Massiccia la partecipazione degli associati al congresso della Fiavet Lazio

Massiccia la partecipazione degli associati al congresso della  Fiavet LazioRapporti con il pubblico, Rapporti con la IATA e i vettori aerei, Incoming e Turismo scolastico fra i temi che verranno affrontati

Il settore del turismo che in questi ultimi anni ha avuto l’impulso maggiore è certamente quello delle crociere. Pertanto per il congresso degli agenti di viaggio aderenti alla Fiavet Lazio è stata scelta quale location  una nave della Grimaldi Lines in navigazione verso Barcellona. Al convegno, dal significativo titolo: “Fiavet Lazio indica la rotta”, sono stati invitati a partecipare, oltre che gli associati,  tutti gli imprenditori turistici della Regione Lazio,  vuole rappresentare un’occasione di discussione e di approfondimento sui temi fondamentali della  categoria, in questi anni densi di cambiamenti e novità non sempre facili da recepire.

Massiccia la partecipazione degli associati al congresso della  Fiavet Lazio

Ernesto Mazzi presidente Fiavet Lazio

«Quando si parla di viaggi – ha dichiarato Ernesto Mazzi, Presidente di Fiavet Lazio –  internet diventa la panacea di ogni difficoltà: ricco di informazioni, proposte e tante notizie interessanti, prenotare una vacanza diventa l’attività più semplice e gratificante che ci possa essere. Oggi, tutti sono in grado di combinare un volo più soggiorno e magari aggiungerci escursioni, noleggio auto, ingresso museale e tanto altro. Il pagamento on line è diventato, soprattutto con le carte prepagate, il mezzo più veloce e tutto diventa più facile. Salvo poi lamentarsi per non aver trovato quello che si pensava aver acquistato. E’ ora di finirla con questa favola. Internet è sicuramente una opportunità, ma la professionalità degli addetti al settore, rimane una verità inconfutabile. Questo però, non tutti lo hanno compreso. Probabilmente neppure i diretti interessati».

Un vero cahiers de doléances  nei confronti di coloro che ogni giorno si trovano a combattere contro il muro dell’indifferenza. L’abusivismo dilagante, che invade ormai qualsiasi area del settore, sarà fra i temi che verranno esposti dagli oratori: dall’attività dei B&B a quella degli Airbnb, dal noleggio Taxi ed NCC alle Guide turistiche, dai parcheggiatori alle agenzie di viaggio  non autorizzate o sprovviste del direttore tecnico o del fondo di garanzia, nonché delle Associazioni non profit che organizzano viaggi senza  autorizzazione, mettendo spesso a rischio i viaggiatori.

Aggiunge il presidente Mazzi « A leggere il programma del Congresso  qualcuno, anche all’interno dell’Associazione, non ha nascosto il proprio scetticismo. Il motivo è la quantità di argomentazioni poste sul tappeto, sia pure raggruppate in quattro macro aree: Rapporti con il pubblico; Rapporti con la IATA e i vettori aerei; Incoming e Turismo scolastico, che si ritiene non poter affrontare compiutamente. Non nascondo che ci siamo voluto allargare. Forse sarebbe stato meglio affrontare un solo argomento e sviscerarlo in tutte le sue componenti. Ma di Congressi non ne facciamo mai e per coinvolgere gli associati su quelle problematiche che quotidianamente l’Agente di Viaggio deve affrontare, abbiamo ritenuto che occorreva quanto meno lanciare dei messaggi. Ritornarci con ulteriori valutazioni ed approfondimenti c’è sempre tempo».

Massiccia la partecipazione degli associati al congresso della  Fiavet Lazio

Quattro saranno i tavoli in cui verranno sviluppati i temi caldi della categoria: “Rapporti Regolatore Pubblico” in merito agli aspetti della Legge Quadro sul Turismo e la possibilità di avanzare proposte di adeguamento o modifica; la Direttiva Pacchetti e la possibilità di reintrodurre il Fondo di Garanzia statale; Proposte di modifica alla Legge Regionale e l’Introduzione di una autorità di controllo sulle attività turistiche.  Il secondo tavolo affronterà le problematiche che vanno dalla NewGenISS che introduce un nuovo metodo di pagamento sicuro basato su un pay-as-you-go, modello per i biglietti emessi tramite il BSP, all’utilizzo delle carte di credito, alle buone pratiche nell’utilizzo dei sistemi di prenotazione per arrivare alla gestione ADMs/ACMs e al Post Billing Dispute. Il terzo tavolo sarà quello che più verrà seguito da coloro che lavorano nel settore del turismo nella Città Eterna: i rapporti con Coop culture, i Musei Vaticani e le difficoltà di prenotazione; il piano Bus Turistici per finire all’abusivismo.  Il Turismo Scolastico vedrà sviscerare tutto quanto ruota a tale tipo di turismo dedicato ai giovani: Codice dei Contratti, le professionalità negate nel rapporto con gli Istituti Scolastici, la proposta di abolizione della ZTL per le scolaresche per finire al MePA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione), il mercato digitale dove possono essere effettuate negoziazioni dirette, veloci e trasparenti e che può rappresentare un nuovo strumento di lavoro per le Agenzie di Viaggio. Ernesto Mazzi non nasconde che tante problematiche rispecchiano un intento ambizioso del programma, le adesioni pervenute sono state al di là di ogni aspettativa, questo dimostra quanto interesse vi sia sui temi che verranno trattati a bordo della nave.

 

Harry di Prisco

By | 2019-11-13T23:08:41+00:00 novembre 2019|News|