e orti. Nel negozio interno sono in vendita i prodotti della fattoria: oltre a verdure e frutta di vario genere, formaggio, uova, carne, olio d’oliva, marmellate, pane fresco e molto altro. Se non si ha voglia di cucinare, c’è un ristorante con un’ampia terrazza che propone specialità locali ovviamente preparate soltanto con ingredienti a chilometro zero. L’agriturismo dispone anche di una grande piscina all’aperto, di biciclette da noleggiare, di un parco giochi per i bambini e di aree per sport come il tiro con l’arco.

Agriturismo Alba – Baone (Veneto) – Nel verde dei Colli Euganei, in una zona nota in tutta Italia per le acque termali, troviamo l’Agriturismo Alba, 18mila ettari che si snodano intorno a una casa colonica del XVIII secolo, ovviamente restaurata. I rigogliosi giardini sono perfetti per passeggiare o leggere un libro in tranquillità, ma non manca una grande piscina per chi preferisce nuotare. I campeggiatori possono cenare al ristorante dell’agriturismo che ovviamente utilizza soltanto ingredienti della tenuta per le proprie specialità. Gli amanti dell’arte e della storia possono visitare i borghi medievali come Monselice ed Este.

Giovanni Scotti

By | 2019-11-06T00:04:01+00:00 novembre 2019|News|