Viaggiare News
tour operator

Esperienze di viaggio uniche con Parextour, alla scoperta di destinazioni ancora poco note

 

Esperienze di viaggio uniche con Parextour

Forse non tutti sanno che il vino è nato in Georgia:  proprio in questo stato dell’Europa orientale , infatti, è stata fatta una delle prime vinificazioni della storia, circa 7000 anni fa, conservando il vino in orci di terracotta interrati, usanza che permane ancora oggi.

La regione dei vigneti è Kakheti, coi suoi dolci panorami e con Tsinandali, residenza voluta dall’aristocratico poeta Alexander Chavchavadze che la concepì come una villa di delizie per i suoi ospiti stranieri, all’insegna di magnifici giardini, musica e vino. Creò infatti una produzione autoctona di bianco secco, ancora attiva.

Con il Georgia Wine Tour  il tour operator Parextour porta a scoprire gli highlights del Paese, tra cui ci sarà anche la degustazione degli ottimi vini georgiani in 4 cantine. E si potrà partecipare alla vendemmia! 

Si sorseggerà all’azienda vinicola Pheasant’s Tears, da Khareba, dove il vino viene conservato in un tunnel lungo 7 chilometri, da Twins Cellar, dove due gemelli vinaioli hanno anche costituito il Museo della Giara e del Vino, e nella cantina Iago’s Wine, prima azienda georgiana ad aver ottenuto la certificazione per la produzione biologica.

Partenza unica (per poter partecipare anche alla vendemmia): 23 settembre
Durata: 7 notti

Costo in doppia: da 1.190 euro a persona, voli inclusi.

Altre proposte di Parextour, alla scoperta di luoghi insoliti e non toccati dal turismo di massa,  sono:

MOSAICO ARMENO

Non imparerai mai tanto come quando prendi il mondo nelle tue mani  (John Updike)

“Metterci le mani” è l’invito insito in questo splendido viaggio, esclusiva Parextour.
Oltre alle visite classiche, immancabili in un viaggio in Armenia, sono previste esperienze particolari, come impastare il pane insieme alle persone del posto.

Si pernotterà in ecolodge nei dintorni di Erevan, con cucina a km zero.

Si pranzerà nella comunità di Lorva Orran, onlus che sostiene la popolazione locale attraverso la produzione di manufatti artigianali.

Si visiterà la scuola di ceramica di Gyumri, donata dal console italiano Antonio Montaldo ai giovani della città dopo il terremoto del 1988.

E a Gyumri si dormirà al Berlin Art Hotel, progetto pilota della Croce Rossa tedesca con annessa galleria d’arte.

Durante il viaggio si creano momenti di aggregazione con gli abitanti, attraverso incontri e la preparazione insieme del pane, qualche pranzo nelle case. Naturalmente si toccano le località più importanti, arricchite da degustazioni di cognac e visite ai laboratori di croci di pietra (khachqar) e di strumenti musicali in legno (duduk).

Partenze:  29 settembre, 6 ottobre
Durata: 8 notti

Costo in doppia: da 1.290 euro a persona, voli inclusi.

(IRAN) SULLE ORME DEI RE

Sono una parte di tutto ciò che ho trovato sulla mia strada
(Lord Alfred Tennyson)

Il viaggio della vita per i veri appassionati di archeologia e storia.

A Tag e Bostan si ammirano i bassorilievi raffiguranti Cosroe, re sassanide della dinastia che governò dal 226 al 650 d.C. Nei pressi del Monte Behistun e nel sito di Bisotun si trovano le più importanti iscrizioni multilingue del Vicino Oriente. Lo stesso testo è stato inciso nel 520 a. C. in persiano antico, elamitico e babilonese e grazie a questa incisione nel 1850 fu finalmente possibile decifrare la scrittura cuneiforme.

Hamedan, a 1850 metri di altezza, collegava la Mesopotamia all’altopiano iraniano. Sulla collina di Tepe Hegmataneh sono visibili i resti dell’antica città di Ecbatana, conquistata da Ciro il Grande nel 550 a. C e poi da Alessandro Magno nel 330 a. C.. Qui giace la tomba di Avicenna, filosofo, matematico e fisico, conosciuto dall’antichità per i suoi testi sulla medicina. Così come la cupola di Alavian, riccamente decorata con disegni geometrici e floreali e il Leone di Pietra, che secondo la leggenda fu costruito per volere di Alessandro Magno in onore del compagno Efestione. Vicino ci sono le iscrizioni cuneiformi di Ganj Nameh, ringraziamento del re Serse al dio zoroastriano Ahura Mazda, e la tomba di Ester e Mordecai, un tempo luogo di pellegrinaggio per gli ebrei dell’Iran.

Pasargade, Patrimonio Unesco, fu la prima capitale dell’impero achemenide sotto Ciro il Grande, che la fondò nel 546 a.C.; si vedono i resti della fortezza Toll-e Takht, del palazzo Cerimoniale, del palazzo Privato e del mausoleo attribuito a Ciro il Grande. Qui Alessandro Magno, dopo il saccheggio di Persepoli nel 330 a.C., rese omaggio al potente re. Fascino immenso per il sito archeologico di Persepolis, città edificata da Dario il Grande nel 520 a.C. e rimasta per secoli sepolta dalla sabbia. Le rovine dell’antica capitale testimoniano un passato di grande splendore; la città era infatti ricca di monumentali scalinate, terrazze e palazzi reali.

Partenze: 14 settembre, 3 e 24 ottobre
Durata: 12 notti

Costo in doppia: da 2.960 euro a persona, voli inclusi.

 www.parextour.it

 

 

 

CONDIVIDI:

Articoli simili

Ecco alcune proposte per scoprire l’Oman ed il suo deserto

redazione1

Proposte Alpitour per Pasqua e primavera

anna.rubinetto

Vacanze estive, come pianificarle in sicurezza

Redazione111
Please enter an Access Token