Il Gruppo FS Italiane rilancia il turismo in Italia

 

Lo scorso 27 giugno la stazione Tiburtina di Roma ha ospitato l’evento con cui FS Italiane, con la prestigiosa presenza dei Ministri delle Infrastrutture Danilo Toninelli e dell’Agricoltura e Turismo Gian Marco Centinaio, ha presentato il proprio piano per lo sviluppo del turismo nel nostro Paese.

Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane, ha illustrato la serie di azioni avviate dal Gruppo in linea con il Piano industriale 2019-2023, che prevede di intercettare venti milioni di turisti in più partendo dagli attuali 100 milioni. Il piano mira ad una redistribuzione dei flussi turistici e una migliore accessibilità alle città d’arte e ai luoghi di vacanza, valorizzando l’immagine e il patrimonio culturale e paesaggistico del Paese, anche in prospettiva delle Olimpiadi invernali 2026 Milano-Cortina.

Nel 2030 i viaggiatori nel mondo raggiungeranno quota 2 miliardi, dagli oltre 1,4 miliardi di oggi. Gran parte di questi turisti sceglieranno l’Italia con una crescita dei flussi prevista soprattutto dall’Asia. Il nostro Paese è il quinto al mondo per numero di turisti con circa 60 milioni di arrivi internazionali nel 2018 e una previsione di circa 75 milioni di viaggi dall’estero nel 2023. A livello nazionale i consumi turistici sono pari a oltre 112 miliardi di euro, di cui circa 13 miliardi legati ai servizi di trasporto (11% del consumo turistico interno). Inoltre, il 30% delle persone che viaggia con FS Italiane lo fa per turismo e svago, con un aumento del 20% nel 2019 dei clienti internazionali rispetto al 2018.

Per rispondere a questa crescente domanda di turismo e alle rinnovate esigenze di mobilità delle persone (soggiorni più brevi durante tutto l’anno) e di pianificazione del viaggio (organizzato sempre più autonomamente e con strumenti digitali), il Gruppo FS Italiane si propone come punto di riferimento dell’ecosistema turistico nazionale. Un attore in grado di facilitare le connessioni fra le tre porte di accesso del Paese (aeroporti, stazioni, porti) e di sostenere la crescita economica del sistema Italia.

L’iniziativa del Gruppo FS Italiane per il turismo si articola su otto aree:

  1. OFFERTA COMMERCIALE

Con l’orario estivo 2019 di Trenitalia è ancora più facile raggiungere le località di mare, montagna e le città d’arte: 273 mete raggiunte dalle Frecce, 175 dai treni regionali. Con il nuovo pass di Trenitalia dedicato ai turisti stranieri è possibile esplorare l’Italia a bordo di Frecce, FrecciaLink, InterCity, InterCity Notte ed EuroCity Italia-Svizzera (collegamenti in Italia) con un unico biglietto in tasca. I turisti che dall’estero vogliono raggiungere l’Italia con il treno possono contare su 32 Eurocity al giorno che collegano Francoforte, Basilea, Zurigo, Ginevra e Lucerna con Milano e Venezia. Inoltre, 8 Euronight al giorno uniscono Monaco, Vienna e Salisburgo con Verona, Milano, Bologna, Firenze e Roma. Per il mercato cinese, i servizi e i prodotti Trenitalia sono in vendita online sulle agenzie di viaggio cinesi ctrip.com, thetrainpal.com e qunar.com. In occasione dell’evento è stato presentato, sui binari di Tiburtina, il Frecciarossa 1000 con livrea celebrativa dei 10 anni dal lancio del brand.

 

  1. INTERMODALITÀ

Il Gruppo FS Italiane lavora per facilitare le connessioni fra le tre porte di accesso del Paese: aeroporti, stazioni e porti. È possibile raggiungere, grazie alle soluzioni di acquisto offerte da Trenitalia, gli aeroporti di Trieste, Pisa, Roma Fiumicino, Roma Ciampino, Napoli, Lamezia Terme, Palermo e Cagliari. Fra questi, Roma Fiumicino è collegato al centro città con il Leonardo Express, la linea ferroviaria regionale FL1 Fiumicino – Roma – Orte, e le Frecce da e per Roma, Venezia, Padova, Bologna, Firenze, Genova, La Spezia e Pisa. Raggiungibili anche i porti di Civitavecchia e Napoli con il Civitavecchia Express, l’autobus Civitavecchia Portlink e in Campania il servizio Alibus. Altre soluzioni intermodali con treni regionali e autobus sono Castel Gandolfo Link, Conero Link, Pompei Link, Amalfi Link, Valmontone Magicland Link.

Anche Busitalia, la società del Gruppo FS Italiane leader nel trasporto passeggeri su gomma, è impegnata per la promozione del turismo in Italia con servizi di trasporto pubblico locale e a mercato.

  1. TRENI STORICI

I treni d’epoca della Fondazione FS Italiane hanno trasportato 80mila persone nel 2018 (circa 420 eventi treno) alla scoperta dei luoghi più affascinanti e suggestivi d’Italia. Nel 2019 sono in programma 460 eventi treno. Da Nord a Sud della Penisola, dal 2014 al 2018, sono state riaperte all’esercizio turistico 12 linee dedicate al turismo dolce e lento. Tra le mete preferite dai turisti il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, uno dei maggiori spazi espositivi al mondo e tra i più importanti poli di cultura ferroviaria d’Europa, che ha registrato 170mila visitatori nel 2018. Nel 2019 ritorna sui binari l’elettrotreno di lusso Arlecchino ed è stato avviato il restauro del Museo Ferroviario di Trieste Campo Marzio. Nel 2020 sarà ultimato anche il restauro del treno Settebello. La crescita del turismo a bordo dei treni d’epoca è stata vertiginosa: dal 2014 al 2018, infatti, 275mila turisti italiani e stranieri li hanno scelti per motivi di turismo o svago. Nello stesso periodo, il Museo di Pietrarsa ha registrato oltre 400mila visitatori.

  1. TURISMO DOLCE

Con i treni regionali di Trenitalia turisti e viaggiatori possono scoprire cibi e peculiarità della Penisola percorrendo 20 itinerari enogastronomici legati ad altrettanti collegamenti ferroviari. Dalla Val d’Aosta al Piemonte, dal Veneto alla Toscana e all’Umbria, fino a Puglia, Marche, Abruzzo, Liguria, Lazio ed Emilia-Romagna, senza dimenticare le isole, Sicilia e Sardegna: oltre 500 Punti Slow Food suggeriti dalla collana Itinerari di Passaggio, curata da Trenitalia in collaborazione con Slow Food Editore e sfogliabile sul sito web trenitalia.com.

 

La strada consente di apprezzare e promuovere i territori circostanti. Anas, la società del Gruppo che gestisce 30mila chilometri di strade e autostrade, ha avviato iniziative come “A2 Autostrada del Mediterraneo”, “Strada degli scrittori”, “Via della Magna Grecia”, “Strada di Francesco” che raccontano, con appositi totem nelle aree di servizio, i borghi e le località che si affacciano lungo i tracciati. “Archeolog”, invece, è la l’associazione onlus di Anas e FS Italiane che si occupa della valorizzazione dei reperti rinvenuti durante la realizzazione di infrastrutture stradali e ferroviarie. Infine, GRAart è un progetto di street art realizzato lungo rampe e sottopassi del Grande Raccordo Anulare di Roma.

  1. TURISMO ESPERIENZIALE

Sessantuno spiagge, 25 tra i più bei borghi d’Italia, 33 siti dell’Unesco, otto parchi nazionali, otto località montane, 21 wellness location e 22 grandi giardini d’Italia, raggiungibili con i 6.500 treni regionali di Trenitalia. Destinazioni raccontate nei Travel book (pratiche guide tematiche consultabili sul sito web trenitalia.com) che promuovono il trasporto regionale come ulteriore volàno dell’esperienza turistica nei luoghi più incantevoli e caratteristici del Belpaese.

  1. CULTURA E MUSICA

Trenitalia offre la possibilità di viaggiare a prezzo ridotto fino al 50% in occasione di importanti appuntamenti musicali. La promozione consente di muoversi a prezzo ridotto sui Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, InterCity e InterCity Notte per raggiungere le città sede degli eventi. Inoltre, i soci CartaFRECCIA e i clienti che utilizzeranno le Frecce e altri treni nazionali e regionali per raggiungere importanti mostre ed eventi culturali potranno fruire di particolari agevolazioni e sconti all’ingresso.

  1. PATRIMONIO IMMOBILIARE

Sono circa 1.600 i chilometri di tracciati storici non più in funzione, di cui 400 già trasformati in percorsi ciclopedonali e greenways a beneficio del turismo slow. Rete Ferroviaria Italiana contribuisce allo sviluppo del turismo sul territorio nazionale attraverso la riconversione del patrimonio dismesso, sia con il recupero dei tracciati ferroviari non più in esercizio, sia attraverso il riuso di stazioni e immobili ferroviari da riqualificare con progetti a valenza sociale e culturale. Sono oltre 400, per un totale di 106mila metri quadrati, le stazioni concesse in comodato d’uso a Enti locali e associazioni, con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di un turismo sostenibile e di attività culturali e sociali di interesse per il territorio.

FS Sistemi Urbani, la società di FS Italiane che si occupa della valorizzazione del patrimonio immobiliare non più funzionale alle attività ferroviarie, è promotrice di importanti progetti di riqualificazione urbana a Milano, Torino, Genova, Bologna, Roma e Venezia. Interventi e progetti che prevedono anche la realizzazione di innovative strutture ricettive, infrastrutture di intrattenimento e coworking.

  1. INFRASTRUTTURA DIGITALE

La digitalizzazione ha un ruolo importante nelle scelte di chi viaggia e i turisti che arrivano nel nostro Paese chiedono sempre più connessione e informazione. nugo è l’app, lanciata a giugno 2018 dal Gruppo FS Italiane, che promuove il trasporto collettivo, integrato e sostenibile. La piattaforma tecnologica, presentata da Renzo Iorio Amministratore Delegato di nugo, è disponibile per Android e IOS e permette di pianificare e acquistare in un’unica soluzione tutti i biglietti dei vettori di trasporto scelti per il viaggio.

Tutte le informazioni sull’offerta commerciale Trenitalia sono su www.trenitalia.com.

Ugo Dell’Arciprete

 

By | 2019-06-29T05:51:25+00:00 giugno 2019|Trasporti, Treni|