Viaggiare News
Destinazioni Europa

Moldavia tra le top 10 destinazioni turistiche emergenti in Europa

 Un angolo d’Europa ancora poco conosciuto, ma che merita una visita, per aver saputo conservare intatti  i suoi costumi e le sue tradizioni? Sicuramente la Moldavia, la  meta turistica eletta destinazione emergente in Europa da Lonely Planet.

La Moldavia non ci sta più a essere la Cenerentola delle destinazioni turistiche europee e lancia la campagna di comunicazione digitale #BeOurGuest per conquistare i viaggiatori italiani. La campagna mira a far scoprire un luogo che mantiene stili di vita, tradizioni e valori autentici, legati alla realtà rurale che caratterizza il paese. Grande quanto il Belgio e situata nel cuore dell’Europa orientale, a solo due ore di volo dall’Italia, la Moldavia è uno dei paesi meno visitati dai turisti e uno dei più sicuri al mondo.Moldavia  tra le top 10 destinazioni turistiche emergenti in Europa

Con 121.000 visitatori nel 2016, che pure ha visto un incremento del 28,6% sul 2015, la Repubblica di Moldova (questo il nome ufficiale del paese) si trova in fondo alle classifiche degli arrivi internazionali dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (OMT). Fanno meglio perfino località difficilmente accessibili come il Bhutan con 210.000 arrivi, mentre in Europa fanno peggio solo stati minuscoli come San Marino con 60.000 arrivi e Lichtenstein con 69.000. Eppure qualcosa sta cambiando.
Tra i primi a cogliere il cambio di passo Lonely Planet, che mentre nel 2013 definiva la Moldavia come la destinazione meno visitata in Europa, nel 2017 l’ha inclusa nel suo Best in Travel tra le top 10 destinazioni turistiche emergenti da scoprire in Europa. In effetti, la Moldavia ha cominciato a investire nello sviluppo del turismo e da aprile 2017 ha iniziato a farsi conoscere nel mercato italiano con la partecipazione a fiere di settore.Moldavia  tra le top 10 destinazioni turistiche emergenti in Europa
Ora è in fase di lancio la campagna digitale #BeOurGuest che ruota intorno a un video di grande impatto, nel quale l’olandese Roland Huisman, che fin da bambino si è sentito ripetere quanto assomigliasse a Brad Pitt, si perde nella campagna moldava, per scoprire che in Moldova tutti i visitatori, famosi e non, sono ospiti speciali e godono di un’accoglienza calda e genuina. La campagna sui social media e sul web rimanda al sito ufficiale in italiano moldova.travel dove gli utenti possono scoprire 7 buoni motivi per visitare la Moldavia e condividere il sito sui social, inviare cartoline virtuali agli amici e scaricare cover per il loro profilo Facebook.

Un invito a scoprire un paese pressoché sconosciuto agli italiani, il cui appeal turistico si può condensare con il claim della campagna digitale #BeOurGuest:

Esiste un luogo nel cuore dell’Europa dove il tempo sembra essersi fermato, dove la natura è incontaminata e l’ospitalità è sacra.

Moldova, autentica scoperta.

Hashtag ufficiali: #beourguest #autenticascoperta #visitmoldova.

 

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Garmin Approach S6 crea una vera a propria rivoluzione nel golf

redazione1

Marocco-Al Mazagan Beach&Golf Resort per un romantico San Valentino

redazione1

RAFFAELE VITALE AL PIETRAMARE NATURAL FOOD

claudia.dimeglio

1 comment

Moldova: un piccolo paese dal grande cuore - Viaggiare News Aprile 2022 at 17:42

[…] In Moldova, piccola repubblica che ha già accolto oltre 370.000 rifugiati ucraini, gli operatori turistici sono in prima linea nell’offrire ospitalità e sostegno […]

I commenti sono chiusi.

Please enter an Access Token