5 imperdibili esperienze nel Cantone di Vaud

5 imperdibili esperienze nel Cantone di VaudNel Cantone di Vaud (Ch) 5 imperdibili esperienze regaleranno emozioni a go-go

Festival Internazionale delle Mongolfiere Château-d’Oex, dal 25 gennaio al 2 febbraio 2020 

1- Festival Internazionale delle Mongolfiere Château-d’Oex, dal 25 gennaio al 2 febbraio 2020 

A fine gennaio, il piccolo centro di  Château-d’Oex ospiterà il Festival Internazionale delle mongolfiere: centinaia di mongolfiere  sorvoleranno il cielo delle Alpi vodesi richiamando visitatori e appassionati da tutto il mondo.  In programma, voli in mongolfiera, l’esibizione di palloni aerostatici dalle forme stravaganti e bizzarre, show aerei ed esposizione di modelli in miniatura.
Momento-clou della rassegna, lo spettacolo di suoni e luci “Night Glow”, il 31 gennaio: la notte di Château d’Oex sarà illuminata da parapandii e mongolfiere e vedrà impegnati i maestri della Scuola Svizzera di Sci e i migliori artificieri della Confederazione Elvetica. www.chateau-doex.ch 

2- Divertirsi sulla più grande pista di pattinaggio d’Europa 

In pieno inverno, il maggiore specchio d’acqua del Massiccio del Giura, si trasforma in un’immensa superficie ghiacciata, decoro idilliaco per insolite esperienze sportive e ludiche. Pattinare sul Lago di Joux è un’emozione imperdibile per chi ama la vita attiva negli scenari tipici della stagione invernale.
Le sponde del bacino lacustre ghiacciato si animano grazie alla presenza di stand gestiti dalle società locali, mentre i pattinatori, i marciatori e le famiglie presenti si lanciano all’assalto della sterminata lastra di ghiaccio. Abbinando poi l’esperienza sportiva alla visita dei vicini villaggi di Le Pont e l’Abbaye e della popolare Spiaggia del Rocheray a Le Sentier. www.myvalleedejoux.ch 

3-Mangiare una fonduta in un igloo, Leysin 

Situato a pochi passi dal celebre Tobogganing Park di Leysin, nelle Alpi vodesi, il “Village des Neiges” (villaggio delle nevi) è costituito da un agglomerato d’igloo arredati e ospitali. Con il loro decoro stile “Polo Nord” di chiara ispirazione scandinava, sono destramente invitanti anche per un aperitivo o un pranzo.
L’Igloo-Bar è collegato alle altre sfere di ghiaccio attrezzate per ospitare visitatori individuali e  
gruppi interessati a consumare le “planchettes d’aperitif” (composte da salumi e formaggi locali) o le famose “fondute svizzere al formaggio” in un contesto davvero originale. In un igloo è allestita anche una vera e propria “Cappella di ghiaccio” dove, la domenica, vengono regolarmente celebrate funzioni religiose. www.villagedesneiges.ch 

4-Brividi al Tobogganing Park a Leysin 

Il Tobogganing Park di Leysin è una meta imperdibile della stagione fredda nel Vaud e in Svizzera, grazie alla presenza di piste di “snowtubing”, attività invernale che unisce il piacere della “scivolata” e l’emozione delle sensazioni forti, stando seduti in una “camera ad aria”, lungo le piste innevate.
Non solo.
Ogni anno, Silvio Giobellina, medaglia olimpica e campione del mondo di bobsleigh, con l’ausilio del suo staff, crea nuovi tracciati per il pubblico.
I più temerari si lanciano lungo piste vertiginose o da una rampa per effettuare salti spettacolari con atterraggio su un “big air bag”, un enorme materasso gonfiato. I più piccoli dispongono di un mini-parco che propone (ovviamente sotto la sorveglianza dei parenti) piste più facili ma comunque emozionanti. Aperto dalle vacanze natalizie fino al termine della stagione invernale. Ingresso adulti: 24 euro www.tobogganing.ch

5-Di notte con lo slittino, sulle piste innevate di Les Diablerets 

Poco lontano dalla scenografica località alpina del Vaud, prima di salire a bordo della moderna funivia “Diablerets Express”, è possibile noleggiare uno slittino “Davos”. A destinazione, c’è la possibilità di rifocillarsi e di fare il pieno di energia e calorie in un ristorante di montagna, per poi lanciarsi lungo una pista di 7 chilometri perfettamente in sicurezza e separata dagli altri tracciati per lo sci, in modo da evitare pericolosi incroci.
Tre volte la settimana (mercoledì, venerdì e sabato), la pista è aperta anche di notte e la discesa viene resa possibile grazie all’equipaggiamento di  lampade frontali.
In una sorta di meritato “gran finale”, la fatica sportiva può essere premiata dalla degustazione di una tradizionale fondue de fromage. 

Adulti: 15 Franchi svizzeri (13 euro) per noleggio slittino e impianti di risalita. 

By | 2019-10-27T17:16:26+00:00 ottobre 2019|Destinazioni|